You are here
Home > Cinema > Accordo Cina/India

Accordo Cina/India

L’industria cinematografica cinese sempre più in cerca di alleanze strategiche per aumentare la visibilità della propria produzione. Dopo la Russia la Cina ha infatti stretto un accordo di coproduzione con l’India. L’intesa, siglata dal ministro dell’informazione indiano Prakash Javadeka e da Cai Fuchao, ministro del potente organismo governativo che si occupa dei media, intende rafforzare…

L’industria cinematografica cinese sempre più in cerca di alleanze strategiche per aumentare la visibilità della propria produzione. Dopo la Russia la Cina ha infatti stretto un accordo di coproduzione con l’India. L’intesa, siglata dal ministro dell’informazione indiano Prakash Javadeka e da Cai Fuchao, ministro del potente organismo governativo che si occupa dei media, intende rafforzare i rapporti tra le cinematografie dei due paesi più popolosi del mondo.

china_india

Al momento la relazione tra India e Cina a livello cinematografico e di circolazione reciproca dei film  è molto limitata, ma il nuovo accordo «consentirà ai produttori di entrambi i paesi di avere l’opportunità di unire le loro risorse creative, artistiche, tecniche, finanziarie e di marketing per coprodurrre film» ha sottolineato il ministro indiano. Il debutto del Joint Working Group on Films, che dovrebbe coinvolgere rappresentati di entrambe le nazioni per cercare di concretizzzare la cooperazione nel settore cinrmetografico focalizzandosi su progetti, avverrà a novembre nella città di Goa in occasione dell’International Film Festival of India (che avrà anche una sezione dedicata al cinema cinese). L’india ha stretto recentemente accordi di coproduzione anche con Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia, Spagna, Brasile, Polonia e Nuova Zelanda.

Top