warner bros

Time Warner, crescita del 5% nel primo trimestre 2015

Il gruppo Time Warner ha annunciato i risultati finanziari relativi al primo trimestre 2015 (con termine al 51 marzo). L’intero gruppo ha visto un aumento del fatturato del 5% (7,1 miliardi di dollari), registrando una crescita in tutte le divisioni. Particolarmente interessante il segmento dell’Home Box Office  con un fatturato in crescita del 4%, a 1,4 miliardi di dollari grazie all’aumento del 4% (49 milioni di dollari) nelle entrate derivanti dalle sottoscrizioni. Per quanto riguarda HBO la quinta stagione de Il trono di spade (Game of Thrones) ha totalizzato 18,1 milioni di visualizzazioni, oltre 1 milione in più di quanto totalizzato dal primo episodio della stagione precedente.

American Sniper - Foto del Film 14

Leggi tutto

Warner e IMAX, accordo per 30 film fino al 2020

IMAX Corporation e Warner Bros. Pictures hanno siglato un accordo che prevede la distribuzione sugli schermi a largo formato di 30 film dello studio hollywoodiano da qui al 2020. L’intesa, che prosegue la lunga collaborazione tra le due società, vedrà quindi IMAX partner di Warner Bros. nella distribuzione di alcuni blockbuster molto attesi come The Man from U.N.C.L.E. , In the Heart of the Sea, Batman v Superman: Dawn of Justice, Tarzan, King Arthur, Suicide Squad, Geostorm, Fantastic Beasts and Where to Find Them, Jungle Book: Origins e Godzilla 2.  Inoltre la partnership comprenderà alcuni cinecomic DC e i prossimi  film LEGO, a cominciare da The LEGO Movie 2. IMAX distribuirà ogni filmin versione rimasterizzata digitale con la qualità sonora e visiva della tecnologia The IMAX Experience. L’annuncio dell’accordo con Warner segue la già rinnovata intesa con Disney fino al 2017.

imax

Leggi tutto

Cinecomic, risponde Warner Bros: nessun cenno di crisi

Ma quale eccesso di offerta: i film tratti dai fumetti godono di piena salute e rappresentano ancora l’asso nella manica delle major. Se pochi giorni fa l’agenzia Cowen and Co’s ha messo in dubbio la profittabilità nel lungo periodo della strategia hollywoodiana basata sui cinecomic, a difendere il genere dagli attacchi degli analisti è intervenuto direttamente Kevin Tsujihara, CEO di Warner Bros., secondo cui stavolta non si tratterebbe affatto di un’onda passeggera com’è stato per i film catastrofisti o biblici.

suicide squad

Leggi tutto

Gruppo Time Warner, 2014 in crescita. I risultati di Warner Bros e HBO

Il gruppo Time Warner, colosso dell’intrattenimento americano, ha chiuso il 2014 con tisultati più che positivi e un fatturato ocmplessivo pari a 27,4 milliardi di dollari, +3% rispetto al 2013. Il buon andamento del gruppo è stato il riflesso della crescita in tutte le numerose divisioni. In particolare, per quanto riguarda il settore cinematografico e televisivo, Warner Bros ha registrato ricavi in crescita del 2% (214 milioni di dollari) soprattutto grazie alle maggiori entrate televisive (il box office a livello theatrical e le vendite home video hanno invece registrato un calo in rapporto al 2013). I profitti sono così scesi del 12% (165 milioni) portandosi a 1,2 miliardi di dollari. Tra i prodotti più di successo bel 2014 le serie tv The Big Bang Theory e The Voice e, al cinema Lo Hobbit: La battaglia delle cinque armate che ha superato i 940 milioni al box office mondiale.

Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate Richard Armitage foto dal film 2

Leggi tutto

Box Office Usa: American Sniper oltre le aspettative: 90,2 milioni di dollari di incasso

Se gli analisti stimavano inizialmente un incasso al box office americano intorno agli 80 milioni di dollari nel weekend, l’ultimo film di Clint Eastwood ha superato decisamente le aspettative: distribuito da Village Roadshow e Warner Bros. American Sniper ha incassato nel fine settimana 90.2 milioni di dollari in 3.555 cinema registrando una straordinaria media di 25.374 dollari. Si tratta della migliore apertura di sempre nel mese di gennaio (anche se tecnicamente il film aveva esordito il 25 dicembre in poche limitate sale incassando circa 4 milioni di dollari) e la seconda migliore apertura di sempre per un film classificato R-Rated (dopo Matrix Reloaded con 91,8 milioni); la pellicola è inoltre ad oggi il titolo candidato agli Oscar come miglior film che ha incassato di più al box office americano.

