Home > Box Office > Box Office Italia > Batman v Superman supera Man of Steel ma cala al Box Office USA; Zootropolis continua a crescere

Batman v Superman supera Man of Steel ma cala al Box Office USA; Zootropolis continua a crescere

Con 682,8 milioni di dollari al botteghino mondiale, il cinecomic si riscatta del calo di oltre il 68% registrato negli USA, dove invece torna in seconda posizione il cartoon Disney a ben 5 settimane dall'uscita in sala.

Notizie agrodolci dal responso delle sale americane per Batman v Superman: Dawn of Justice: il cinecomic diretto da Zack Snyder con Ben Affleck e Henry Cavill ha perso più di quanto previsto rispetto alla settimana precedente, cioè il 68.4%, incassando 52,3 milioni di dollari che portano il suo guadagno domestico totale a 261,4 milioni. Si tratta comunque del terzo incasso dell’anno per il box office USA, alle spalle di Deadpool e Zootropolis, che per altro nella sua quinta settimana sul grande schermo americano si è piazzato secondo con 20 milioni di dollari.

L’ultimo film di animazione Disney conferma insomma la sua solida performance portando il proprio risultato complessivo a 275 milioni negli Stati Uniti e a 787,6 milioni a livello globale, sempre più vicino al successo Pixar dello scorso anno Inside Out (856,8 milioni). A sostenere il film d’animazione anche la tenitura sul mercato cinese, dove il film ha forse approfittato, una volta tanto, di una disfunzione nei gangli governativi imposti al settore cinema. Stando alle prime decisioni delle autorità locali, questo avrebbe dovuto essere l’ultimo weekend di programmazione per il titolo, la cui corsa è stata invece prolungata fino al 17 aprile ma senza che ciò venisse comunicato prontamente al pubblico. L’incasso nella Repubblica Popolare sale così a 220 milioni di dollari, a pochissima distanza dal miglior titolo Disney nel Paese asiatico, nientemeno che Avengers: Age of Ultron, il cui traguardo è stato segnato l’anno scorso con 240 milioni di dollari.

Tornando a Batman v Superman: Dawn of Justice, c’è da notare come il cinecomic Warner Bros abbia confermato anche questo weekend il buon andamento a livello internazionale. Al di fuori degli USA il film ha aggiunto altri 85 milioni di dollari, portando così il suo botteghino totale a 682,8 milioni di dollari, cioè più di del precedente installment del nuovo universo DC, Man of Steel ($668 milioni), ma anche più di concorrenti Marvel non secondari come Thor: The Dark World ($644,6 milioni) e Iron Man 2 ($623,9 milioni).

Come già evidenziato la settimana scorsa, l’incasso ben sopra il budget di produzione (250 milioni) e la buona accoglienza di nuovi personaggi chiave della saga supereroica pianificata dalla major, in particolare di Wonder Woman, rendono il risultato del film di Snyder comunque soddisfacente, al di là del forte calo al box office nazionale.

 

Fonte: Box Office Mojo, Variety, Forbes

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top