boxoffice

#BoxOfficeItalia – Weekend 19-22 febbraio: #150 SFUMATURE DI GRIGIO (3,8 milioni di euro)

Cinquanta Sfumature di Grigio Dakota Mayi Johnson Jamie Dornan foto dal film 3

1 – CINQUANTA SFUMATURE DI GRIGIO: 3.827.266 euro (-56%) (532.237 spettatori ) 822 sale/4.656 media – Tot. 15.778.486
2 – NOI E LA GIULIA: 1.237.313 (188.503) 392/3.156 – Tot. 1.239.418 (4gg)*
3 – IL SETTIMO FIGLIO: 821.123 (114.848) 362/2.268 – Tot. 821.123 (4gg)*
4  – MORTDECAI: 757.954 (111.541) 284/2.669 – Tot. 757.954 (4gg)*
5 – SHAUN – VITA DA PECORA: 755.155 (+1%) (115.940) 350/2.158 – Tot. 1.662.005
6 – NON SPOSATE LE MIE FIGLIE: 651.858 (-32%) (99.513) 281/2.320 – Tot. 3.172.242
7 – BIRDMAN: 547.552 (-19%) (81.819) 234/2.340 – Tot. 2.470.405

12 - UN PICCIONE SEDUTO SU UN RAMO…: 186.527 (29.859) 69/2.703 – Tot. 188.009 (4gg)*

 

Weekend 19-22 febbraio 2015: 11.632.122 euro – 1.724.014 spettatori

Weekend 12-15 febbraio 2015: 15.876.992 euro (-27%) –  2.257.579 spettatori

Weekend 13-16 febbraio 2014: 9.884.534 euro (+17,68%) #1 SOTTO UNA BUONA STELLA (2.2 milioni di euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Cinquanta sfumature di Grigio, gli esordi internazionali

L’esordio nelle sale italiane, ieri, di Cinquanta sfumature di grigio ha come da previsioni conuistato il boxoffice: il film ha in cassato in 861 sale oltre, 17 milioni  di euro, con una media di 2.018 euro per sala e 237.506 spettatori. Il film ha già raggiunto un record: è il miglior esordio da più di un anno a questa parte in un giorno non festivo, dal momento che ha superato Un Boss in Salotto, il miglior esordio del 2014 con 1,5 milioni totalizzati nel primo giorno di programmazione (il film è uscito l’1 gennaio 2014). Se parliamo di quest’anno Cinquanta sfumature di grigio  ha ampiamente superato il pur ottimo risultato di American Sniper (1,3 milioni di euro al debutto e 18 milioni incassati ad oggi nelle sale). Le stime per il weekend parlano di almeno 7-8 milioni di euro di incasso complessivo (ma potrebbe anche superarli) anche sulla scorta delle prevendite del film che per il fine settimana ammontano a 180mila biglietti già venduti.

Cinquanta Sfumature di Grigio Dakota Mayi Johnson foto dal film 1

Leggi tutto

Gran Bretagna, al box office 2014 vince The LEGO Movie. Calo del 2,9% rispetto al 2013

Top ten a sorpresa quella inglese del 2014. L’anno non è stato particolarmente felice per il box office britannico, che ha visto un incasso complessivo (in UK e Irlanda) di 1.133.975.157 milioni di sterline (oltre 1,4 miliardi di euro), in calo del 2,9% (34 milioni) rispetto ai 1.167.909.853 milioni del 2013 (dati Rentrak). Un calo significativo (il maggiore dal 1991)  anche se comunque il box office inglese si conferma per la quinta volta consecutiva  al di sopra della quota di 1,1 miliardi di sterline. Al primo posto della top ten troviamo in controtendenza rispetto ai principali mercati europei un film d’animazione: The LEGO Movie che sul mercato inglese ha incassato 34,4 milioni di terline (quasi 44 milioni di euro).

