Home > Box Office > Batman v Superman: il responso del box office USA e internazionale

Batman v Superman: il responso del box office USA e internazionale

Quarto miglior esordio di sempre al botteghino mondiale e terzo miglior debutto del 2016 in Italia: solo la performance USA, leggermente sotto le attese, non batte il record interno Warner segnato da Harry Potter.

In Italia ha concluso il weekend con 5,2 milioni di euro che sono arrivati a 6,3 milioni lunedì, diventando il terzo miglior esordio del 2016 al nostro botteghino dopo quello dell’invincibile Checco Zalone e del pluri-premiato agli Oscar Revenant – Redivivo. Parliamo ovviamente di Batman v Superman: Dawn of Justice che da circa una settimana domina le cronache di cinema di tutto il mondo, con risultati internazionali più controversi rispetto a quelli ottenuti sugli schermi italiani. Negli Stati Uniti, ad esempio, dopo un’ottima partenza con 27,7 milioni di dollari raccolti nelle sole anteprime e 82 milioni nel giorno d’esordio, il cinecomic diretto da Zack Snyder ha perso il 55% da venerdì a domenica, chiudendo il weekend con un risultato sotto le stime pari a 166,1 milioni di dollari (contro i 170,1 milioni inizialmente previsti da Warner Bros). Si tratta comunque di una cifra che segna vari record: miglior debutto per il mese di marzo e per un film basato sui supereroi DC, nonché miglior performance di sempre al weekend pasquale. Il film scende però nella classifica storica dei migliori esordi USA diventando settimo e non più quinto, ponendosi alle spalle di Harry Potter e i Doni della Morte: Parte II, il che significa anche al secondo posto nella top list interna a casa Warner. Secondo Forbes, calcolando il tasso di inflazione l’incasso del cross-over tra supereroi non sarebbe maggiore di quello messo a segno dagli ultimi due Batman di Christopher Nolan, rispettivamente nel 2008 e nel 2012.

Forbes-BatmanVSuperman-OpeningWeekend-v4

A livello internazionale il titolo ha comunque conquistato 254 milioni di dollari, che sommato al totale USA fanno 420 milioni cioè il quarto debutto di sempre nella storia del box office, dietro a Star Wars: il Risveglio della Forza (529 mln), Jurassic World (524 mln) e Harry Potter e i Doni della Morte: Parte II (483,2 mln).

In Cina, secondo mercato cinematografico mondiale, il film ha raccolto 56 milioni in 3 giorni, collocandosi al sesto posto tra i migliori esordi per un film hollywoodiano nel Paese Asiatico.

 

Fonte: Variety, Forbes, Box Office Mojo

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top