American Sniper Bradley Cooper Sam Jaeger foto dal film 2

Leggi tutto

Warner arriva a 3 miliardi al box office internazionale

Successi globali come Interstellar o Lo Hobbit amplificati a più cifre, ma anche delusioni sul mercato interno, come Edge of Tomorrow – Senza Domani, salvate dal flop: il botteghino “overseas”, cioè gli incassi realizzati al di fuori degli Stati Uniti, si sono confermati fondamentali anche per il 2014 di Warner Bros. Pictures.

Lo-Hobbit-La-battaglia-delle-Cinque-Armate
Leggi tutto

Oltre 355 milioni nel mondo per Lo Hobbit. Esordio da 90 milioni negli Stati Uniti

Questo weekend Lo Hobbit: la battaglia delle cinque armate, l’ultimo capitolo della saga diretta da Peter Jackson, si è imposto al box office internazionale incassando 105,5 milioni in 59 mercati stranieri e arrivando così a un totale internazionale di 265 milioni in 12 giorni e a un box office mondiale di oltre 355 milioni di dollari. Questo fine settimana il film ha esordito benissimo in Corea del Sud con 10,4 milioni e in Spagna è stato il miglior esordio dell’anno con 6,3 milioni di dollari, ma ha continuato molto bene anche in Germania (dove complessivamente ha superato i 30 milioni di incasso), in Russia (21,5 milioni totali), Gran Bretagna e Francia (in entreambi i paesi  ha totalizzato circa 20 milioni di dollari). Un risultato considerevole che si aggiunge a quello registrato negli Stati Uniti dove il film di Peter Jackson ha superato le aspettative.

Lo Hobbit La Battaglia delle Cinque Armate Martin Freeman foto dal film 2

Leggi tutto

Lo Hobbit, 75 milioni di dollari stimati per il debutto in Usa

Lo Hobbit: La battaglia delle cinque armate, il capitolo finale della saga diretta da Peter Jackson e ispirata al Signore degli anelli si prepara a debuttare oggi nei cinema americani (e in contemporanea anche sugli schermi italiani).  Le stime di incasso nei primi cinque giorni del film parlano di 70-75 milioni di dollari, cifra che consentirebbe alla pellicola di conquistare agilmente la vetta della classifica del box office nordamericano. Il film sarà distribuito da Warner Bros. in oltre 3.850 cinema. Un risultato di tutto rispetto se le previsioni forssero confermate anche se leggermente inferiore ai primi due capitoli tratti da Lo Hobbit di Tolkien (usciti entrambi di venerdì e non di mercoledì).

Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate Richard Armitage foto dal film 2

Leggi tutto

Interstellar “stellare” in Cina

Ottimo debutto in Cina per Interstellar che nel suo primo giono di programmazione nelle sale del grande paese asiatico, mercoledì, ha totalizzato 5,4 milioni di dollari  $5.4 million (33.3 milioni di yuan); il film di Christopher Nolan era distribuito in 7.742 schermi. Il risultato è il migliore realizzato da Nolan in Cina; i maggiori incassi in apertura del regista erano fino ad oggi Il cavaliere oscuro (con un debutto di 4,61 milioni di dollari) e Inception (quasi 2 milioni di dollari).

Interstellar Matthew McConaughey Anne Hathaway foto dal film 2

Leggi tutto

Time Warner, trimestre oltre le aspettative

«Abbiamo rifocalizzato la compagnia negli ultimi anni per  perseguire aggressivamente  le enormi opportunità a livello mndiale nel campo dei contenuti video» ha esordito Jeff Bewkes, commentandogli ottimi risultati trimestrali del gruppo Time Warner. «Ancora una volta vediamo i benefici del nostro investimento crescente nei grandi contenuti e nel raccontare storie». E i risultati del terzo trimestre dell’anno sono oltre le aspettative con un fatturato di 6,2 miliardi di dollari (+3%), anche se c’è stata una contrazione dei ricavi (-44% rispetto allo stesso trimestre del 2013, per circa 971 milioni di dollari).

Annabelle Annabelle Wallis foto dal film 2

Leggi tutto