Box Office Cup

Le previsioni del weekend del 4-6 febbraio

Come ogni venerdì cerchiamo di raccogliere le previsioni del Boxoffice di esperti e utenti di alcuni tra i più importanti siti di cinema per poi confrontarle il lunedì con il responso definitivo della classifica.

Prima di scoprire le previsioni vediamo a che punto sono gli incassi dei film più importanti già in sala, per capire come possono affrontare il weekend.

Immaturi nei dati feriali (qui il post) ha superato Qualunquemente e si è portato in testa alla classifica, e il divario si sta riducendo sempre di più. Se domenica la differenza tra i totali era di 3 milioni di euro a favore del film di Antonio Albanese, con gli incassi aggiornati di ieri la differenza si è ridotta a 2.8 milioni (Immaturi è a quota 9.5 milioni, Qualunquemente a 12.3) e il divario probabilmente si ridurrà ulteriormente in questo weekend.

Ottima tenuta per Parto col Folle e Il discorso del Re, rispettivamente a quota 1.95 milioni e 1.36 milioni (con probabile sorpasso di quest’ultimo nel weekend) mentre Che Bella giornata rallenta, ma è riuscito a superare quota 42 milioni.

Questa settimana escono 4 nuove pellicole, di cui solo due in un numero di sale sufficienti da poter salire sul podio: Femmine contro Maschi, che arriva addirittura in 720 sale, e I Fantastici Viaggi di Gulliver (293 sale di cui 218 in 3D).

Iniziamo a scoprire copriamo quali sono le previsioni di incassi del sito ScreenWEEK (Qui il post)

Femmine Contro Maschi Poster

FEMMINE CONTRO MASCHI 3.8 milioni euro
IMMATURI 2.5 milioni
QUALUNQUEMENTE 1.9 milioni
I FANTASTICI VIAGGI DI GULLIVER 1 milione
ANOTHER YEAR 200mila
BIUTIFUL 200mila

Anche per gli utenti della BoxofficeCup, il gioco di Screenweek che permette di cercare di prevedere gli incassi italiani, sembrano essere d’accordo sul fatto che Femmine contro Maschi avrà un ottimo esordio in prima posizione, con un sorpasso di Immaturi su Qualunquemente.

Ecco le loro previsioni d’incasso medie riguardanti le prime 3 posizioni in classifica:

FEMMINE CONTRO MASCHI 4.005.000 euro
IMMATURI 2.404.000
QUALUNQUEMENTE 1.820.000

Ora esponiamo anche le previsioni di incasso del sito Badtaste e di Cineblog e dei suoi utenti.

I Fantastici Viaggi di Gulliver Poster Italia

Per Colinmckenzie, il responsabile del sito Badtaste, le previsioni del weekend sono:

FEMMINE CONTRO MASCHI 4.1 milioni euro
IMMATURI 2.3 milioni
QUALUNQUEMENTE 2.0 milioni

Mentre su Cineblog ci viene fornita solo la stima di Femmine contro Maschi:

- Per il dr. Apocalypse il film di Fausto Brizzi incasserà 5 milioni di euro

- Per gli utenti di Cineblog invece c’è molta incertezza. Il 21% dice che incasserà 3.5-4 milioni di euro, il 19% meno di 3.5 milioni, il 16% dice 4-4.5 milioni mentre un altro 16% parla di un incasso di 4.5-5 milioni. Addirittura il 28% degli utenti pensa che la pellicola incasserà oltre 5 milioni di euro.

Sembra che tutti siano concordi sul podio, con un forte esordio di Femmine contro Maschi (tra i 3.8 e i 5 milioni di euro, a seconda del grado di saturazione degli italiani per le commedie), mentre la rimonta di Immaturi ha convinto tanto da considerarlo certamente al secondo posto in classifica nel weekend.

Possiamo solo tornare lunedì per esaminare la classifica italiana e vedere quale previsione si è rivelata essere la più corretta.

Che Bella Giornata rallenta o no?

Esaminiamo qualche dato feriale per capire se il ciclone Che Bella Giornata con Checco Zalone si sta già esaurendo dopo i folli record oppure no.

Ma che bella giornata Poster

Lunedì 10 gennaio raccolse quasi 1 milione di euro. Lunedì 17 ha invece incassato 508mila euro (il dato definitivo, perché il parziale era di 478mila), con un calo quindi di poco ben del 50% in una settimana.

