You are here
Home > Cinema > Digitale > Tumblr: approvato dal Cda di Yahoo l’acquisto per oltre un miliardo di dollari

Tumblr: approvato dal Cda di Yahoo l’acquisto per oltre un miliardo di dollari

Dopo il binomio Facebook-Instagram, un nuovo matrimonio sta per unire due realtà ben più diverse del web, come la “giovane” piattaforma per il tumblelog e il “vecchio” portale guidato da Marissa Mayer.

Non è ancora finito il tempo dei grandi matrimoni tra i colossi del web: se circa un anno fa Facebook ha dato una scossa al mercato con l’acquisizione di Instagram, ora un’altra rete social è finita sotto il mirino di un player ormai storico del settore. Si tratta di Tumblr, la piattaforma nata nel 2007 per consentire una forma più facile e veloce di blogging, che a oggi consta di 108 milioni e mezzo di account e che ha finito per attirare le attenzioni di Yahoo e del suo CEO Marissa Mayer. Dopo il susseguirsi di diversi rumor, sembra infatti che il Cda del portale abbia approvato l’acquisizione del social network per la cifra di 1,1 miliardi di dollari, con un impegno finanziario perciò rilevante, considerate l’attuale liquidità della compagnia.

yahoo tumblr

Per ora nessuno dei due soggetti coinvolti ha rilasciato un annuncio ufficiale, ma una mossa in tal senso è attesa da parte di Yahoo nel corso della giornata. Nonostante alcuni utenti di Tumblr abbiano già espresso, in particolare via Twitter, la volontà di cancellare il proprio blog nel caso la transazione vada a buon fine, secondo gli analisti un nuovo “padrone di casa” del calibro del portale guidato dalla Mayer potrebbe dare al social network una nuova spinta dopo l’andamento degli iscritti piatto, se non leggermente in declino, registrato  nell’ultimo periodo, un po’ sulla scia di quanto già successo, appunto, per Facebook e Instagram. Tanto più che, sempre secondo indiscrezioni, Tumblr continuerà a essere gestito come un business separato e una proprietà indipendente.

Per Yahoo, invece, l’acquisto della piattaforma di microblogging sembra rappresentare il tentativo più clamoroso di svecchiare il brand entrando di peso nel mondo social. Non si tratta per altro dell’unica acquisizione effettuata dal colosso del web, che negli ultimi mesi ha annunciato diverse operazioni di questo tipo, ad esempio l’inglobamento della startup per l’aggregazione di notizie Summly, creata da un 17enne e comprata per la cifra più modesta di 30 milioni di dollari. A differenza di Tumblr, tuttavia, l’interesse dimostrato da Yahoo negli ultimi tempi per queste nuove realtà di Internet farebbe parte di una campagna per l’acquisizione di cervelli, più che di realtà già solide e avviate dal punto di vista industriale. Secondo gli analisti, la piattaforma di microblogging rappresenterebbe perciò il partner di maggior rilievo puntato dalla Mayer, in quanto già dotato di una sua identità forte e soprattutto riconoscibile presso quel target giovanile da cui il “vecchio” portale è stato un po’ allontanato dopo l’ormai datato avvento del ciclone Google.

 

 

Fonte: TechCrunch

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top