Disney

Avengers 2 sarà la maggiore uscita americana di sempre in India

Hollywood non guarda solo alla Cina, ma anche all’India, un’altro dei mercati emergenti cinematograficamente sempre più interessanti, anche se dotato di un sistema cinematografico interno molto potente e difficile da scalfire. Ma il fatto che il mercato indiano interessi sempre di più alle major hollywoodiane è testimoniato dalla decizione da parte di Disney di distribuire in uel paese il prossimo film dei Vendicatori Marvel Avengers: Age of Ultron non solo prima che negli Stati Uniti (il 24 aprile invece che l’1 maggio) ma con un numero di copie mai visto per il cinema hollywoodiano.

Schermata 2014-10-23 alle 11.49.53

Leggi tutto

Disney “guarda seriamente” allo streaming, e non solo per la tv

Non si può certo dire che il business di The Walt Disney Company non goda di ottima salute: la major ha chiuso il suo primo trimestre fiscale a fine dicembre con un fatturato di 13,391 miliardi di dollari, in aumento del 9% rispetto all’anno precedente e con ricavi per 2,8 miliardi, di cui oltre la metà afferenti al solo settore media. Fondamentale il franchise di Frozen, che oltre all’home video  ha spinto il ramo merchandising con profitti per  626 milioni di dollari, in aumento del 46% rispetto allo stesso periodo del 2013.  di Nonostante il risultato definito da record dallo stesso CEO della compagnia, Bob Iger, ci sono i margini affinché alcuni brand e canali di distribuzione dello studio si espandano ulteriormente nel digitale.

logo disney

Leggi tutto

Disney: dopo Maker Studios, altre possibili espansioni nel digital

Con almeno mezzo miliardo di dollari sborsati dalla major di Topolino per acquisire il loro network multicanale, i Maker Studios sono diventati uno degli esempi più rilevanti della crescente attenzione di Hollywood nei confronti del web, di YouTube e soprattutto delle piattaforme social. Non è però escluso che il gruppo si espanda ulteriormente nel mondo digital, alla ricerca di un contatto sempre più diretto col suo pubblico. Questo almeno quanto emerso dall’intervento al CES di Las Vegas di Jay Rasulo, vicepresidente esecutivo e direttore finanziario di The Walt Disney Company, che pur non volendo far previsioni precise ha detto che “non sarebbe sorpreso” se lo studio decidesse di ampliare il proprio impegno nel campo della distribuzione.

youtube_banner_disney

Leggi tutto

Accordo (rinnovato) tra Disney e DirecTV

Stati Uniti. The Walt Disney Company e DirectTv, piattaforma che trasmette via satellite canali televisivi digitali, hanno stretto un accordo di distribuzione che darà accesso ai clienti di DirectTV alla programmazione Disney in fatto di eventi sportivi, news, bambini e contenuti per l’intrattenimento via televisione, computer, smartphone, tablets, console di gioco e altri device connessi. L’accordo infatti permette l’accesso ai contenuti VOD di ESPN, dei newtwork via cavo Disneye da ABC. Inoltre i servizi online Disney Watch, che include WatchESPN, Watch Disney Channel, Watch Disney XD, Watch Disney Junior, Watch ABC Family and Watch ABC, saranno disponibili per lo streaming dai device internet abilitati a inizio 2015.

directv

Leggi tutto

Per Disney un grande 2015 da Cenerentola a Inside Out

La convention Disney alle Giornate Professionali del Cinema di Sorrento si è aperta con l’intervento di Daniel Frigo, presidente e ad della società, che ha ringraziato gli esercenti per il risultato di Frozen e Maleficent che hanno totalizzato nel 2014 rispettivamente quasi 3 milioni di presenze e 2 milioni: «Il successo di Frozen e Maleficent non sarebbe stato possibile senza di voi. Ormai sono 22 anni che lavoro in Disney e non ho mai visto un listino come il nostro per i prossimi 5 anni». Frigo ha poi ringraziato tutta la squadra Disney che «lavora per partare la gente al cinema». A introdurre i film della major l’Head of Theatrical Distribution and Marketing Stefano Bethlen che ha iniziato da Cenerentola, la nuova fiaba Disney diretta da Kenneth Branagh in uscita il 12 marzo: «Ogni bambina – ha dichiarato Bethlen – è cresciuta con il mito di Cenerentola e con il sogno di diventare principessa per un giorno. Faremo leva su questa aspirazione per il lancio del film che sarà comunque molto gradito anche al pubblico maschile. E’ un film per tutti».

