You are here
Home > Box Office > Box Office Italia > Comunicato Stampa: STRAORDINARIO DEBUTTO PER IL PRIMO LUNGOMETRAGGIO LIVE-ACTION NELLA STORIA DEL CINEMA INTERAMENTE REALIZZATO IN 3D

Comunicato Stampa: STRAORDINARIO DEBUTTO PER IL PRIMO LUNGOMETRAGGIO LIVE-ACTION NELLA STORIA DEL CINEMA INTERAMENTE REALIZZATO IN 3D

L’ho accennato questa mattina ed ora che 01 Distribution ha diffuso un comunicato con la media per copia delle sale in 3D c’è la conferma del fantastico risultato di Viaggio al centro della terra 3D. Segue il testo integrale del comunicato. E’ stato un debutto straordinario quello di VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA, il primo...

Viaggio al Centro della Terra 3D Poster Italia

L’ho accennato questa mattina ed ora che 01 Distribution ha diffuso un comunicato con la media per copia delle sale in 3D c’è la conferma del fantastico risultato di Viaggio al centro della terra 3D. Segue il testo integrale del comunicato.

E’ stato un debutto straordinario quello di VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA, il primo lungometraggio nella storia del cinema interamente realizzato in 3D. Il film, distribuito da 01 Distribution, ha infatti aperto un totale di € 2.114,539 piazzandosi al secondo posto negli incassi del week end, preceduto solo da “Sette Anime” di Muccino che ha totalizzato € 2.577,000 con 485 copie e seguito da “Australia” di Baz Luhrmann, al terzo posto.

Il film è uscito in 272 schermi (269 sale Cinetel) di cui 41 erano gli schermi in digitale che hanno incassato la cifra di € 632,009, pari al 29,94% sul totale del w/e, in cui il pubblico – grazie all’uso degli appositi occhiali – ha potuto godere dell’esperienza, unica e affascinante, di uno spettacolo cinematografico tridimensionale. Il film ha infatti ottenuto eccellenti incassi anche nelle sale tradizionali, realizzando la straordinaria media per copia di € 7.848 (Cinetel), la più alta del week end, poco più della metà della media per copia da record che ha ottenuto nelle sale 3D con € 15.415.

VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA è stato il primo film narrativo a sfruttare il Fusion System, un’attrezzatura di ripresa all’avanguardia, sviluppata dal pluripremiato regista James Cameron e dal direttore della fotografia Vince Pace. Un sistema di ripresa che comprende due cineprese 3D ad alta risoluzione montate una vicino all’altra per simulare l’occhio destro e sinistro dello spettatore – riuscendo a replicare la visione umana in maniera migliore di quanto sia mai stato fatto in qualsiasi altro film.

Grazie ad una straordinaria ambientazione e all’innovativo e rivoluzionario uso del 3D VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA si rivela un’avventura epica che trascina il pubblico a viaggiare con i nostri eroi, in una corsa sfrenata e avvincente, regalando al pubblico di tutte le età, un’indimenticabile esperienza cinematografica totale che coniuga avventura e grande spettacolo. Con la sensazione, per una volta, di provare sulla propria pelle e di vivere all’interno del film tutte le esperienze dei protagonisti.

Interpretato da Brendan Fraser, Josh Hutcherson e Anita Briem, il film è diretto da Eric Brevig, che ha al suo attivo un Oscar per gli Effetti Speciali di “Atto di Forza” e due nomination per “Hook” e “Pearl Harbour” e vanta la preziosa collaborazione di Christopher Townsend – supervisore degli Effetti Speciali Visivi – che aveva in precedenza lavorato sulla trilogia di Guerre Stellari e su i tre prequel, su “The Day After Tomorrow – L’alba del giorno dopo”, “Mission: Impossible”, “Il Mondo perduto: Jurassic Park”.

swMovieEmbed();

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it

2 thoughts on “Comunicato Stampa: STRAORDINARIO DEBUTTO PER IL PRIMO LUNGOMETRAGGIO LIVE-ACTION NELLA STORIA DEL CINEMA INTERAMENTE REALIZZATO IN 3D

  1. Un comunicato che, anche se non lo dice letteralmente, mi sembra costruito per far intendere che la media delle sale tradizionali sia 7.800 contro le 15.400 delle 3D, soprattutto con la frase finale “poco più…”.
    Se facciamo 2.114.000-632.000 = 1.482.000 abbiamo l’incasso delle sale non 3D. Togliendo da 269 schermi i 41 3D abbiamo le sale non 3D, cioè 228. la media delle sale non 3D è 1.482.000/228 = 6.500. Sempre eccezionale ma diversa.
    Veramente impressionanti i risultati delle sale 3D, comunque

    1. Indubbiamente il risultato in evidenza è quello. Penso che in questo il pubblico abbia riconosciuto ancor più che per Bolt che su un film del genere il 3D è un vero valore aggiunto, capace di fare la differenza tra una versione del film divertente ma non particolarmente eclatante ed una versione assolutamente premium. Anche le recensioni hanno ovviamente dato molto peso a questo aspetto, indipendentemente dal giudizio sul film.

Comments are closed.

Top