You are here
Home > Box Office > Box Office Italia > LA BELLA E LA BESTIA OLTRE I 2 MILIONI NEL WEEKEND 30 MARZO – 2 APRILE 2017

LA BELLA E LA BESTIA OLTRE I 2 MILIONI NEL WEEKEND 30 MARZO – 2 APRILE 2017

La bella e la bestia supera anche quota 17 milioni totali. Dietro, come ormai ci siamo abituati da qualche settimana, il vuoto…

Dopo i risultati di giovedì, non c’erano dubbi sul fatto che, per il terzo weekend di fila, La bella e la bestia sarebbe rimasto in testa al botteghino italiano. Lo fa con quasi 2,3 milioni, che permettono di raggiungere i 17,6 milioni complessivi e migliorare ancora il primato di film di maggiore incasso dell’anno in Italia. Per fare un confronto, al terzo weekend, Cenerentola aveva conquistato 1,5 milioni, Maleficent 1,3 milioni, Inside Out 3,9 milioni (questo un dato straordinario) e Minions 2,7 milioni.

Visto che avevamo preso come riferimento proprio Minions, ricordiamo che quel film aveva chiuso la sua avventura a 23,3 milioni e che dopo la terza domenica era a 19,9 milioni (quindi 2,3 milioni sopra La bella e la bestia). Bisogna anche ricordare che, al quarto weekend, Minions aveva fronteggiato il ciclone Inside Out (ottenendo circa un milione in quel fine settimana) e a questo punto sarà importante vedere come si comporterà I Puffi – viaggio nella foresta segreta, in uscita giovedì. Detto tutto questo, possiamo dire che La bella e la bestia dovrebbe chiudere la sua corsa tra i 20 e i 21,5 milioni complessivi.

Sembra un déjà vu (o un’imperfezione di Matrix), ma anche per questo weekend, dobbiamo notare come un unico titolo (sempre quello) abbia superato il milione di incassi. Non ce la fa infatti Ghost in the Shell, che raccoglie 936.630 euro in quattro giorni, con una media appena sopra i 2.000 euro (per la precisione, 2.054). Per fare un paragone attinente anche come numero di copie, Jupiter – Il destino del’universo era uscito a inizio febbraio 2015 in 451 sale e aveva ottenuto 962.739 euro nel weekend, per poi finire a 1,9 milioni di euro. Interessante anche il caso di Robocop, che nonostante un numero di copie inferiore (360) aveva ottenuto dati molto simili, sia per il primo giorno (112.233 euro) che soprattutto nel weekend, dove, con 938.984 euro, aveva ottenuto un risultato identico a quello di Ghost in the Shell, per poi terminare la sua avventura a 1,7 milioni. Insomma, l’unica cosa sicura, è che non è il caso di aspettarsi di superare ampiamente i due milioni di incasso, mentre è più probabile un risultato tra 1,7 e 2,1 milioni complessivi a fine corsa.

Non funzionano bene neanche gli altri titoli. Classe Z ha sicuramente recuperato qualcosa di sabato e domenica (ieri era terzo), ma dopo l’esordio di giovedì non era il caso di aspettarsi dei miracoli. Con 442.867 euro, ottiene una media copia di 1.554 euro. Una cosa ovvia da dire è che non è facile per i film italiani riuscire a intercettare gli adolescenti con dei prodotti adatti a loro. Speriamo che alcuni insuccessi recenti di film che puntavano a questo target non inducano a prendere strade più semplici e generaliste, perché (anche se tendiamo a considerare le commedie italiane tutte uguali) in realtà non è detto (e, soprattutto, non è positivo) che puntino sempre allo stesso pubblico.

Non sfondano neanche Il permesso – 48 ore fuori, che conquista 407.858 euro (media di 1.587 euro), e La verità, vi spiego, sull’amore, che ottiene 285.465 euro (ha la media peggiore tra i titoli citati, con 1.061 euro). In tutto questo, va comunque ricordato che, anche se i tre titoli nazionali verranno messi insieme nei giudizi (e qualcuno magari sosterrà che non è stato intelligente farli uscire insieme), sicuramente puntavano a pubblici differenti e quindi non si sono cannibalizzati a vicenda.

Lo avevamo notato già ieri, ma la media migliore tra le nuove uscite è quella de La vendetta di un uomo tranquillo, che ottiene 162.969 euro, ma soprattutto una media di 2.251 euro (di per sé non straordinaria, ma di questi tempi…). Non soddisfacenti invece gli esordi de Il viaggio, con 71.597 euro (media di 1.256 euro) e 17 anni con 45.118 euro (media di 851 euro, ma come avevamo già detto venerdì mattina, qui siamo decisamente sull’uscita tecnica).

Infine, da notare la discreta tenuta di Elle (che con 269.824 euro, perde solo il 31%, rispetto al -51% di Life: non oltrepassare il limite e al -54% di Non è un paese per giovani) e che Il diritto di contare non solo è ancora in top ten (nono) con 178.391 euro, ma è anche il titolo con il miglior incasso totale (2,3 milioni) tra i primi dieci (escluso, ovviamente, La bella e la bestia), il che spiega molte cose, sia sul buon andamento del film, che sui risultati della concorrenza.

Infine, il confronto con lo stesso weekend dell’anno scorso, vede un calo del 4,6%, anche se ieri c’è stato un aumento del 7,6% rispetto all’analoga domenica di aprile 2016.

1 – LA BELLA E LA BESTIA: 2.293.171 euro (346.387 spettatori) 825 sale/2.780 media – Tot. 17.668.618

2 – GHOST IN THE SHELL: 936.630 euro (131.637 spettatori) 456/2.054 – Tot. 936.630* (4GG)

3 – CLASSE Z: 442.867 euro (63.899 spettatori) 285/1.554 – Tot. 442.867* (4GG)

4 – IL PERMESSO – 48 ORE FUORI: 407.858 euro (60.807 spettatori) 257/1.587 – Tot. 407.858* (4GG)

5 – LIFE: NON OLTREPASSARE IL LIMITE: 348.203 euro (51.677 spettatori) 301/1.157 – Tot. 1.260.726

6 – LA VERITA’, VI SPIEGO, SULL’AMORE: 285.465 euro (43.137 spettatori) 269/1.061 – Tot. 285.465* (4GG)

7 – ELLE: 269.824 euro (42.622 spettatori) 172/1.569 – Tot. 756.683

8 – NON E’ UN PAESE PER GIOVANI: 240.224 euro (38.242 spettatori) 323/744 – Tot. 898.272

9 – IL DIRITTO DI CONTARE: 178.391 euro (27.958 spettatori) 118/1.512 – Tot. 2.366.533

10 – LA VENDETTA DI UN UOMO TRANQUILLO: 162.093 euro (25.813 spettatori) 72/2.251 – Tot. 162.969* (4GG)

15 – IL VIAGGIO: 71.597 euro (11.804 spettatori) 57/1.256 – Tot. 71.597* (4GG)

17 – 17 ANNI (E COME USCIRNE VIVI): 45.118 euro (6.124 spettatori) 53/851 – Tot. 45.118* (4GG)

Weekend 30 marzo – 2 aprile: 6.798.981 euro (1.028.557 spettatori)

Weekend 23-26 Marzo: 9.417.229 euro (-28%) (1.400.456 spettatori)

Weekend 31 marzo – 3 aprile 2016: 7.127.108 euro (-4,6%) (#1 BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE: 1.685.767 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intr

Robert Bernocchi
E' stato Head of productions a Onemore Pictures e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.