Cenerentola Foto Dal Film 01

Leggi tutto

Nuova partnership strategica per i Maker Studios

Proprio in prossimità delle feste Natalizie, nuova partnerhip strategica per i Maker Studios, il network multicanale di YouTube, produttore e distributori di contenuti video, acquistato da Disney qualche mese fa. I Maker Studios hanno infatti stretto un accordo con cinque popolari canali YouTube di recensioni di giocattoli: DisneyCarToys, HobbyKidsTV, TheEngineeringFamily, ToysReviewToys e AllToyCollector, fra i 40 canali più importanti al mondo (DisneyCarToys è il secondo a livello globale con più di 1,1 milioni di iscritti). Insieme attraggono oltre 300 milioni di visite al mese per i loro video.

Disney Maker Studios

Leggi tutto

Maker Studios da YouTube alla tv grazie a Disney

Quando Disney ha acquistato per oltre mezzo miliardo di dollari il network multicanale di YouTube Maker Studios, l’intenzione sembrava soprattutto quella di sfruttarne la forte presenza sul web per farne una piattaforma di distribuzione indipendente dal portale di Google e incentrata sulla molteplicità dell’offerta audiovisiva della major. L’obiettivo era emerso anche dalle parole del CEO Bob Iger, che dopo l’accordo aveva commentato “possiamo fare in modo che Maker migliori la distribuzione e la portata di forme brevi di audiovisivo usando quei personaggi e quelle storie”, riferendosi ai diversi brand e franchise gestiti dalla compagnia. Per ora il percorso sembra tuttavia procedere al contrario, non è tanto la tv (o il cinema) che sta andando verso il web, ma il web che fa irruzione nella tv. Negli ultmi due giorni sono state annunciate infatti una serie di collaborazioni che porteranno i contenuti e le star di Maker su diversi canali legati a The Walt Disney Comapany, da Disney Channel a Disney XD e Fusion.

Disney Maker Studios

Leggi tutto

Disney: i Maker Studios diventeranno una piattaforma video per i brand della major, soprattutto Star Wars

Perché una major come Disney dovrebbe investire una cifra compresa tra il mezzo milione e i 900 milioni di dollari per acquisire uno studio di produzione legato in particolare  a YouTube? La risposta è arrivata direttamente dal CEO della major, Bob Iger, che presentando al mercato i risultati di The Walt Disney Comapany ha esposto anche le ragioni dell’acquisto di Maker Studios, realizzatore e distributore di video che conta su 5,5 miliardi di views al mese e 380 milioni di iscritti su oltre 50 mila canali, gestiti per conto proprio o di partner sul noto portale di Google. L’intenzione, infatti, non è semplicemente quella di sfruttare il network per la promozione di film, programmi tv, parchi tematici e del vasto range di attività targate Disney: l’obiettivo è piuttosto quello di creare una nuova piattaforma per la diffusione di contenuti dedicati ai diversi brand e franchise gestiti dalla compagnia, specialmente Star Wars.

maker studios

Leggi tutto

Disney cresce in YouTube? La major in trattative per l’acquisto di Maker Studios

Se questa settimana Warner Bros ha compiuto un piccolo passo in avanti all’interno di YouTube, finanziando con 18 milioni di dollari il canale dedicato a videogiochi e webseries Machinima, un altro grande studio hollywoodiano potrebbe incrementare in modo sostanziale la propria presenza nel portale video di Google. Si tratta di The Walt Disney Company che, secondo diverse indiscrezioni, sarebbe in trattative per un investimento di almeno 500 milioni di dollari nel network Maker Studios. Un produttore e distributore di contenuti con 5,5 miliardi di visualizzazioni al mese e 380 milioni di iscritti, divisi tra i 50 mila canali che controlloa o gestisce per conto di partner sul primo hub video al mondo.

maker studios

Leggi tutto

Nasce Disney Movies Anywhere: per conservare tutti i film della major acquistati su iTunes o in DVD e Blu-ray

Dopo più di un anno di attesa e varie indiscrezioni, è finalmente online il nuovo sistema cloud di Disney, che consentirà agli utenti di archiviare online tutti i film della major (compresi i titoli Marvel e Pixar) acquistati in home video, su supporto fisico, o tramite iTunes. Il servizio si chiama Disney Movies Anywhere e, come previsto, è stato realizzato in collaborazione con Apple e il suo store online, in aperta opposizione rispetto alla destinazione per lo storage supportata dagli altri studios hollywoodiani, cioè UltraViolet.

disney movies anywhere

Leggi tutto