Streaming

Amazon rivela il cast della serie di Woody Allen e acquista al Sundance il film con Casey Affleck

Nomi di spicco si aggiungono alla squadra di Amazon Prime, il servizio di SVOD (subscription video on demand) che fa capo al colosso internazionale dell’e-commerce. Nonostante i dubbi espressi pubblicamente in merito alla collaborazione col portale, Woody Allen comincerà a girare il serial da lui scritto a marzo e ha scelto le due attrici che lo affiancheranno in questo esperimento on demand. Un casting per altro decisamente insolito, anche considerando l’estro del filmmaker, che comprende la pop star Miley Cyrus e l’attrice Elaine May.

woody allen miley cyrus

Leggi tutto

Netflix-HBO, la sfida continua: Game of Thrones più popolare di tutti gli Originals

Determinare e quantificare l’appeal di Netflix sul pubblico televisivo mondiale sembra diventato lo sport preferito tanto dai competitor della piattaforma di video on demand quanto dagli organi stampa. L’ultima testata a sollevare il quesito è Screen International, che ha rivelato l’esito di uno studio esclusivo secondo cui il serial HBO Game of Thrones risulterebbe molto più atteso a livello mondiale di tutti i prodotti tv targati dal servizio di streaming ad abbonamento, e in particolare di Jessica Jones.

netflix vs hbo

Leggi tutto

HBO vs. Netflix anche in Spagna (ma l’Italia sembra ancora lontana)

Il network via cavo responsabile di Game of Thrones e di alcuni dei maggiori successi seriali degli ultimi decenni, sbarcherà legalmente online anche sul mercato spagnolo entro la fine dell’anno. A confermarlo in un’intervista a Bloomberg lo stesso CEO dell’emittente del gruppo Time Warner, Richard Plepler, che ha spiegato come la mossa sia da considerarsi un rischio ben ponderato. L’idea infatti è di attendere la fine dei contratti esistenti con le pay-tv locali e partire con una nuova stagione di contenuti originali in esclusiva, che potranno essere fruiti unicamente sulla piattaforma di SVOD (video on demand ad abbonamento) targata HBO, proprio come succede già in Svezia, Norvegia, Finlandia e Danimarca, dove il canale è presente online dal 2012 con HBO Nordic. A partire dal 2017, i fan di serie come appunto GoT o True Detective avranno una sola destinazione cui rivolgersi per vedere il loro telefilm preferito, e sarà via web sul servizio offerto direttamente dell’emittente americana

Game-of-Thrones-quarta stagione

Leggi tutto

Netflix: rating “senza senso” per il servizio di streaming, con buona pace di NBC

Guerra aperta tra Netflix e le emittenti tv americane: presentando le date di uscita di alcuni dei suoi serial più attesi dei prossimi mesi, come la quarta stagione di Orange is the New Black (17 giugno 2016) o il francese Marseille (5 maggio 2016), il servizio di  streaming ha colto l’occasione per rispedire al mittente i calcoli diffusi dal popolare network NBC, volti a svelare l’effettiva audience raccolta dagli show originali della compagnia di SVOD (subscription video on demand). Non essendo finanziata dalla pubblicità ma dagli abbonamenti pagati dagli utenti, Netflix non ha mai diffuso i dati sulle views dei suoi contenuti, cioè il rating, come fanno invece normalmente le tv per vendere i loro spazi agli inserzionisti. Ciononostante, la settimana scorsa i vertici di NBC hanno diramato a sorpresa i risultati di uno studio da loro commissionato all’istituto di ricerca Symphony, con una stima degli spettatori realizzati dai serial trasmessi in streaming da portali on demand come Netflix e Amazon.

jessica jones

Leggi tutto

Netflix compra il film di Ellen Page, tra i più attesi del Sundance

Con nomi quali Brad Pitt e Angelina Jolie nell’elenco delle uscite globali, senza contare la presenza all’ultimo festival di Venezia con Beasts Of No Nationla piattaforma di streaming on demand ha già dimostrato di fare sul serio sul lato cinema. Non stupisce dunque che Netflix si sia aggiudicata i diritti di distribuzione per uno dei titoli più attesi del Sundance Film Festival, in apertura il prossimo 21 gennaio. Si tratta di Tallulah, commedia agrodolce che vedrà la protagonista Ellen Page di nuovo impegnata sul grande schermo con Allison Janney, già sua co-star nell’apprezzata pellicola Juno, che lanciò l’attrice nel lontano 2008.

