Pirateria

50 sfumature va forte anche per i pirati: 300mila download illegali nel primo weekend

Il successo globale di Cinquanta sfumature di grigio, con 266 miloni incassati nel mondo ad oggi e oltre 94,4 milioni totalizzati in Usa nel lungo weekend dedicato alla festività americana del President Day, non ha fermato il download illegale del film. La pellicola infatti pare fosse molto attesa anche dai pirati se è vero che ha totalizzato nel primo fine settimana di programmzione nelle sale quasi 300mila download illegali complessivi nel mondo, nonostante una versione piratata molto scarsa in fatto di qualità audio-video.

Cinquanta Sfumature di Grigio foto dal film 2

Leggi tutto

Torna online The Pirate Bay

Come era facile prevedere è durato molto poco l’oscuramento di The Pirate Bay , il maggiore sito internet di file sharing illegale, offline dall scorso dicembre dopo un’operazione della polizia svedese che ha operato un maxisequestro di server, computer e ogni attrezzatura per violazione del copyright. La piattaforma, attiva dal 2003, è tornata infatti ancora online, anche nella versione italiana, sebbene con alcune funzionalità ridotte. Una resurrezione simboleggiata anche dal nuovo marchio, un Fenice, che ha sostinuito la “storica” nave pirata.

Schermata 2015-02-04 alle 16.54.07

Leggi tutto

Pirateria, oscurati dalla GDF 124 siti di streaming

Sono 124 i siti che offrivano illegalmente in streaming live e on demand contenuti coperti da copyright, che la Guardia di Finanza ha oscurto in seguito a un’operazione chiamata Match off. I finanzieri del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche hanno avviato un’attività di controllo grazie a una denuncia di Sky Italia. Le indagini sviluppate con la collaborazione del Nucleo Speciale Radiodiffusione Editoria, hanno consentito di verificare come i siti in questione, tutti con “sede” all’estero, « trasmettessero numerosi eventi sportivi ed interi campionati di più discipline sportive, nonché concerti musicali e numerosissime opere cinematografiche e televisive senza possedere i relativi diritti, appartenenti a molteplici operatori delle TV a pagamento e non, nazionali ed estere» è spiegaot in una nota della Guardia di Finanza

pirate-flag

Netflix, “La pirateria uno dei nostri maggiori competitor”

«La pirateria continua a essere uno dei nostri maggiori competitor». Lo afferma Netflix in una lettera indirizzata ai propri azionisti illustrando i risultati raggiunti nel corso del 2014. La società di SVOD, presente ormai in 50 paesi per un totale di oltre 57 milioni di abbonati non teme tanto i concorrenti legali , come HBO, ma quelli illegali, come Popcorn Time. Quest’ultimo ha infatti reso accessibile e più fruibile l’offerta di film pirata grazie alla sua semplice App dalla grafica accattivante e dall’utilizzo intuitivo.

Schermata 2015-01-22 alle 12.52.40

Leggi tutto

Sony e il “caso” The interview. I cinema liberi di non proiettare il film

Si complica la situazione per Sony dopo che la società ha subito un pesante attacco informatico da parte di un gruppo di hacker che si fa chiamare Guardians of Peace, molto probabilmente di derivazione Nord Coreana per aver realizzato il film The Interview, in cui James Franco e Seth Rogen cercano di assassinare Kim Jong-Un, il leader nordcoreano. La major ha reso noto che ha in programma di posticipare l’uscita del film (prevista negli Stati Uniti per il 25 dicembre) e ha lasciato liberi gli esercenti che hanno già prenotato il film di decidere se propiettarlo o meno, affermando che avrebbe supportato ogni loro decisione in merito. La catena Carmike Cinemas (278 cinema per 2.917 schermi ha già reso noto che non programmerà il film. Inoltre è stata cancellata l’anterprima della pellicola a New York che avrebbe dovuto tenersi presoo Landmark Sunshine Cinema, pare proprio per volontà del cinema stesso.

