You are here
Home > Cinema > Digitale > Universal, tanti film e quattro blockbuster in estate

Universal, tanti film e quattro blockbuster in estate

A Universal Pictures è toccato quest’anno l’onere e l’onore di aprire la serie di convention delle società di distribuzione alle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento. A introdurre la presentazione il direttore generale e amministratore delegato della società Richard Borg che, sulla linea di quanto appena espresso dai presidenti delle associazioni cinematografiche ha sottolineato come…

A Universal Pictures è toccato quest’anno l’onere e l’onore di aprire la serie di convention delle società di distribuzione alle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento. A introdurre la presentazione il direttore generale e amministratore delegato della società Richard Borg che, sulla linea di quanto appena espresso dai presidenti delle associazioni cinematografiche ha sottolineato come l’allungamento della stagione sia «la madre di tutti i nostri problemi. Universal si presenta a questo poposito con nove film in uscita nel periodo maggio-agosto e con quattro blockbuster in tutta l’estate». I quattro film previsti per l’estate saranno Jurassic World (11 giugno), nuovo capitolo della saga iniziata da Steven Spielberg di Jusassic Park, la commedia dissacrante Ted 2 (25 giugno), Terminator Genesys (previsto per il 9 luglio), che vedrà il ritorno di Arnold Schwarzenegger nella franchise di Terminator, che l’ha reso una star mondiale  e infine, il 27 agosto, l’attessimo film d’animazione dedicato ai Minions.

Jurassic World Screenshot trailer.45.39

La convention Universal è però iniziata presnetando i propri film italiani, iniziando dal film di Natale Un Natale stupefacente, interpretato da Lillo e Greg, accando a Ambra Angiolini, e prodotto da Aurelio e Luigi De Laurentiis. Preseetando il film, che abbandona il modello a episodi, Aurelio De Laurentiis ha dichiarato: «Credo che in questi ultimi anni tutti noi, esercenti, produttori e distributori, ci siamo un po’ allontanati e abbiamo perso di vista un rapporto nel quale siamo soci. Tutti presi dai nostri egoismi abbiamo tirato il carro ognuno dalla propria parte. Vorrei l’esercizio unito. Dobbiamo fare un tavolo con 30 persone responsabili, che duri una giornata, in cui riscrivere le sei regole che ci permetteranno di non affondare nei prossimi 4 anni. Se non ci confrontiamo su una unicità di intenzioni creeremo una deflagrazione irreversibile». Massimo Proietti, direttore marketin Universal ha poi inttrodotto gli altri film italiani del listino e frutto della collaborazione con The SPace Movies: la commedia La prima volta di mia figlia, esordio alla regia di Riccardo Rossi (prodotto da Ascent, Rai Cinema) Solo per un weekend di Director Kobayaschi, una action comedy che si ispira  film americani come Una notte da Leoni, Paura e Delirio a Las Vegas e Il grande Lebowski) prodotta da Indiana e la commedia Uno anzi due con Maurizio Battista (prodotta da De Angelis), con nel cast anche Claudia Pandolfi e Ninetto Davoli. Infine Universal distribuirà il 5 marzo il nuovo film di Sergio Castellitto (prodotto dalla stessa Universal con Indiana, Wild Side e Rai Cinema): il film, intitolato Nessuno si salva da solo vede nel cast Riccardo Scamarcio e Jasmine Trinca d è ratto dal bestseller di Margaret Mazzantini.

Nutritissimo il numero di pellicole internazionali previste per il 2015 e che coprono tutti i generi: dall’horror di Ouja e Crimson Peak (quest’ultimo diretto da Guillermo del Toro), al thriller d’azione Balckhat (diretto da Michael Mann e interpretato da Chris Hemsworth) all’azione pura con il nuovo capitolo, il numero 7 di Fast & Furious. E non mancheranno il drammatico e “bollente” Cinquanta sfumature di grigio, tratto dal bestseller di E.L James, il fantasy Il settimo figlio, il thriller fantascientifico Ex_Machina, e il film per famiglie Spongebob – Fuori dall’acqua, nuova avventura cinematografica della celebre spugna dei cartoni animati Nickelodeon.  Infine menzione speciale per due film drammatici, in probabile odore di Occar, il cui trailer ha particolarmente convinto gli esercenti in sala, suscitando più di un applauso: La teoria del tutto, bografia dello scienziato Stephen Hawking (interpretato da Eddie Redmayne) e racconto della sua lotta contro la malattia che lo ha intrappolato in un corpo infermo e della storia d’amore con la moglie che non lo ha mai abbandonato e Unbroken, diretto da Angelina Jolie. Quest’ultimo è un dramma ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale e racconta la storia del’atleta olimpico Louie Zamperini, fatto prigioniero dai giapponesi durante il conflitto e della sua strenua resistenza nel campo di prigionia.

 

 

 

Top