The Lego Movie 3d Immagine Dal Film 8

Leggi tutto

Spagna, incassi +3% e spettatori +14% nel 2014. La top ten dell’anno

Il 2014 si è rivelato un buon anno per il mercato cinematografico in spagna e sopratutto per il cinema spagnolo che sta mostrando più di un segno di ripresa e la cui performance ha permesso nell’anno che si è appena concluso di superare i 522 milioni di incasso totale al box office, registrando un +3% rispetto al 2013 e totalizzando 87 milioni di spettatori, ben il 14% in più del 2013 (dati Rentrak Spain). Il cinema spagnolo ha ottenuto una quota di mercato pari al 24,9% , la più alta della sua storia, e ha permesso così di bilanciare il risultato più deludente dei film americani. La differenza tra il numero di presenze e l’incasso totale si spiega con la riduzione del prezzo medio del biglietto del cinema, che è stata del 9,3%, attestandosi a circa 6 euro, secondo i dati provvisori di Rentrak. Tale riduzione è dovuta principalmente a sconti specifici o alla Festa del Cinema, che dallo scorso anno si celebra due volte l’anno, o a iniziative promozionali come i Mercoledì del Cinema, con biglietti a 2,90 euro; inoltre ha influito il numero minore di film in 3D.

apellidos-vascos-comedia-Emilio-Martinez-Lazaro_MDSIMA20140109_0050_21

Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Weekend 6-9 Nov: #1 Interstellar (2.8 milioni)

Interstellar Poster

1 – INTERSTELLAR: 2.893.777 euro (407.446 spettatori) 577 sale/5.015 media (4gg)*

2-  ANDIAMO A QUEL PAESE: 2.500.621 (377.340) 433/5.775  – Tot. 2.500.621 (4gg)*
3 - DRACULA UNTOLD: 1.253.603 (-46%) (182.965) 378/3.316 – Tot. 4.144.66
4 – DORAEMON – IL FILM: 1.100.262 (167.597) 337/3.265 (4gg)*
5 – CONFUSI E FELICI: 1.027.833 (-37%) (155.195) 412/2.495 – Tot. 2.955.783
6 – IL GIOVANE FAVOLOSO: 559.624 (-41%) (88.999) 260/2.152 – Tot. 4.932.388
7 – GUARDIANI DELLA GALASSIA: 543.388 (-57%)(79.327) 262/2.074  – Tot. 5.262.008
8 – TORNERANNO I PRATI: 373.647 (59.330) 107/3.492 – Tot. 374.070 (4gg)*
18 – SILS MARIA: 56.590 (8.525) 45/1.258 – Tot. 57.275 (4gg)*

Weekend 6-9 Nov 2014: 12.480.649 euro – 1.870.861 spettatori

Weekend 30 Ott-2 Nov 2014: 10.523.415 euro – 1.565.302 spettatori

Weekend 7-10 Nov 2013: 16.584.337 euro (-24%) #1 SOLE A CATINELLE (11 milioni euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

#BoxOfficeItalia – Sabato 19 Ottobre: #1 …E Fuori Nevica! (460mila euro)

E-Fuori-Nevica-Foto-Dal-Film-04

1 – …E FUORI NEVICA!: 460.406 euro (68.300 spettatori) 271 sale/1.699 media – Tot. 902.632 (3gg)*

2 - IL GIOVANE FAVOLOSO 388.001 (58.617) 205/1.893 – Tot. 668.325* (3gg)
3 - MAZE RUNNER: 276.482 (-31%)(38.736) 300/922 – Tot. 1.698.459
4 – THE EQUALIZER – IL VENDICATORE: 234.644 (-35%)(33.043) 296/793 – Tot. 1.740.200
5 – TUTTO PUO’ CAMBIARE: 194.760 (27.892) 233/836 – Tot. 325.806* (3 gg)
6 - TUTTO MOLTO BELLO181.048 (-49%) (25.687) 264/686 – Tot. 1.270.853
7 - LUCY: 176.588 (-51%) (24.214) 211/837 – Tot. 6.745.783

14 - UN MILIONE DI MODI PER MORIRE: 53.494 (7.579) 116/461*
19 - LA MOGLIE DEL CUOCO: 20.568 (3.150) 49/420 *

Sabato 19 Ottobre 2014: 2.681.20 euro - 396.355 spettatori

Sabato 11 Ottobre 2014: 3.130.527 euro (-26%) - 420.071 spettatori

Sabato 19 Ottobre 2013: 3.785.425 euro (-29%) #1 CATTIVISSIMO ME 2 (1.352.04 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

