You are here
Home > Cinema > Digitale > Google Zeitgeist 2012: vincono Whitney Houston e Gangnam Style, tra i film trionfa Hunger Games

Google Zeitgeist 2012: vincono Whitney Houston e Gangnam Style, tra i film trionfa Hunger Games

I fenomeni pop continuano a dominare le classifiche dei termini più digitati sul noto motore di ricerca nel corso dell’anno. Ma nel Google Zeitgeist, per quanto riguarda il cinema, non vincono gli incassi bensì la curiosità per titoli come Hunger Games, Skyfall e Prometheus.

L’anno volge al termine ed è quindi ora di scoprire “lo spirito dei tempi” che ha animato la comunità di Internet negli ultimi 12 mesi. Parliamo ovviamente dell’edizione 2012 dello Zeitgeist di Google, le classifiche che il colosso del web rilascia alla fine di ogni anno e che mostrano i trend di ricerca più diffusi nel mondo, sia a livello globale che geolocalizzati per Paese di provenienza. Questa volta il bilancio parla di 1,2 trilioni di interrogazioni totali, in ben 150 lingue. I termini più popolari in assoluto, come si può vedere sull’apposito sito creato da Google, sono stati la cantante Whitney Houston, venuta a mancare appunto nel 2012, il fenomeno pop sudcoreano Gangnam Style [di cui vi abbiamo parlato QUI] e l’uragano Sandy. Battute perciò sia le Olimpiadi che i sempre gettonatissimi reali di Inghilterra, che ritornano tuttavia tra le parole più cercate nella categoria “eventi”, insieme al dibattitto sulla proposta americana di legge antipirateria, nota come SOPA (al quarto posto in quest’ultima lista).

 

Passando al cinema, la top 10 dei film più cercati a livello globale vede al primo posto The Hunger Games (d’altra parte una delle sorprese dell’anno), seguito dall’ultimo 007, Skyfall (per cui potrebbe aver pagato l’ambiguità del titolo, oltre all’indubbio successo di pubblico), da Prometheus (in molti devono aver cercato di informarsi online su tutte le connessioni con Alien), e dal fenomeno The Avengers, che si classifica perciò solo in quarta posizione. A seguire Magic Mike, John Carter, il film d’azione indiano Ek Tha Tiger (il che dovrebbe far riflettere sulla “potenza di fuoco” dei mercati emergenti), Paranormal Activity 4, Taken 2 e Dark Shadows.

In Italia, i trend di ricerca mostrano un rinnovato interesse per argomenti collegati al sociale, soprattutto se relativi alla crisi e ai provvedimenti di Governo. Tra le tendenze generali troviamo così in testa le parole “terremoto” e “INGV”, seguite da un’altra illustre scomparsa, Lucio Dalla, dal sito per lo shopping online Zalando, dal disastro della Costa Concordia e dal problema pratico del “Calcolo Imu”. Ci sono anche Sara Tommasi e il tormentone Pulcino Pio, ma tra le ricerche sul significato, fanno la loro comparsa il temuto spread e il termine  “esodati”. Al primo posto del “Che cosa significa”, si attesta però di nuovo l’ultimo film di James Bond, Skyfall, confermando le impressioni di cui sopra. Per quanto riguarda il cinema, il titolo più cercato in Italia è stato Benvenuti al Nord, che in effetti risulta primo al botteghino annuale, seguito tuttavia da due titoli che hanno incassato meno, ma sono stati molto seguiti sul web e in particolare sui social network: si tratta di Ted [il nostro approfondimento QUI] e Magic Mike. Anche noi troviamo Prometheus prima di The Avengers (rispettivamente quarta e quinta posizione) seguiti inaspettatamente da Hugo Cabret (forse per la curiosità suscitata sulla storia di Méliès?), dal fenomeno Quasi Amici, di nuovo da Dark Shadows di Tim Burton, Hunger Games e infine Battleship.

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top