DreamWorks Animation

Home fa tirare un sospiro di sollievo a DreamWorks Animation

L’esordio nelle sale, definito dagli analisti “oltre le aspettative” di Home – A Casa, ha influito sull’andamento in Borsa di DreamWorks Animation, che nella giornata di lunedì ha visto le proprie azioni a Wall Street registrare un +7%. In un momento di forte contrazione ecomica della società guidata da Jeffrey Katzenberg – a gennaio di quest’anno ha annunciato un’operazione di contenimento dei costi e una riduzione del proprio listino passando da tre a due film all’anno iniziando dal 2016- il buon risultato al box office del film d’animazione, che nel mercato nordamenticno ha esordito con oltre 54 milioni di dollari nel weekend,  ha sicuramente consentito allo studio di tirare un sospiro di sollievo e di ridurre il rischio di perdite ulteriori. Anche se non tutti gli analisti sono ottimisti al 100% e ritengono che il risultato, pur positivo, non sia sufficiente a spingere nuovamente la fiducia degli investitori nella società

Home - A Casa immagine dal film d'animazione 2

Leggi tutto

DreamWorks Animation in perdita. Katzenberg: “Fiduciosi nel futuro”

Continua il momento di difficoltà di DreamWorks Animation. La società ha registrato nell’ultimo trimestre del 204 (con termine al 31 dicembre) una perdita di 247,7 milioni di dollari dovuta principalmente al piani di ristrutturazione messi in atto dall’azienda, piani che prevedono un consistente taglio dei costi e una riduzione del personale. DreamWorks Animation ha anchconfermato di voler vendere per 185 milioni di dollari  propri uffici a Glendale. Il trimestre ha visto entrate in crescita: 234,2 milioni  di dollari (+14,7 rispetto allo stesso periodo del 2013) tuttavia la major d’animazione ha dovuto scontare lo scarso successo de I Pinguini di Madagascar: il film ha incassato complessivamente nel mondo 358 milioni di dollari ma ha contrinuito al trimestre con soli 6,9 milioni derivanti dalla distribuzione in mercati non “coperti” da 20th Century Fox. La major che distribuisce i prodotti della società di Jeffrey Katzenberg non ha riportano nel tirmestre entrate a favore di DreamWorks, in quanto non ha recuperato i costi di marketing e distribuzione.

I pinguini di Madagascar immagine dal film d'animazione 20

Leggi tutto

DreamWorks Animation, sfuma l’accordo con Hasbro

A pochi giorni dall’annuncio di una possibile fusione tra DreamWorks Animation e il colosso dei giocattoli Hasbro, l’accordo sembra ormai sfumato definitivamente. Svanisce così il nuovo tentativo del CEO di DWA Jeffrey Katzenberg di vendere la società , dopo che si erano concluse con un nulla di fatto le trattative con la cinese SoftBank.

dreamworks_animation_skg_logo

Leggi tutto

DreamWorks Animation si fonde con Hasbro?

Nuove trattative in corso per DreamWorks Animation, che circa un mese fa aveva visto sfumare una possibile offerta da parte di SoftBank. Ora, come riportano diverse fonti internazionali, sembra che lo studio di Jeffrey Katzenberg sia in trattative con Hasbro, colosso dei giocattoli (seconda compagnia americana dopo la Mattel), per una possibile fusione delle due società. La nuova realtà che dovrebbe chiamarsi Hasbro-DreamWorks, vedrebbe a capo proprio Katzenberg.

dreamworks_animation_skg_logo

Leggi tutto

Dragon Trainer 2 spinge DreamWorks Animation

Trimestre positivo per DreamWorks Animation grazie ai risultati di Dragon Trainer 2 cone nei tre mesi con termine al 30 settembre ha incassato 74,2 milioni di dollari al box office mondiare. La società di Jeffrey Katzenberg ha registrato 180,9 milioni di fatturato e ricavi netti pari a 11,9 milioni in crescita rispetto ai 154,5 milioni di fatturato e ai 10,1 milioni di ricavi dello stesso periodo del 2013.

Dragon Trainer 2 Foto Dal Film 02

Leggi tutto

SoftBank, niente più Dreamworks Animation, ora punta a Legendary

Sfumate le trattative da parte di Softbank per l’acquisto di DreamWorks Animation. Il gruppo finanziario giapponese non rinuncia alla sua fetta di Hollywood e avrebbe invece messo gli occhi su Legendary Entertainment, studio che recentemente ha stretto un accordo di finanziamento e distribuzione con Universal (che ha seguito quello durato otto anni con Warner Bros).

softbank-logo Leggi tutto

SoftBank acquisisce DreamWorks Animation?

Secondo indiscrezioni il gruppo giapponese SoftBank è in trattative per acquistare DreamWorks Animation. L’accordo valuterebbe la società di animazione circa 3,4 miliardi di dollari. Il fondatore e CEO di DreamWorks Amimation, Jeffrey Katzenberg dovrebbe  firmare un accordo per rimanere con la società per cinque anni.

dreamworks_animation_skg_logo Leggi tutto

YouTube si allea con DreamWorks per un tg sui contenuti più trendy del portale

Dopo l’acquisto del canale web AwesomenessTV e la partnership con Netflix per lo sviluppo di serie tv originali da lanciare direttamente in video on demand, DreamWorks Animation punta ancora una volta sull’online e lo fa attraverso una nuova partnership con il principale hub video a livello mondiale, vale a dire YouTube. Stando a indiscrezioni avvalorate dalle principali testate di settore, la controllata di Google e lo studio cinematografico starebbero infatti per coprodurre un programma giornaliero d’informazione, il cui lancio è atteso addirittura entro la fine del mese.

 YouTube dreamworks tg Leggi tutto

Distribuzione sul web: il Digital HD sostiene i profitti di Croods e DreamWorks

Se l’home video costituiva un canale fondamentale per integrare o amplificare le performance dei film al botteghino, l’online comincia a dimostrare di poter svolgere un ruolo analogo nei bilanci delle major hollywoodiane. A indicarlo sono i risultati degli ultimi titoli targati DreamWorks Animation, che hanno beneficiato della strategia del nuovo partner distributivo dello studio, la 20th Century Fox, basata sull’uscita anticipata e a costo ridotto dei film sul web, prima del loro arrivo in DVD e Blu-ray. La formula, inaugurata poco più di un anno fa, è quella del Digital HD, e ha consentito per esempio a I Croods di aumentare del 15% i ricavi derivanti dall’EST (electronic sell-through) rispetto a opere analoghe dello stesso studio di animazione.

 croods digital h

Leggi tutto

Netflix: un accordo esclusivo per sviluppare nuove serie basate sui personaggi DreamWorks e Classic Media

Non solo una serie basata sul film d’animazione di prossima uscita Turbo: si estende ancora la partnership tra la DreamWorks Animation di Jeffrey Katzenberg e il portale di video on demand Netflix,  con un accordo pluriennale destinato a portare online ben 300 ore di nuovi serial basati sui personaggi più amati del noto studio cinematografico e  delle altre library di cui detiene i diritti. Era noto ormai da tempo come DreamWorks stesse cercando di mettere in piedi un’iniziativa di rilevo nel campo televisivo: meno scontato che il canale prescelto fosse la piattaforma di SVOD (subscription video on demand) che da parte sua, come noto, punta fortemente sullo sviluppo di programmi originali, sia per distinguersi da altri player del settore sia per porsi in concorrenza diretta con i network tradizionali come HBO.

netflix dreamworks

Leggi tutto