You are here
Home > Cinema > Walt Disney acquista la LucasFilm: nuova vittoria nella guerra per i franchise.

Walt Disney acquista la LucasFilm: nuova vittoria nella guerra per i franchise.

Con la transazione, conclusa per circa 4 miliardi di dollari, lo studio di Bob Iger si aggiudica la possibilità di dare nuovo impulso alla saga di Star Wars, che tornerà già nel 2015.

La notizia è stata diffusa ieri sera ed ha già fatto il giro del mondo: dopo aver inglobato la Marvel, Walt Disney Company ha dato nuovo impulso alla propria espansione con l’acquisto della LucasFilm, dell’ormai storico filmmaker George Lucas. Lo studio cinematografico passerà a Disney nella sua totalità (compresa la società di effetti speciali Industrial Light & Magic) per una cifra giudicata dal mercato tutto sommato appropriata, di 4,05 miliardi di dollari. Insieme alla transazione è inoltre arrivata la conferma che Disney produrrà un nuovo capitolo del franchise più amato di Lucas, la saga di Guerre Stellari.

Star Wars Episodio 7 arriverà nel 2015, e di sicuro non sarà diretto dal regista, che continuerà ad avere un ruolo di consulente creativo ma ha già spiegato a chiare lettere di avere come primo obiettivo la pensione e la filantropia. Per quanto riguarda l’altra serie della LucasFilm, Indiana Jones, i diritti per futuri film continuano a essere vincolati a un pregresso accordo con Paramount.

Secondo Variety, questa nuova dirompente intesa è un raro caso di vero win-win: per Disney è l’occasione di investire nel prodotto che  sta ricercando più alacremente, vale a dire franchise di successo adatti in particolare a un pubblico giovanile e maschile. Quello che in poche parole non era riuscita a ottenere con John Carter e che il Ceo DisneyBob Iger, aveva segnalato come priorità già qualche mese fa, a seguito dell’uscita di scena dell’ex-presidente dei Walt Disney Studios, Rich Ross. Secondo Variety, inoltre, l’accordo sarà positivo anche per la LucasFilm, che potrà così usufruire della “potenza di fuoco” di una major leader non solo per quanto riguarda il grande schermo, ma anche nel settore del merchandising e dei parchi a tema. Non solo: secondo il magazine negli ultimi anni l’unico ostacolo all’espansione a al successo dello studio è stato proprio il suo creatore, George Lucas, che per preoccupazioni artistiche e creative ha voluto mantenere un controllo severo sul licensing, compresa la creazione di prodotti audiovisivi collaterali come le serie tv. La valutazione di Variety è amara: ormai Lucas sarebbe insoddisfatto della piega che ha preso il cinema contemporaneo, e preferirebbe concentrarsi sulla formazione di una nuova generazione di autori, piuttosto che proseguire lui stesso nella saga di Guerre Stellari. Ecco la dichiarazione con cui il regista ha accompagnato l’annuncio della vendita:

“Negli ultimi 35 anni, uno dei miei più grandi piaceri è stato veder passare Star Wars da una generazione all’altra. È giunto il momento per me di passare Star Wars ad una nuova generazione di filmakers. Ho sempre creduto che Star Wars potesse vivere al di fuori di me, e ho sempre pensato che fosse importante impostare questa transizione nel corso della mia vita. Sono certo che con la Lucasfilm sotto la guida di Kathleen Kennedy, e nella sua nuova casa con Disney, Star Wars vivrà a lungo per molte generazioni a venire. L’esperienza Disney permetterà alla LucasFilm di sviluppare nuovi prodotti nel cinema, televisione, interactive media, parchi a tema, dell’intrattenimento dal vivo e prodotti di consumo”.

Secondo le dichiarazioni rilasciate da Bob Iger al Wall Street Journal, l’acquisizione della LucasFilm sposterà ulteriormente il focus dei Walt Disney Studios verso lo sviluppo di franchise già avviati e di successo. Lo stesso Star Wars episodio 7 “prenderà il posto di uno o più film Disney”.

 

 

Fonte: Variety, The Wall Street Journal

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top