the interview

Leggi tutto

Lo stop di Pirate Bay non ferma i pirati

Il sito di The Pirate Bay, dedito al file sharing illegale, è stato messo fuori combattimento dall’operazione di sequestro dei server da parte della Polizia Svedese, operazione avvenuta il 9 dicembre scorso. Ma quanto la debacle del dominio più celebre di download illecito, nato nel 2003, ha effettivamente influito sull’andamento della pirateria online? E quanto ne ha fermato la crescita? Secondo i dati forniti da Excipio, società internazionale specializzata nel monitorare l’andamento della pirateria online, l’8 dicembre un totale di 101.5 milioni di indirizzi internet erano coinvolti in azioni di download illecito (non solo di film, ma anche di show televisivi, musica, videogame, ecc).

the-pirate-bay

Leggi tutto

Pirate Bay, sequestro in Svezia: offline il sito pirata

È la fine di Pirate Bay, il maggiore sito internet di file sharing illegale? La Polizia svedese ha sequestrato martedì server, computer o ogni tipo di altra attrezzatura che The Pirate Bay aveva in una località nei pressi di Stoccolma. In seguito all’operazione, che le forze di Polizia hanno effettuato contro la violazione del diritto d’autore, il sito è andato offline e non è risultato accessibile da chi si collegava, salvo ricomparire qualche ora dopo con un dominio del Costa Rica. Ma non si trattava di un nuovo sito vero e proprio, ma di un proxy-mirror, ovvero di una copia del sito originale da cui però è impossibile scaricare i contenuti.

the-pirate-bay

Leggi tutto

I Pirati attaccano Sony, rubati cinque film

Attacco informatico in piena regola alla Sony Pictures Entertainment. Un gruppo di hacker che si fa chiamare Guardians of Peace, lunedì è riuscito ad infiltrarsi prima nei computer di New York della Sony Pictures e poi in quelli sparsi in tutto il mondo, spingendo così la società a spegnere per precauzione quelli della sede di Los Angeles e causando di fatto il blocco di ogni attività. Ma quel che più conta in seguito all’attcco sono protamenti comparsi online, sulle piattaforme di file-sharing le copie DVD screener di cinque pellicole prodotte dallo studio: Fury ancora in programmazione nelle sale americane e gli inediti Annie e Mr. Turner (in uscita a dicembre), Still Alice (previsto per il 16 gennaio 2015) e To Write Love on Her Arms (marzo 2015).

Fury - Foto del Film

Leggi tutto

Niente Google Glass nei cinema americani

Tolleranza zero nei cinema americani per chi indossa Google Glass o altri device di ultima generazione, come gli Smart Watch. Lo hanno stabilito congiuntamente la La Motion Picture Association of America e la National Association of Theatre Owners (l’associazione che rappresenta l’esercizio) che hanno così aggiornato, durante la convention professionale dello ShowEast in corso a Hollywood in Florida, la propria policy riguardante la prevenzione della pirateria nelle sale.

google glass

Leggi tutto

Regolamento AGCOM sul copyright, diffida delle associazioni dei consumatori

Altroconsumo, Assoprovider e Movimento Difesa del Cittadino (MDC) hanno inviato una diffida all’Autorità Garante delle Comunicazioni per intimare la sospensione del Regolamento in materia di tutela del diritto d’autore. Il Tar del Lazio aveva già rinviato, a fine settembre, alla Corte Costituzionale il regolamento Agcom sulla tutela del diritto d’autore in rete, perché si pronuciasse sulla sua legittimità costituzionale. «Il Tar Lazio ha riconosciuto il diritto alle organizzazioni di tutelare cittadini e consumatori dalle violazioni alla libertà di espressione, al diritto all’informazione e all’accesso alla rete, quando siano lesi da provvedimenti illegittimi, come potrebbero essere quelli presi sulla base di questo Regolamento; avendo il Tar rinviato alla Corte Costituzionale per valutarne la legittimità, è opportuno e lecito che l’AGCOM attenda la sentenza della Corte» si legge in un comunicato congiunto delle associazioni che invitano quindi l’AGCOM a sospendere l’appicazione del regolamento.

Agcom

Leggi tutto