DreamWorks Animation

SoftBank, niente più Dreamworks Animation, ora punta a Legendary

Sfumate le trattative da parte di Softbank per l’acquisto di DreamWorks Animation. Il gruppo finanziario giapponese non rinuncia alla sua fetta di Hollywood e avrebbe invece messo gli occhi su Legendary Entertainment, studio che recentemente ha stretto un accordo di finanziamento e distribuzione con Universal (che ha seguito quello durato otto anni con Warner Bros).

softbank-logo Leggi tutto

SoftBank acquisisce DreamWorks Animation?

Secondo indiscrezioni il gruppo giapponese SoftBank è in trattative per acquistare DreamWorks Animation. L’accordo valuterebbe la società di animazione circa 3,4 miliardi di dollari. Il fondatore e CEO di DreamWorks Amimation, Jeffrey Katzenberg dovrebbe  firmare un accordo per rimanere con la società per cinque anni.

dreamworks_animation_skg_logo Leggi tutto

YouTube si allea con DreamWorks per un tg sui contenuti più trendy del portale

Dopo l’acquisto del canale web AwesomenessTV e la partnership con Netflix per lo sviluppo di serie tv originali da lanciare direttamente in video on demand, DreamWorks Animation punta ancora una volta sull’online e lo fa attraverso una nuova partnership con il principale hub video a livello mondiale, vale a dire YouTube. Stando a indiscrezioni avvalorate dalle principali testate di settore, la controllata di Google e lo studio cinematografico starebbero infatti per coprodurre un programma giornaliero d’informazione, il cui lancio è atteso addirittura entro la fine del mese.

 YouTube dreamworks tg Leggi tutto

Distribuzione sul web: il Digital HD sostiene i profitti di Croods e DreamWorks

Se l’home video costituiva un canale fondamentale per integrare o amplificare le performance dei film al botteghino, l’online comincia a dimostrare di poter svolgere un ruolo analogo nei bilanci delle major hollywoodiane. A indicarlo sono i risultati degli ultimi titoli targati DreamWorks Animation, che hanno beneficiato della strategia del nuovo partner distributivo dello studio, la 20th Century Fox, basata sull’uscita anticipata e a costo ridotto dei film sul web, prima del loro arrivo in DVD e Blu-ray. La formula, inaugurata poco più di un anno fa, è quella del Digital HD, e ha consentito per esempio a I Croods di aumentare del 15% i ricavi derivanti dall’EST (electronic sell-through) rispetto a opere analoghe dello stesso studio di animazione.

 croods digital h

Leggi tutto

Netflix: un accordo esclusivo per sviluppare nuove serie basate sui personaggi DreamWorks e Classic Media

Non solo una serie basata sul film d’animazione di prossima uscita Turbo: si estende ancora la partnership tra la DreamWorks Animation di Jeffrey Katzenberg e il portale di video on demand Netflix,  con un accordo pluriennale destinato a portare online ben 300 ore di nuovi serial basati sui personaggi più amati del noto studio cinematografico e  delle altre library di cui detiene i diritti. Era noto ormai da tempo come DreamWorks stesse cercando di mettere in piedi un’iniziativa di rilevo nel campo televisivo: meno scontato che il canale prescelto fosse la piattaforma di SVOD (subscription video on demand) che da parte sua, come noto, punta fortemente sullo sviluppo di programmi originali, sia per distinguersi da altri player del settore sia per porsi in concorrenza diretta con i network tradizionali come HBO.

netflix dreamworks

Leggi tutto

Identikit di un utente VOD: da M-GO uno studio per capire chi usa lo streaming e come [INFOGRAPHIC]

Il video on demand sta diventando una modalità sempre più diffusa per la fruizione di film e serie tv, ma quali sono le abitudini di consumo di questa nuova tipologia di spettatori? A chiederselo è stata M-GO, società nata dall’unione delle forze di DreamWorks Animation e Technicolor, che da inizio 2013 hanno lanciato un nuovo player nel campo dell’offerta legale di contenuti audiovisivi in Rete.

