You are here
Home > Cinema > Sorrento 2013: l’offerta indie

Sorrento 2013: l’offerta indie

Prima tornata di trailer alle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento, con gli italiani emergenti di Distribuzione Indipendente, i grandi classici della Cineteca di Bologna, il tuffo nei generi di Mediterranea e il cinema di nicchia di Good Films, Academy 2 e Officine Ubu.

Cominciano a entrare nel vivo le Giornate Professionali di Cinema in corso a Sorrento, che come d’abitudine sono state aperte dalla proiezione dei trailer delle distribuzioni indipendenti e concentrate su progetti sperimentali, d’autore o a micro budget. A dare un assaggio della propria offerta sono state in particolare Distribuzione Indipendente, Cineteca di Bologna, Mediterranea, Good Films, Academy 2 e Officine Ubu.

spaghetti story

Progetto basato principalmente su una circuito alternativo fatto di cineclub e cineforum, Distribuzione Indipendente ha introdotto in primis la commedia Spaghetti Story, in uscita il prossimo 19 dicembre, basata sulle vicissitudini di un giovane aspirante attore che, per sbarcare il lunario, si trova invischiato in situazioni ingarbugliate e in qualche modo rappresentative dei nodi problematici di un’intera generazione. Mostrati anche il trailer di Una domenica notte e I fratelli Karamazov. Il primo è un’altra commedia, stavolta ambientata in una terra ultimamente prolifica dal punto di vista cinematografico come la Basilicata,dove un regista di dubbia gloria cerca disperatamente realizzare il suo sogno nel cassetto: girare un film horror . Il secondo rappresenta uno dei tre film stranieri nel catalogo del distributore, è firmato  da Petr Zelenka e propone, in modo sperimentale e vicino al teatro, una nuova versione  dell’omonima opera di Fëdor Dostoevskij interpretata da attori acclamati sulle scene di Praga, Varsavia e Cracovia.

Come da propria mission, Cineteca di Bologna ha invece presentato un listino basato su grandi classici restaurati e riportati al cinema in specifiche date-evento, che si susseguiranno a cadenza circa mensile. La prossima uscita prevista è il 9 dicembre con Risate di gioia, che vede protagonisti  Anna MagnaniTotò  per la regia di Mario Monicelli. Tra i titoli in catalogo fino a maggio si trovano anche The Gold Rush di Chaplin, Roma Città Aperta, Hiroshima Mon Amour.

Academy 2 ha presentato il trailer di Amori Elementari, storia di formazione ambientata  nel mondo degli sport su ghiaccio, con Cristiana Capotondi e un bel pezzo dei Tre Allegri Ragazzi Morti da fare di sottofondo alle immagini del film. In uscita per la stessa distribuzione anche Il violinista del diavolo, biopic dedicato a Paganini.

12top

Mediterranea è tornata a presentare  il poliziesco inglese The Sweeney e la fantascienza nostrana di 12 12 12, nel cui nuovo trailer appare anche Max Gazzé e che, passati i timori apocalittici dell’anno scorso, si propone di rivelare al mondo perché la profezia dei Maya non si è avverata. In arrivo anche la commedia sentimentale Sex.

Per Good Films è stato presentato  il trailer di uno dei film di maggior successo all’ultimo Festival di Roma, Dallas Buyers Club, con Matthew David McConaugheyJared LetoJennifer Garner, mentre per finire Officine Ubu ha mostrato un assortimento di titoli molto diversi tra loro, spesso caratterizzati dalla presenza di interpreti di spicco. Per cominciare, Gabrielle – Un amore fuori dal coro riguarda le difficoltà affrontate da una giovane coppia di ragazzi, affetti da ritardo mentale, nel vivere in libertà il proprio amore. Due giorni a New York è la nuova commedia di  Julie Delpy, che dopo aver raccontato Parigi passa alla Grande Mela, vista dagli occhi di un’insolita coppia, formata sul grande schermo dalla stessa regista e da  Chris Rock, messa a dura a prova dall’improvviso arrivo in massa dei parenti francesi di lei in terra statunitense. Un malinconico Michael Caine è poi il protagonista di Mister Morgan, film sull’amicizia imprevista tra un anziano vedovo e una giovane che lo aiuterà a ricucire legami familiari sfilacciati. Continuando, si presenta tutto da ridere Vijay, dove la fisionomia da sempre “esotica” di  Moritz Bleibtreu lo trasformerà addirittura in un indiano, o meglio, in un uomo intanto a fingersi indiano per osservare da vicino il comportamento della moglie che lo crede morto in un tragico incidente. Dai Balcani arriva Scherzi da prete, commedia che affronta lo spinoso tema del rapporto tra la Chiesa e l’uso degli anticoncezionali, mentre è assolutamente europeo, classico e in costume Una Promessa: dramma romantico ambientato agli inizi del ‘900, presentato a Venezia e interpretato dallo splendido  Alan Rickman con Richard MaddenRebecca Hall.

Dallas-buyers-club

Continuate a seguirci su Cineguru e sul blog di ScreenWEEK per le interviste e il resoconto delle convention con trailer e materiali presentati  dalle principali distribuzioni italiane.

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top