#BoxOffice Sabato 4 Ottobre: #1 Lucy (656mila euro)

lucy

1 – LUCY: 656.472 euro (-31%) (92.895 spettatori) 462 sale/1.421 euro media – Tot. 4.474.849

2 – ANNABELLE: 345.434 euro (47.032 spettatori) 224/1.542 – Tot. 664.568*
3 - FRATELLI UNICI:
337.854 (49.676) 395/855 – Tot. 545.683*
4 - SIN CITY UNA DONNA PER CUI UCCIDERE:
225.610 (29.519) 439/514 – Tot. 470.406*
5 - BOXTROLLS – LE SCATOLE MAGICHE:
161.174 (24.012) 341/473 – Tot. 226.142*
6PEREZ 140.125 (20.73) 198/708 - Tot. 238.510*

10 - LA TRATTATIVA: 63.070 (9.595) 147/429 – Tot. 115.107*

Sabato 4 Ottobre 2014: 2.629.715 euro – 379.618 spettatori

Sabato 27 Settembre 2014: 2.432.648 euro – 355.443 spettatori

Sabato 5 Ottobre 2013: 3.546.669 euro (-25%) - #1 GRAVITY (815mila euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

#BoxOfficeItalia – Weekend 24-27 Luglio: #1 Transformers 4 (1.4 milioni)

TRANSFORMERS  AGE OF EXTINCTION    Official World Premiere and Concert Announcement  HD    YouTube

1- TRANSFORMERS 4: L’ERA DELL’ESTINZIONE: 1.447.679 euro (-50%) (193.962 spettatori) 902 sale/1.605 media – Tot. 6.657.735 euro
2 – ANARCHIA – LA NOTTE DEL GIUDIZIO: 662.446 (105.421) 261/2.538 – Tot. 808.886*
3 – 22 JUMP STREET 175.115 (28.240) 130/1.347 – Tot. 205.856*
4 – UNA NOTTE IN GIALLO (WALK OF SHAME) 149.353 (24.426) 183/816 – Tot. 149.353*
5 - MAI COSI’ VICINI (AND SO IT GOES) 133.520 (-22%) (22.366) 169/790 – Tot. 784.686

Weekend 24-27 Luglio 2014: 3.428.953 euro – 545.745 spettatori

Weekend 17-20 Luglio 2014: 3.899.727 euro – 559.542 spettatori

Weekend 25-28 Luglio 2013: 3.092.773 (+10%) #1 WOLVERINE: L’IMMORTALE (1.586.451 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dati: Cinetel

Gravity e la rivincita del 3D – INFOGRAPHIC

Esordio record negli USA con oltre 55 milioni di dollari raccolti, ottimi risultati in Italia (2 milioni di euro) e nel mondo (quasi 83 milioni di dollari). Parliamo di Gravity, il film fantascientifico diretto dal regista messicano Alfonso Cuaron uscito in 27 paesi del mondo negli ultimi giorni.

Schermata 10-2456570 alle 09.08.01

Oltre ad essere uno dei migliori esordi di sempre per una pellicola originale (fatto sempre più unico che raro), è stata peculiare e vincente la scelta distributiva di Warner Bros. In un mercato che ripudia sempre più il 3D e il suo sovrapprezzo, e che ha visto costantemente scendere le percentuali di introiti negli ultimi due anni, lo studio ha deciso di distribuire Gravity quasi interamente nel formato 3D.
Leggi tutto

I disastrosi incassi del Natale 2012 aggravano il bilancio di fine anno

L’annata cinematografica al boxoffice è stata altalenante, tra momenti di forte perdita come l’inizio del 2012 e il mese di giugno, e periodi di buona ripresa, come un autunno a tratti positivo che lasciava sperare in un bilancio di fine anno meno drastico di quanto ipotizzato in precedenza. Le festività natalizie avevano però un ruolo essenziale in questo processo, e si puntava molto in particolare sui ricchi incassi delle giornate del 25 e del 25 dicembre, tradizionalmente le più redditizie dell’anno.

