You are here
Home > Cinema > MyFrenchFilmFestival: record di 4 milioni di spettatori grazie alle partnership con le piattaforme VOD

MyFrenchFilmFestival: record di 4 milioni di spettatori grazie alle partnership con le piattaforme VOD

Un aumento dell’830% nel numero di spettatori in Cina, grazie a Yoku e Tudou, mentre iTunes fa raddoppiare le visioni in streaming. Ecco come la promozione del cinema nazionale all’estero può sfruttare il video on demand.

Quando si parla di cinema la Francia è un modello di riferimento per gli altri territori europei, non solo in relazione all’ampiezza del mercato e del sofisticato sistema di sostegno pubblico alla filiera, ma anche per i forti investimenti nella promozione del prodotto nazionale all’estero. L’ultima frontiera di questo impegno è l’iniziativa MyFrenchFilmFestival, una kermesse di cinema gallico che si svolge esclusivamente online e on demand, per un periodo limitato dell’anno, e che permette di fruire e votare i titoli in concorso a fronte di un piccolo costo di partecipazione. La buona intuizione della formula, giunta ormai alla sua quarta edizione, quest’anno è stata confermata da un’affluenza di oltre 4 milioni di spettatori virtuali in tutto il mondo (205 Paesi), concentrati soprattutto in Cina, Polonia, Russia, Messico e Brasile.

Affiche-60X40-Italian

Dal 17 gennaio al 17 febbraio, MyFrenchFilmFestival ha presentato in VOD 10 lungometraggi e 10 corti, sottotitolati in 13 lingue diverse e fruibili su 20 piattaforme oltre che sul sito ufficiale della manifestazione. Le partnership con i servizi locali on demand si sono confermate particolarmente importanti in Cina, dove l’accordo con Yoku e Tudou ha portato 3,5 milioni di views, in aumento dell’830% rispetto all’anno precedente.  Si stima invece che l’intesa con iTunes in 80 territori abbia fatto raddoppiare il numero dei noleggi rispetto al 2012.

Considerando che il festival si basa soprattutto sulla promozione di titoli meno conosciuti dell cinematografia francese, l’audience ottenuta dall’ultima edizione può essere considerata un risultato importante per l’iniziativa, organizzata dall’organismo promozionale per eccellenza del cinema nazionale, Unifrance.  Il titolo con più views (2,5 milioni) è stato il corto 7eme Ciel, dedicato alla vita di un gigolo parigino. Il premio della giuria internazionale, che vedeva tra i suoi componenti anche il nostro Marco Bellocchio, è andato a Welcome to Argentina di Edouard Deluc, mentre quello del pubblico a Little Lion di Samuel Collardey.

 

Fonte: Variety

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top