Home > Distribuzione > Digitale > Amazon Fire TV: il colosso dell’eCommerce svela il suo device per lo streaming sul piccolo schermo

Amazon Fire TV: il colosso dell’eCommerce svela il suo device per lo streaming sul piccolo schermo

Arriva finalmente il set-top box marchiato Amazon per connettere la tv in Rete. Oltre al servizio VOD della stessa compagnia, i suoi possessori avranno accesso a Netflix e Hulu, ma per adesso non a HBO Go. Centrale anche il lato games, con migliaia di giochi subito fruibili tramite Amazon Fire TV.

Come previsto dal mercato, la conferenza fissata ieri da Amazon è servita a presentare finalmente il suo set-top box per connettere la tv in Rete. Molto atteso e oggetto di numerose indiscrezioni, Amazon Fire TV è un dispositivo di piccole dimensioni e di facile utilizzo, che punta a quel settore già presidiato dai concorrenti Apple TV e Roku, con occhio attento ai giochi e al video on demand, in particolare quello offerto tramite lo stesso servizio ad abbonamento del portale di eCommerce,  Prime Instant Video.

 Amazon Fire TV

Dotato di 2 GB di RAM e wi-fi dual-band per aumentare la velocità di connessione, l’apparecchio ha un sistema operativo speciale che si basa su HTML e Android, il che lascia presuppore la centralità delle app nell’uso del device. Il costo è di 99 dollari, ma ciò che lo distingue da molti competitor è la quantità di contenuti subito a disposizione degli utenti che vorranno connettere il loro piccolo schermi tramite Amazon. Fire Tv permette infatti l’accesso anche allo streaming di importanti concorrenti nel campo VOD, come  Netflix e Hulu+, oltre che ai programmi di WatchESPN e Showtime, o alla musica di Pandora. Unica pecca sottolineata dagli osservatori, l’assenza di HBO Go, l’on demand della nota emittente televisiva, asset ancora centrale per molti consumatori statunitensi presente invece su tutte le piattaforme rivali.

Sul lato games, uno dei punti forti del dispositivo Amazon è proprio l’integrazione con l’ecosistema FireOS, supportato dai tablet dello stesso marchio, che consentirà al set-top box di trasformarsi praticamente in una console con accesso immediato a migliaia di giochi.

A beneficiare della mossa di Amazon sarà dunque il mercato delle tv connesse, che vede ormai un numero sempre maggiore di grandi player del web contendersi il primato per il salotto del nuovo spettatore/utente. A trarre ulteriormente impulso dalla Fire TV ci si aspetta, però, che sia soprattutto il ramo produttivo del colosso dell’eCommerce, gli Amazon Studios. Già lanciatissimo nella realizzazione di serial originali per lo streaming on demand di Prime, il comparto dedicato alla produzione potrebbe infatti giocare facilmente un ruolo ancora più centrale nel differenziare l’offerta fruibile attraverso il nuovo set-top box da quella degli altri marchi come Apple TV, che ad esempio non contempla neppure l’accesso al VOD di Amazon.

 

 

Fonte: TechCrunch

Avatar
Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top