M GO

Leggi tutto

Netflix: alleanza con DreamWorks per la creazione di una serie per bambini ispirata a Turbo

Se in questi giorni Netflix sta testando sul campo la strategia basata sulla produzione di contenuti originali, grazie al debutto online della serie a lungo attesa House of Cards, una nuova iniziativa di alto profilo è stata appena annunciata dal portale di streaming per rinvigorire ancora la propria offerta on demand. Dimostrando ancora una volta la propria attenzione verso la programmazione rivolta all’infanzia, Netflix ha infatti annunciato la produzione del suo primo serial per bambini, in collaborazione con uno degli studi di animazione più rinomati di Hollywood quale la DreamWorks di Jeffrey Katzenberg. Il titolo del nuovo prodotto è Turbo: F.A.S.T. (Fast Action Stunt Team), e sarà basato proprio sul quasi omonimo lungometraggio Turbo, in uscita al cinema negli Stati Uniti il prossimo luglio. L’arrivo online del serial è invece previsto per dicembre, e riprenderà le avventure della lumachina super-veloce già protagonista del film.

Leggi tutto

Sorrento 2012: il listino 20th Century Fox con vari potenziali Oscar e per la prima volta con DreamWorks Animation

Grandi autori come Steven Spielberg, Ang Lee o Chan-Wook Park,  il nuovo film d’animazione della DreamWorks di Katzenberg e il ritorno di franchise come Die Hard, Percy Jackson e Wolverine: questi gli ingredienti principali del listino 2013 di 20th Century Fox Italia, presentato ieri alla 35a edizione delle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento.

 

Leggi tutto

M-GO: DreamWorks Animation si allea con Technicolor per irrompere nel mercato del VOD.

Sta per diventare un po’ più affollato il campo di battaglia del video on demand. È stato infatti presentato all’Intel Developers Forum di San Francisco il nuovo servizio M-GO, che si propone di offrire in day-and-date con la release in home video i principali titoli prodotti dalle major hollywoodiane. Il progetto, per quanto non sembri troppo originale, intende partire con premesse molto serie: sviluppato in partnership dalla DreamWorks Animation di Jeffrey Katzenberg (che farà parte anche del board della compagnia) e da Technicolor, M-GO vanta già accordi con gli Studios che fanno parte di UltraViolet, il sistema di storage online per i film già acquistati in copia fisica, vale a dire Warner Bros., 20th Century Fox, Paramount, Sony Pictures e NBCUniversal. Il servizio prevede di partire entro la fine dell’anno con un menu di ben 6 mila titoli cinematografici e televisivi, che potranno essere fruiti su qualsiasi device Apple, Android o Windows, oltre che tramite una app dedicata inserita già all’interno delle tv, dei lettori Blu-ray e altri dispositivi a marchio Samsung, Vizio e Intel. Il servizio sarà lanciato negli USA, ma non si escludono espansioni a partire dal 2013.

Leggi tutto

Dreamworks lascia Paramount, sarà 20th Century Fox a distribuire le pellicole

 

Dopo mesi di trattative e rumor, ecco arrivare la decisione definitiva. La Paramount Pictures non distribuirà più i titoli DreamWorks Animation a partire dal 2013, come ormai si ipotizzava da diverso tempo.

La comunicazione ufficiale, avvenuta tramite una nota dello studio, annuncia anche quale sarà il nuovo partner di distribuzione. Si tratta di 20th Century Fox, lo studio che distribuisce già i cartoon dei Blue Sky come L’Era Glaciale e Rio. Il contratto firmato è della validità di cinque anni, dal 2013 al 2017, con possibilità di rinnovo alla fine. Fox si occuperà non solo della distribuzione sul territorio del Nord America, ma anche a livello internazionale, compreso anche il mercato italiano, dove era invece la Universal Pictures Italia ad occuparsene (come per tutte le pellicole Paramount).

L’accordo sorprende non poco, considerando che oltre al colosso Disney-Pixar, era proprio Fox a detenere già un’ingente fetta del mercato dei film d’animazione. L’Era Glaciale 4, ancora inedito in Italia, ha già incassato in tutto il mondo quasi 800 milioni di dollari ed è il cartoon più visto del 2012.

Jeffrey Katzenberg ha commentato:

Il nostro nuovo accordo con Fox presenta termini economici più favorevoli” 

DreamWorks pare infatti che verserà a Fox una commissione simile a quella che versa a Paramount (8% per la cinematografica, 6% per la digitale), beneficiando allo stesso tempo di costi di distribuzione digitali più bassi. A Fox spetteranno inoltre alcuni diritti sul digitale, in particolare per quanto riguarda la distribuzione televisiva internazionale, video-on-demand e noleggi.

A questo punto l’ultima pellicola ad essere distribuita da Paramount (Universal in Italia), sarà Le 5 Leggende, in sala dalla fine di novembre.

Fonte: deadline