Nella giornata di ieri ha raccolto ben 611mila euro mentre martedì scorso ne incassò circa 1.13 milioni, e quindi si conferma un calo di poco inferiore al 50% (46% per la precisione).

Per gli incassi di oggi si prevede il solito boom del mercoledì, giorno di biglietti a prezzo ridotto che attirano molti più spettatori nelle sale, e visto che lo scorso mercoledì incassò addirittura 1.45 milioni se proseguirà il trend raccoglierà non meno di 650mila euro.

Il totale dopo 2 settimane esatte di programmazione sfiora i 33 milioni di euro, supererà i 34 ad inizio weekend e chiuderà intorno ai 39 a fine weekend.

Infatti mi aspetto un terzo fine settimana da 4.5 milioni di euro, sicuramente elevatissimo ma ben distante dai 7.5 milioni che registrò Avatar lo scorso anno.

Cerchiamo di trarre un bilancio da queste cifre.

L’attesa nei confronti della pellicola c’era e Che Bella Giornata ha trovato una finestra di uscita che è stata praticamente perfetta. I media hanno fatto il resto e hanno fatto della pellicola un caso e il discorso si è poi autoalimentato con il passaparola.

Avatar lo scorso anno fu un fenomeno mondiale, fu la prima esperienza in 3D per molti spettatori e i Golden Globes e gli Oscar continuarono a dare visibilità alla pellicola.

Che Bella Giornata è un fenomeno solo italiano e sinceramente credevo si sarebbe sgonfiato con più facilità e rapidità dopo il record iniziale.

Si può affermare con certezza che i quasi 66 milioni di euro incassati da Avatar non verranno raggiunti, ma l’incasso de La Vita è Bella (47 milioni di euro) sembra proprio destinato ad essere superato e la pellicola diventerà il più grande incasso di un film italiano di sempre (non considerando l’inflazione).

A fine corsa potrebbe raggiungere una cifra compresa tra i 50 e i 55 milioni di euro, veramente imprevedibile alla vigilia per qualsiasi analista e oltre qualsiasi speranza dei produttori.

Alla fine ci sarà un altro conto da fare, quello dei biglietti staccati. Non beneficiando del sovrapprezzo 3D pur non raggiungendo il totale di Avatar, potrebbe superarlo in termini di biglietti venduti.

Un film italiano tornerà a superare i 7 milioni di biglietti staccati dopo molto tempo? Speriamo di sì. Certo che i 20 milioni di spettatori che Bienvenue chez les Chtis portò nelle sale francesi nel 2008 sembra ancora qualcosa di mostruoso (nonostante Francia ed Italia abbiano una popolazione simile).

Se volete fare la vostra previsione per l’incasso del terzo weekend di Che Bella Giornata, potete farlo nel round della Boxoffice Cup, il gioco di ScreenWEEK che premia i migliori appassionati di incassi cinematografici.

L’ultimo round del Box Office 2010

Con l’uscita di Tron: Legacy e il prossimo weekend in gran parte nel 2011 si consuma l’ultimo evento cinematografico di un 2010 che era cominciato alla grande, con una seconda parte dei festivi 2009-2010 benedetta da Verdone e Sherlock Holmes a dare il lancio al fenomeno Avatar, e si conclude in sordina, con le festività di quest’anno (25-26 e 1 gennaio) assorbite all’interno di due normali weekend da calendario.

Al di là di chi cerca nell’affollamento la spiegazione dei deludenti risultati di quest’anno, quasi che il fenomeno fosse una novità di oggi così come l’effetto safety car dovuto al salto del fine settimana del 10, penso infatti che basti guardare al calendario per capire che i giorni di festa in meno sono la cosa che pesa di più su quello che sarà il conto finale di questo Natale.

L’unico vero lungo periodo festivo lo avremo con la settimana della Befana, che con il suo un “ponte” lungo dal giovedì alla domenica ha anche attirato la maggior parte delle vacanze degli italiani, restati al lavoro nella settimana tra Natale e Capodanno. Alla luce di queste considerazioni, anche se si può chiudere il bilancio 2010, aspetterei davvero fino al 9 mattina per tirare le somme dei film delle feste.

La prossima settimana contribuirà in modo notevole ai risultati dei titoli che avranno la forza di arrivarci, beneficiando magari di un passaparola positivo, con Tron: Legacy, unica nuova uscita questa settimana, pronto a raccoglierne in pieno i frutti (anche se con prudenza) e Che bella giornata ad approfittarne per un lancio che dovrebbe permettergli riempire un gennaio pieno, invece, di incognite.

