You are here
Home > Cinema > Digitale > #LaRagazzaDiFuocoRoma: la saga di Hunger Games conferma la sua strategia di marketing sul web

#LaRagazzaDiFuocoRoma: la saga di Hunger Games conferma la sua strategia di marketing sul web

I giochi di Panem tornano a sfruttare il potenziale virale del social network con il contest e l’hashtag #LaRagazzaDiFuocoRoma, diventato subito trending su Twitter anche al di sopra dei topic di attualità.

Sin dal primo capitolo campione di incassi, la saga The Hunger Games ha scelto per diffondere la “febbre” dei giochi di Panem una strategia di marketing di grande successo e incentrata  quasi completamente sul web, distinguendosi così rispetto alla promozione di altri titoli magari con budget più alti, ma con risultati meno clamorosi al box office. Oggi vogliamo dunque analizzare l’ultima campagna lanciata online per promuovere il secondo capitolo del franchise, The Hunger Games: La Ragazza di Fuoco, incentrata su un concorso a premi ad estrazione, che prende il nome dal proprio hashtag ufficiale: #LaRagazzaDiFuocoRoma



L’iniziativa ha sede sul sito premiere.laragazzadifuocofilm.it e consta di: 

Premi

1. Partecipazione alla proiezione della première romana del film;
2. Posti sul red carpet.

Meccanica

  • follow a @hungergamesita
  • post dal proprio profilo Twitter
  • usando l’hashtag #LaRagazzaDiFuocoRoma
  • partecipi così all’estrazione.

Pubblicare più post aumenta le possibilità di essere estratti. Il che, tra l’altro, ricalca in modo sottile anche le modalità di sorteggio degli stessi Hunger Games così come descritte nel film.

Il banner di comunicazione è stato rimbalzato ieri, giovedì 19 settembre, sulle basi social italiane come sulla pagina Twitter

 

 

Il meme creato è tratto da un altro concorso americano, di più ampio respiro e dalla costruzione più articolata: si tratta di Ticktock Countdown, nientemeno che un vero e proprio countdown corale twittato dai follower che ogni settimana possono così partecipare a concorsi diversi.

Il post che accompagna il meme invita alla partecipazione sul sito dedicato, dal layout sviluppato seguendo le linee guida dettate dal meme stesso, come fosse un poster, e dal sito HG Explorer

Wall post in live streaming #LaRagazzaDiFuocoRoma

 

Queste due chiare e semplici pagine sono bastate a scatenare la base fan del film, così  che l’hashtag #laragazzadifuocoroma è stato Twitter Trend italiano per tutta la serata di giovedì.

 

 

 

L’intera operazione è stata fulminea e si è diffusa in modo assolutamente virale, permettendo  a un hashtag abbastanza lungo di scalare la classifica dei topic del social network e di scalzare anche il precedente TT #berlusconi, salito lo stesso giorno dopo il noto videomessaggio. Un risultato che conferma il forte legame che unisce questo franchise alla Rete, non solo negli Stati Uniti ma anche nel nostro Paese, e come il titolo  si presti a strategie innovative per una promozione al di fuori dei canali tradizionali del marketing cinematografico.

Va comunque sottolineato come anche gli altri materiali internazionali prodotti per The Hunger Games: La Ragazza di Fuoco siano di altissimo livello. I character poster del secondo capitolo, lanciati uno ad uno con ampio sfruttamento dei social network, sono ritratti curati nei minimi dettagli, dove si denota in modo forte e netto il carattere del personaggio e addirittura la sua storia in rapporto agli altri. Potremmo chiamarlo in design un doppio suono concettuale.

Le iniziative promozionali, o come si usa dire oggi il gamification platform, è altrettanto pensato, sia nella struttura che nel design. Il sito di HG Explorer vanta un design moderno, perfettamente responsive, dinamico visivamente e nel sistema. Ma soprattutto aggrega contenuti ufficiali con quelli dei fan, creando un esempio di user generated content ottimamente integrato nei contenuti.

Questo è quello che cercano di fare tutti i pubblicitari di oggi: coinvolgere a 360° il consumatore nella storia venduta.

Alcune serie di character poster:

E questo è solo la parte “classica”. Per il concorso #ticktock countdown troviamo badge ricercati per ogni singolo angolino concettuale da riempire.
I materiali unconventional contribuiscono infine a rendere sempre più reale questo mondo vissuto nella Capitol City, la capitale degli intrighi del Potere dell’universo Hunger Games. Capitol Couture, La Rivista della capitale, giunta alla sua seconda uscita, non è un pdf interattivo, non un template WordPress, ma un Tumblr decisamente non comune negli effetti, nella navigazione e nei contenuti.
Dalla cover della seconda uscita di Capitol Couture
Dentro vi si possono trovare le solite schede personaggio, i trailer, i download come redazionali di moda assolutamente professionali, articoli di cronaca, facts&tips. Un mondo reale e coerente, a piena disposizione sia della fan base sia di chi si vuole avvicinare per la prima volta agli Hunger Games.
Hunger Games – La Ragazza di Fuoco uscirà in Italia il 27 novembre 2013. Qui, potete trovare il nostro approfondimento sulla strategia di marketing del primo capitolo della saga. Qui invece le destinazioni social italiane del film:
Top