Home video USA

L’Home Video negli Stati Uniti, cresce ancora il digitale

I dati relativi al primo trimestre del 2015 relativi al mercato dell’Home Entertainment negli Stati Uniti, pubblicati dal consorzio DEG: The Digital Entertainment Group, mostrano ancora il segno positivo (seppur in maniera contenuta), grazie soprattutto alll’incremento delle vendite e dello streaming digitale. E’ infatti questo settore, con una crescita del 20%, che ha permesso all’intero mercato di attestarsi nei primi tre mesi dell’anno a un +0,23% con una spesa complessiva dei consumatori stimata a 4,59 miliardi di dollari ontro i 4,58 dello stesso periodo del 2014.

Stack of DVD Movies

Leggi tutto

USA: SVOD in aumento del 430% nel primo semestre 2012. Stabile nel complesso l’home entertainment.

Un leggero rialzo, pari a poco più di un punto percentuale, accompagna il mercato USA dell’home entertainment in questi primi 6 mesi del 2012, in cui il fatturato del settore è passato dagli 8,3 miliardi del 2011 agli 8,4 miliardi di dollari attuali, soprattutto grazie all’on demand e solo in parte alla vendita di Blu-ray. Secondo i dati emessi dal DEG – The Digital Entertainment Group, nel primo semestre il VOD ha conosciuto un incremento pari a circa il 12%, con una particolare accelerazione negli ultimi tre mesi dove il segno positivo è stato di oltre 17 punti percentuali. Il principale responsabile della crescita rimane tuttavia il noleggio online ad abbonamento, lo SVOD (modello di Netflix), il cui valore ha superato ormai il miliardo di dollari, con un aumento del 430% rispetto ai primi sei mesi del 2011.

Leggi tutto

Home video, USA: stabili le vendite di DVD e Blu-ray, lo streaming cresce più del 545 percento.

Notizie buone e meno buone arrivano per l’home entertainment dal mercato statunitense. Quella buona è che la spesa dei consumatori nel settore ha fatto registrare nel primo trimestre 2012 cifre finalmente positive dopo anni, vale a dire 4,45 miliardi di dollari in aumento del 2,5%. Quella meno buona, ma solo per quanto riguarda il business delle copie fisiche, è che gran parte di questo incremento si deve alla crescita del traffico streaming. Stando a quanto riporta DEG – The Digital Entertainment Group, il mercato di DVD e Blu-ray rimane infatti solo stabile, perdendo meno di un punto percentuale rispetto allo stesso periodo del 2011 e mettendo comunque a segno un risultato positivo, rispetto al precedente trend discesista.

Leggi tutto