Dopo le feste, infatti, la grande incognita del 2011 è un primo trimestre senza Avatar e senza, almeno in predicato, un altro Alice in Wonderland: nonostante sia un periodo ricco di titoli con ottimo potenziale l’anno scorso non solo abbiamo avuto un fenomeno epocale, ma anche un altro inatteso titolo record che quest’anno manca all’appello.

Augurandoci comunque uno splendido 2011, ricco di sorprese cinematografiche, su ScreenWeek.it continueremo a seguire il Box Office sia sia con le previsioni (prima e seconda parte di quelle sulle feste) e le analisi, che con la nostra Box Office Cup (ultimo round 2010 e round speciale dedicato ai film delle feste) che quest’anno ha anche l’edizione dedicata al Box Office USA.

Al di là dei dati di Box Office, poi, ecco una diversa classifica dei film di queste feste fatta grazie a Facebook, Checco Zalone è già in testa.

Oltre 2.400.000 Euro per Harry Potter

I primi dati parlano di un mercoledì d’apertura da record per Harry Potter e il Principe Mezzosangue con oltre 2.400.000 Euro di Cinetel. Un dato più alto di quello del precedente capitolo, uscito proprio di mercoledì nel 2007, che da una bella boccata d’ossigeno al box office degli ultimi giorni.

Fondamentale, per comprendere fino a dove può aspirare il film, vedere come andrà oggi e poi, durante il weekend. Con questo mercoledì la sfida per indovinare il box office del weekend è ancora più difficile.

Box Office Cup: arriva Harry Potter

Harry Potter e il Principe Mezzosangue

Questo difficile round di transizione della Box Office Cup si è chiuso con due vincitori. gabriel si è infatti aggiudicato il primo (e unico) posto per la previsione dell’intero podio, mentre danielagre ha mancato di soli 5.000 Euro il centro secco sul film in testa per la terza settimana consecutiva, ovvero Transformers – La vendetta del caduto.

Da oggi si può partecipare al round che vede l’arrivo in sala dell’ultimo blockbuster della stagione: Harry Potter e il Principe Mezzosangue, sesto e penultimo (anche se l’ultimo libro sarà diviso in due film) capitolo della saga del maghetto della Rowling.

Le recensioni, che in questi casi contano un pochettino in più che per Transformers perché parliamo di un film che ha l’obbligo di raccontare una storia dovendo adattare un romanzo molto amato, sembrano al momento mediamente positive, e l’attesa degli appassionati è sicuramente altissima ma… la settimana è climaticamente molto avversa con il rischio che i 40° pronosticati da mercoledì in avanti causino una fuga dalle città proprio durante il primo weekend di presenza in sala di un titolo che tra gli Harry Potter, è per me uno dei più noiosi.

Ci vediamo sulla Box Office Cup.

swMovieEmbed();

Box Office Cup: questo weekend non cambiare, stesso podio, stesso mare

In attesa di Harry Potter (che a me non ha entusiasmato) le previsioni al Box Office per questo weekend sono praticamente identiche al risultato della scorsa settimana, con la maggioranza dei partecipanti che pronostica lo stesso, identico, podio e un leggero calo degli incassi, dando quindi ben poca fiducia ai film in uscita questa settimana.

Direi di cominciare a parlare subito di Harry Potter quindi, sopra o sotto i 15 milioni di incasso complessivo? Per la previsione sul weekend, invece, la Box Office Cup vi aspetta da lunedì prossimo!

ps: perdonatemi il titolo, è venerdì sera!

Coraline primo al Box Office

Ha stupito davvero tutti il risultato al Box Office di Coraline, anche alla Box Office Cup che per la prima volta nella sua storia non ha nessun vincitore anche nella versione semplificata del solo film in testa al podio.

La sorpresa, comunque, non è tanto per l’ottimo risultato di un bellissimo film (per giunta in 3D), ma per il negativo andamento di Una notte da leoni, titolo che gode di un ottimo passaparola, eppure è riuscito ad arrivare addirittura dietro, e ad una certa distanza, a Un’estate ai Caraibi alla sua seconda settimana, film che non ha certo beneficiato di analoghi commenti positivi.