Il graduale declino degli incassi al quale abbiamo assistito nel mese di dicembre, una vera e propria spirale discendente che ha risucchiato ogni genere di ottimismo, è purtroppo proseguito anche durante le festività e gli introiti hanno subito un calo generalizzato e verticale: quasi il 25% in meno rispetto al 2011 (dati Cinetel).

25/12/2012 VS. 25/12/2011: incassi -23.52% / spettatori -25.18%

26/12/2012 VS. 26/12/2011: incassi -23.7% / spettatori -24.68%

25+26/12/2012 VS. 25+26/12/2011: incassi -23.62% / spettatori -24.88%

Esaminando i dati possiamo notare un’emorragia di spettatori in particolare nella giornata del Natale, quasi 300mila in meno rispetto all’anno precedente (il peggiore degli ultimi 13 anni). La cifra viene lievemente tamponata in termini di incassi perché il prezzo medio del biglietto è più elevato quest’anno dell’1.7% (7.47 euro contro i 7.34 euro dell’anno precedente). Questo anche perché quest’anno sono cinque le pellicole in 3D nella top-ten contro le due del 2011, anche se per alcune si è trasformato in una zavorra: Lo Hobbit sembra beneficiare del formato 3D e del sovrapprezzo (media a Santo Stefano di oltre 8.6 euro a biglietto), così come Vita di Pi (quasi 8.3 euro) mentre un cartoon come Ralph Spaccatutto ha un prezzo medio di neanche 7.4 euro, vicino a quello di commedie in 2D come Tutto Tutto Niente Niente e Colpi di Fulmine (circa 7 euro) nonostante un cospicuo numero di sale nel formato in tre dimensioni.

Se consideriamo il calo rispetto al 2010, la perdita sale al 30% in termini di incassi e ad oltre il 33% considerando i biglietti venduti, visto che se ne era staccato esattamente un milione in più sommando i dati di Natale e Santo Stefano (2.8 milioni contro gli 1.8 milioni delle festività 2012).

Quasi 11 milioni di euro in tasca, ma Lo Hobbit non si sta dimostrando (né in Italia né nel mondo) il film alpha che ci si aspettava, così come sommando gli incassi di Colpi di Fulmine, Tutto Tutto Niente Niente e I Due Soliti Idioti si fatica a reggere il confronto con un unico cinepanettone all’epoca d’oro. Drastico calo per i film d’animazione, e Ralph Spaccattutto con poco più di 2 milioni di euro in cassa dopo sei giorni non regge il confronto con Il Gatto con gli Stivali (incassò più di 2 milioni solo a Santo Stefano, chiuse oltre i 16 milioni).

Nell’introduzione avevamo parlato di ruolo essenziale degli incassi natalizi venuto meno sugli incassi annuali. Nel 2011 si era incassato tra il 25 e il 26 dicembre oltre 18 milioni di euro, il 2.82% di quanto raccolto nell’intera annata (il 2.57% in termini di biglietti), per poi chiudere l’annata cinematografica a quota 660 milioni di euro e 101 milioni di biglietti staccati.

Drastico calo di influenza per il Natale 2012 sul totale: i poco meno di 14 milioni di euro raccolti rappresentano solo il 2.35% del totale annuale già non particolarmente esaltante (solo il 2.09% considerando gli spettatori), là dove si sperava di superare almeno il 3%.

I precedenti segnali di speranza quindi sono stati completamente annullati, e la proiezione attuale è di un totale 2012 sotto quota 610 milioni di euro (probabile totale 605 milioni), oltre l’8% in meno rispetto ai 660 milioni del 2011. L’emorragia di spettatori potrebbe invece superare il 10% se si dovesse rimanere intorno a quota 90 milioni, contro i 101 milioni dell’anno passato. In ogni caso quest’anno si scenderà sotto la soglia psicologia dei 100 milioni di spettatori, un segnale allarmante per il mercato cinematografico italiano.