You are here
Home > Cinema > Warner Bros: una nuova strategia di windows, ma in Cina

Warner Bros: una nuova strategia di windows, ma in Cina

Spinata anche dal dilagare della pirateria e dai limiti di importazione al prodotto straniero, la major ha deciso di distribuire i suoi titoli sulla piattaforma cinese You On Demand ad appena quattro settimane dall’uscita nelle sale statunitensi.

Se la questione delle finestre applicate al passaggio dei film on demand, in particolare sul web, costituisce un tema centrale per il settore a livello internazionale, un esperimento audace in questo campo è stato avviato in uno dei principali mercati emergenti: quello cinese.

Per combattere gli effetti della pirateria, Warner Bros ha infatti deciso di distribuire in VOD nella Repubblica Popolare i suoi titoli, ad appena quattro settimane dall’uscita nelle sale statunitensi. La piattaforma scelta, non online ma via cavo, è quella di You On Demand (guidata dall’ex-wrestler Shane McMahon), che sarebbe attualmente in trattative anche con Disney, Paramount, NBCUniversal e Lionsgate per ottenere altri accordi di simile portata.

La nuova strategia di Warner ha debuttato ufficialmente questa settimana con il lancio on demand di Gangster Squad, ma segue una fase di test avviata da diverso tempo anche con titoli di punta quali Argo. Ovviamente si tratta di un’iniziativa intrapresa anche per via dei severi limiti imposti dalle autorità cinesi all’importazione di film stranieri, che nonostante siano stati leggermente allentati circa un anno fa, prevedono ancora un tetto massimo di 34 titoli non nazionali programmabili all’anno. In un tale contesto, quello del VOD appare perciò come un mercato assolutamente centrale, tanto più che You On Demand può contare attualmente su un bacino di utenza di oltre 18 milioni di nuclei familiari, e punta a raggiungere i 30 milioni entro la fine dell’anno.

 

Fonte: Deadline

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top