You are here
Home > Cinema > Legendary diventa cinese: Dalian Wanda la rileva per 3,5 miliardi

Legendary diventa cinese: Dalian Wanda la rileva per 3,5 miliardi

Lo studio dietro alla trilogia de Il Cavaliere Oscuro, Godzilla, Jurassic World e L’Uomo d’Acciaio è stato acquistato dal colosso cinese Dalian Wanda, già a capo del circuito USA AMC. Ma assicura: “Non cambieremo i nostri film”.

Nel suo portfolio rientrano alcuni dei maggiori successi degli anni 2000, dalla trilogia del Batman di Christopher Nolan fino ai suoi Inception e Interstellar, ma anche altri blockbuster come L’Uomo d’Acciaio, GodzillaJurassic World. La Legendary Entertainment insomma non è una piccola casa di produzione ma uno degli studi più in vista di Hollywood, che ora passa in mani cinesi per la cifra di 3,5 miliardi di dollari. Ad acquisirne il controllo il Gruppo Dalian Wanda, proprietario del maggiore circuito cinese e già impostosi all’attenzione del mercato occidentale nel 2012 con il take over della seconda catena cinematografica americana, AMC Entertainment.

dark knight chinese

La transazione, che come scrive The Hollywood Reporter dovrebbe concludersi entro il primo trimestre dell’anno, è state descritta dal consigliere generale dello studio, Marty Willhite, come “insolitamente complicata”, mentre l’amministratore delegato, Thomas Tull, ha specificato come i dettagli dell’accordo non siano ancora definiti e come l’intesa proceda “a vista”. Di sicuro, comunque, Tull rimarrà a capo della casa di produzione e assicura che non ci sarà nessun cambio di rotta nelle strategie dello studio: “Non abbiamo intenzione di cambiare i nostri film per adattarli maggiormente al mercato asiatico. Semplicemente, quelli che facciamo vanno già molto bene in Cina. Se questa logica fosse invertita non mi sentirei affatto a mio agio”.

Dal punto di vista societario, l’unione tra Legendary Entertainment e il Gruppo Dalian Wanda dovrebbe dar vita a un soggetto completamente nuovo sul mercato cinematografico, rendendo il colosso cinese “la film company più redditizia del mondo”, come si legge in una nota ufficiale.

Nonostante la crisi che ha colpito la borsa cinese, le aspettative di crescita per il box office del Celeste Impero sono ancora molto alte: nel 2015 gli incassi totali sono infatti cresciuti di un altro 48% arrivando a 6,3 miliardi di dollari e, secondo alcune stime, potrebbero puntare a intaccare il primato storico del mercato nordamericano già nel 2017.

 

 

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top