You are here
Home > Cinema > Digitale > Il crowdfunding per salvare i ‘Fantastici 6’ del maestro Ozu Yasujiro

Il crowdfunding per salvare i ‘Fantastici 6’ del maestro Ozu Yasujiro

Ozu Yasujiro è uno dei cineasti che più hanno influenzato il corso della settima arte, e tuttora amatissimo da critici, spettatori ed addetti ai lavori. È ormai sempre più necessità restaurare e digitalizzare le pellicole che hanno maggiormente segnato la storia del cinema, per permettere anche ai posteri di vederle evitando che il decadimento della pellicola possa portare…

Ozu_Yasujiro_opt

Ozu Yasujiro è uno dei cineasti che più hanno influenzato il corso della settima arte, e tuttora amatissimo da critici, spettatori ed addetti ai lavori. È ormai sempre più necessità restaurare e digitalizzare le pellicole che hanno maggiormente segnato la storia del cinema, per permettere anche ai posteri di vederle evitando che il decadimento della pellicola possa portare alla loro scomparsa irreversibile.

Per questo motivo la Tucker Film, compagnia friulana, ha deciso di lanciare una campagna online, sulla piattaforma Kickstarter, per portare sei capolavori restaurati del mitico maestro giapponese in Blu-ray!

Schermata 2015-10-19 alle 12.45.37

 

La stessa Tucker Film ha deciso di sviluppare ulteriormente il progetto, lanciando una raccolta fondi per realizzare un cofanetto Blu-ray con i “Fantastici 6”!
Sul piano culturale l’operazione assume una certa rilevanza, ma allo stesso tempo è impegnativa sul piano economico visti i costi della digitalizzazione e restauro, e richiede il supporto degli spettatori amanti di Ozu e del cinema stesso. I film in esame sono:

Tarda primavera

Viaggio a Tokyo

Fiori d’equinozio

Buon giorno

Tardo autunno

Il gusto del sake

I film appartengono al periodo d’oro della carriera di Ozu, dalla fine degli anni ’40 all’inizio degli anni ’60, e lo straordinario restaurodigitale, promosso dalla major nipponica Shochiku, permette di ammirarne la fotografia, il suono, il colore così come li aveva voluti il maestro. Un “cinema gentile”, citando Kiarostami, che rivela una profonda comprensione delle cose umane e un’inimitabile capacità di rappresentarle con tratti essenziali.

Su Kickstaster, la celebre piattaforma di crowdfunding ora attiva anche in Italia, è possibile dare il proprio contributo: si va da un minimo di 5 euro a un massimo di 300. Ogni contributo frutterà un “premio” e tra i “premi”, oltre ovviamente ai Blu-ray, ci saranno anche il libro Ozu Yasujiro – Autunno e primavera del critico cinematografico Giorgio Placereani, illustrato da Franco Matticchio/Guido Scarabottolo (QUI uno speciale di ScreenWeek sull’argomento) e una splendida stampa a tiratura limitata dello stesso Scarabottolo.

15mila euro entro il 30 novembre: la raccolta fondi per salvare il cinema di Ozu è iniziata.

Top