CineGuru.biz Cold News # 22

Cineguru.biz Cold News è una raccolta di link a news che ritengo interessanti per i temi trattati in questo blog e a cui ho potuto dedicare solo un breve commento.

- Bellissimo articolo di The Big Picture sul rapporto tra chi fa previsioni al Box Office e le Major. A quanto pare gli executive degli studios preferirebbero previsioni al ribasso temendo i commenti del lunedì, diventerà così anche da noi?

- La Pixar, onorata il prossimo settembre a Venezia, apre una nuova sede produttiva in Canada dedicata alla produzione di tutto quello che non è lungometrggio. Intanto, a Cannes, Up! è ancora una volta un capolavoro.

- In Francia è stata approvata una legge anti p2p su cui c’è molto da obiettare.

- Zambardino interpreta Murdoch e riflette sulla differenza tra Usa e Europa. Io penso che i quotidiani, quelli che hanno un nome che può rappresentare un valore per un gruppo di lettori non troppo tecnologicamente avanzati, dovrebbero davvero andare a pagamento finché c’è qualcuno disposto a riconoscere tale valore. Chi comincerà prima guadagnerà più a lungo e avrà più tempo per ridefinire il proprio modello in un tempo in cui aggregatori e singoli giornalisti/blogger/cittadini produrranno l’informazione.

- I video che hanno superato i 100.000.000 di visualizzazioni su internet, da notare Twilight e Hannah Montana.

- Se l’Enterprise non decolla in Italia è a causa di un problema culturale, almeno questa l’opinione che si evince dai commenti a questo mio post

Immagine 3.png

.

- Disney entra in Hulu e il mondo dello streaming legale va avanti!

- Il 14 maggio Somedia organizza un incontro sull’universo Kids, quello 0-12.

Ultime ore per giocare alla Box Office Cup

In questi ultimi dieci giorni non ho avuto molto tempo da dedicare a questo blog e me ne scuso con i lettori che hanno cominciato a seguirlo assiduamente e a partecipare alle diverse iniziative come quella relativa alla valutazione del 2009 in 3D.

Nel frattempo, in una settimana in cui sento la mancanza delle previsioni di Box Office Club, ricordo a tutti che rimangono solo poche ore per giocare alla Box Office Cup di questa settimana, il round si chiude alle 12.

Quanto vale il 2009 in 3D?

Dopo l’esperienza di Bolt e il sorprendente exploit di Viaggio al centro della terra 3D il 3D è indubbiamente l’argomento del giorno.

Al centro del dibattito c’è innanzitutto il confronto tra distribuzione ed esercizio sulla ripartizione dei costi/benefici del passaggio al digitale, necessario per il 3D, ma per chi si è attrezzato prima con la nuova tecnologia il problema del ritorno sull’investimento a queste condizioni potrebbe già essersi risolto, od essere superato con il prossimo Mostri contro Alieni.

In queste condizioni di mercato arrivare “un po’ prima” può indubbiamente fare la differenza e i titoli della lineup del 2009 rappresentare una tappa fondamentale per il futuro dell’evoluzione del 3D.

Nasce da queste considerazioni l’idea di provare a fare una stima di quanto possa valere il 2009 in 3D. Ben sapendo che con il numero di impianti in continua evoluzione è assai difficile fare una previsione del genere ho pensato che, intanto, un buon punto di partenza potrebbe essere la previsione degli incassi dei prossimi titoli 3D in Italia.

Abbiamo quindi preparato un modulo online in cui inserire le previsioni di incasso sui seguenti titoli:

- Mostri contro Alieni
- Jonas Brothers: The 3D Concert Experience
- Coraline e la porta magica, è il primo film in stop-motion realizzato in 3D
- L’Era Glaciale 3 : l’Alba dei Dinosauri
- Up
- A Christmas Carol
- Cloudy with a Chance of Meatball
- G-Force
- Avatar

I dati inseriti nel modulo saranno utilizzati come base di partenza per provare a stimare l’impatto del 3D su questo 2009 cinematografico, anche grazie alle percentuali di incidenza del 3D che 01 Distribution e Disney sui film già usciti ci hanno gentilmente messo a disposizione.

Per compilare il modulo cliccare su questo link

http://spreadsheets.google.com/viewform?hl=it&formkey=cHFURVlHWnhWbmFSOXduNTJiRGh4WWc6MA..

oppure copiarlo e incollarlo nella barra indirizzi del proprio browser.