You are here
Home > Cinema > Al via negli Stati Uniti il N.I.C.E New Italian Cinema Events

Al via negli Stati Uniti il N.I.C.E New Italian Cinema Events

Torna negli Stati Uniti il N.I.C.E New Italian Cinema Events,la vetrina di cinema italiano diretta da Viviana del Bianco e Grazia Santini, giunta alla 24ª edizione.Il Festival toccherà le città di New York (17-20 novembre ), Washington DC (20 novembre), San Francisco (19-23 novembre) e Philadelphia (4-7 dicembre). Accanto a 7 registi emergenti, N.I.C.E. presenta…

Torna negli Stati Uniti il N.I.C.E New Italian Cinema Events,la vetrina di cinema italiano diretta da Viviana del Bianco e Grazia Santini, giunta alla 24ª edizione.Il Festival toccherà le città di New York (17-20 novembre ), Washington DC (20 novembre), San Francisco (19-23 novembre) e Philadelphia (4-7 dicembre). Accanto a 7 registi emergenti, N.I.C.E. presenta in anteprima il lancio di film italiani in uscita negli Stati Uniti in collaborazione con case di distribuzione americane: Paolo Genovese presenta Tutta Colpa di Freud, evento di punta a New York (19 novembre – SVA School of Visual Arts Theatre) e San Francisco (21 novembre); Il Capitale Umano (nella foto) di Paolo Virzì, proposta dell’Italia per la candidatura all’Oscar per miglior film straniero, chiude il Festival a San Francisco (Vogue Theatre 23 novembre); Viva la Libertà di Roberto Andò viene presentato in anteprima al Vogue Theatre il 20 novembre.

Il Capitale Umano Valeria Bruni Tedeschi Luigi Lo Cascio Foto Dal Film 2

Novità di questa edizione l’approdo nella città di Washington, mentre a New York le priezioni si terranno per la prima volta nelel tre sale SVA Theatre (School of Visual Arts), New York Film Academy e NYU – Casa Italiana Zerilli Marim; a San Francisco continua la collaborazione sperimentata da anni con la San Francisco Film Society quest’anno al Vogue Theatre. La selezione in concorso si presenta particolarmente varia, con opere di genere e registro stilistico diverso da Il mondo fino in fondo di Alessandro Lunardelli a Border di Alessio Cremonini, passando per Il Venditore di medicine di Antonio Morabito e L’arte della felicità di Alessandro Rak. Ad accompagnare i gfilm negli Stati Uniti nelle varie città una delegazione di autori e interpreti.

 

 

Top