netflix sundance

Leggi tutto

Bob Iger (Disney): “Netflix alleato, non minaccia”, ma le pay-tv cadono in Borsa

Streaming croce e delizia dei colossi mediatici tradizionali.  All’inizio di questa settimana, parlando dei risultati della fortissima rete sportiva ESPN, il CEO di The Walt Disney CompanyBob Iger, è stato chiaro al riguardo. “Vediamo Netflix più come amica che come nemica” ha dichiarato agli investitori, citando uno studio secondo cui l’83% degli abbonati a un servizio di pay-tv fruisce ancora del canale sportivo numero 1 negli USA attraverso le vie tradizionali, negando perciò la necessità di pensare adesso a un’offerta cosiddetta standalone,  dedicata cioè ai soli utenti web. Tanto più che quest’anno parte della programmazione di ESPN è già sbarcata su Sling Tv, servizio di streaming lanciato dal’emittente satellitare Dish per garantire al pubblico online un abbonamento molto simile ai più costosi pacchetti che uniscono diversi network televisvi.

cord-cable-cutting-100526694-primary.idge

 

Leggi tutto

IN BREVE 02/07/15 – Alibaba, anche la Cina verso il triple play

Dopo la partnership con Paramount sulla promozione dell’ultimo capitolo di Mission: Impossible, il colosso cinese dell’eCommerce Alibaba è pronto a estendere la propria area di influenza anche nell’intrattenimento digitale: in vista c’è il lancio di un servizio triple play che includa in un unico abbonamento telefono, internet veloce e la fruizione online di cinema e serie tv.

la-et-g-china-box-office-20150630

Leggi tutto

Streaming batte tutti: Apple apre alla formula Spotify, Netflix si compra il film di Brad Pitt

Anche all’interno della “casa” del video on demand, e più in generale dell’intrattenimento online,  non mancano i tumulti. Netflix, il portale di streaming ad abbonamento è pronto a dare impulso a questo particolare modello di business in tutto il mondo, comprese  Spagna, Portogallo e Italia, dove ha da poco ufficializzato l’arrivo entro ottobre. Ma a fare la forza di questo brand non è solo la pervasività del servizio nel pubblico mondiale, quanto le stesse caratteristiche della formula SVOD (subscription video on demand): un’offerta che si basa sì sulla ricchezza delle library, perciò sulla semplice quantità, ma che per distanziare gli altri concorrenti necessita anche di investire sulla qualità. E nel caso di film e serie tv questo si traduce, primo, nell’estrema cura della user experience e,  secondo (o forse soprattutto), nella spinta alla realizzazione di prodotti originali di alto livello, simili a quelli delle pay-tv, o ad accordi anche molto arditi sui diritti dei titoli “tradizionali”. L’ultimo colpo messo a segno da Netflix è War Machine, la nuova commedia satirica di David Michod con protagonista  niente meno che Brad Pitt, acquistata a Cannes e coprodotta dalla piattaforma in vista di una distribuzione day-and-date in sale e online.

366641-brad-pitt-700

Leggi tutto

Lo streaming gratuito di Popcorn.tv si allea con Filmaker’s magazine

Rivista online più contenuti video in streaming e una piccola selezione di film da vedere gratuitamente on demand: evolve l’offerta di Popocorn.tv, sito in cui da diversi anni è possibile trovare un’offerta ristretta e un po’ particolare di cinema, per lo più mai uscito o poco noto, fruibile senza bisogno di pagare alcun corrispettivo e presentato insieme a trailer, notizie e altre forme brevi sempre disponibili sempre in modalità free. Ora il portale ha unito la sua proposta a quella della testata online Filmaker’s magazine, che con sé porterà anche una rassegna mensile di film tratti dal catalogo di 30Holding, incentrato sul prodotto indipendente.

Filmakers Magazine   Filmakers by PopcornTV

Leggi tutto

Netflix goes global: oltre l’Italia, anche la Cina

Netflix è di parola: ha detto di voler completare l’espansione mondiale entro il 2016 e si sta muovendo esplicitamente in questo senso. L’apertura in Italia è perciò certa, rimane solo da comprenderne la data esatta, tra i rumors che parlano di ottobre e quelli che si tengono più vaghi con un “entro Natale”, e le specifiche del servizio, oltre alla partnership quasi certa con Telecom Italia. Nonostante le dimensioni modeste del mercato del video on demand e il ritardo nella diffusione della banda larga, il nostro non è nemmeno il Paese più ostico in cui far debuttare un’offerta di streaming ad abbonamento. L’incognita principale riguardo al roll-out globale di Netflix è infatti la Cina, per i problemi di censura e burocrazia che la rendono un osso duro da addentare anche per il colosso americano dello SVOD (subscription video on demand). Secondo indiscrezioni dell’ultima ora, tuttavia, la compagnia guidata da Reed Hastings sarebbe già in contrattazioni con la media company locale Wasu, sostenuta anche dal magnate cinese Jack Ma, fondatore del potente gruppo Alibaba

China-Netflix

Leggi tutto