You are here
Home > Cinema > Il Day and Date di La tigre e il dragone 2. I cinema dicono No. La risposta di IMAX

Il Day and Date di La tigre e il dragone 2. I cinema dicono No. La risposta di IMAX

Le reazioni dell’esercizio americano all’annuncio della distribuzione in contemporanea del sequel de la tigre e il dragone sulle piattaforme streaming e sugli schermi IMAX non si è fatta attendere. Il tentativo di forzare la tradizionale window cinematografica da parte di Netflix, Weinstein Co. e IMAX con l’uscita del film in day and date il 28…

Le reazioni dell’esercizio americano all’annuncio della distribuzione in contemporanea del sequel de la tigre e il dragone sulle piattaforme streaming e sugli schermi IMAX non si è fatta attendere. Il tentativo di forzare la tradizionale window cinematografica da parte di Netflix, Weinstein Co. e IMAX con l’uscita del film in day and date il 28 agosto 2015 ha suscitato la risposta pronta dei maggiori circuiti cinematografici del paese: Cinemark, Carmike e Regal hanno dichiarato a Variety che si rifiuteranno di ospitare nelle loro sale IMAX qualunque uscita in day and date. Seguiti anche da AMC Entertainment, di proprietà del gruppo cinese Wanda, che ha sostenuto che non proietterà il film.

crouching-tiger-hidden-dragon-sequelE i no non vengono solo dagli Stati Uniti: la maggiore catena canadese Cineplex, ha fatto lo stesso così come l’europea Cineworld. Questo significa che La tigre e il dragone 2 non verrà proiettato in 115 dei 418 schermi IMAX degli Stati Uniti. Negli ultimi anni l’esercizio ha più volte fermamente respinto i tentativi degli studios e dei distributori di forzare la canonica window di 90 giorni (tra uscita in sala e sfruttamenti successivi del film). «Siamo stati innovatori per 20 anni e spesso quando si ha una nuova idea non a tutti piace» ha dichiarato il CEO di IMAX Rich Gelfond a Hollywood Reporter. «Comprendo che la gente sia restia aai cambiamenti, ma se si guarda alla nostra sotria, tutto quello che abbiamo fatto alla fine ha apportato benefici al box office. Se fossimo stati con le mani in mano, non ci sarebbe stata IMAX». Gelfond ha assicurato di essere un grande sostenitore delel window e che farà uscire titoli in contemporanea con Netflix solo nei periodi di scarsa affluenza al box office (come la fine di agosto). Sempre Gelfond a The Wrap ha dichiarato: «Non credo che lo straming sia il futuro, credo sia un aspetto, in particolar modo sul cellulare piuttosto che su schemi più grandi e ritengo che la gente andrà sempre al cinema. Con la nuova tecnologia, come il 3D, la proiezione laser e la realtà virtuale, l’esperienza cinematografica continuerà ad evolversi e ad avere il suo posto nel panorama. Stiamo sperimentando: possono coesistere entrambe le esperienze? Possono le sale beneficiare di alcuni dei contenuti creati per altri scopi? Lo scopriremo».

Top