Box Office

I dati MPAA 2014: 36,4 miliardi di dollari al box office mondiale

La Motion Picture Association of America (MPAA) ha pubblicato il proprio rapporto annuale sui dati cinematografici mondiali realivo al 2014. Il box office mondiale ha registrato nell’anno passato 36,4 miliardi di dollari in crescita dell’1% rispetto al precedente record del 2013. L’aumento è stato guidato dal risultato internazionale e in particolar modo dalla massiccia espanzione della regione asiatica che complessivamente ha registrato un +12%, mentre la Cina da sola ha segnato un +34% ed è diventata il primo mercato internazionale a superare i 4 miliardi di dollari al box office (4,8 miliardi in totale). In controtendenza, invece, il box office nordamericano (Usa/Canada) che ha totalizzato 10,4 miliardi di incasso in calo del 5% rispetto al 2013. Gli schermi mondiali sono cresciuti del 6% superando le 142mila unità, specialmente a causa della crescita della digitalizzazione nella regione asiatica (+15%). Oltre il 90% degli schermi mondiali sono ora digitalizzati, il 7% in più del 2013 (83%). Tra le regioni meno digitalizzate l’Africa/MedioOriente con una percentuale del  77%.

Schermata 2015-03-12 alle 11.26.59

Leggi tutto

Martedì al box office vincono gli eventi

La giornata di ieri, martedì 10 febbraio, ha visto due eventi prevalere al box office italiano. Due proposte tra di loro molto diverse, ma che hanno interessato il pubblico infrasettimanale. A conquistare la vetta della classifica degli incassi infatti è stato l’evento d’animazione Lupin III Vs Detective Conan, proposto da Lucky Red/Key Films (e nei cinema anche questa sera) che ha totalizzato 110.361 euro al box office e 11.972 spettatori. Il film era distribuito in 184 sale e ha fatto registrare la media schemro di 600 euro (la più alta della classifica).

Lupin III vs Detective Conan Teaser Poster Italia

Leggi tutto

Quasi 100 milioni di dollari per Lo Hobbit: La battaglia delle cinque armate in Cina

Lo Hobbit: La battaglia delle cinque armate ha conquistato il box office cinese: nella settimana di programmazione appena conclusa  il capitolo finale della saga ispirata all’opera di Tolkien e diretta da Peter Jackson ha incassato 42,84 milioni di dollari per un totale, in dieci giorni di 92,29 milioni di dollari. Un risultato che ha permesso alla pellicola di conquistare la vetta della classifica e superare l’incasso internazionale di 664 milioni di dollari. Ormai a livello mondiale La battaglia delle cinque armate ha superato quota 900 milioni (più di 915 i milioni incassati): un’ottima performance anche se inferiore a quella dei capitoli precedenti: Un viaggio inaspettato superò infatti il miliardo di dollari mentre La desolazione di Smaug totalizzò oltre 960 milioni.

Lo Hobbit: La Battaglia delle Cinque Armate - Le immagini ufficiali - Foto 8

Leggi tutto

Continua la crescita cinese: box office + 36% nel 2014

Alla fine ecco i dati ufficiali del box office cinese nel 2014: 4,76 miliardi di dollari, + 36% rispetto al 2013.Sono i dati ufficuali dichiarati da Zhang Hongsen, a capo dell’ufficio governativo dello State Administration of Press, Publication, Radio, Film and Television (SAPPRFT), l’ente statale che si occupa anche del settore cinematografico. Di poco mancata, quindi, la quota dei superare la quota dei 30 miliardi di yuan (4,83 miliardi di dollari) che sembrava raggiungibile negli ultimi giorni dell’anno, anche se il box office cinese conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, i forti indici di crescita (mentre per gli Stati Uniti il 2014 ha segnato un calo del 5%). Nel 2009 il box office raggiungeva a stento il miliardo di dollari, mentre nel 2010 ha totalizzato 1,47 miliardi (+61%), nel 2011 2,1 miliardi (+29%), nel 2012 (anno in cui la Cina è diventata il secondo mercato mondiale dopo gli Stati Uniti) 2,74 miliardi (+30%) e nel 2013 quasi 3,6 miliardi (+28%). Quest’anno la crescita è stata quindi superiore a quella del 2013 sul 2012.

cina

Leggi tutto

La Francia celebra oltre 208 milioni di presenze (+7,7%). La top ten del 2014

Continua il nostro viaggio nel box office europeo. Dopo la Germania, analizzamo cosa è successo nel 2014 in Francia, il mercato cinematografico a noi più vicino. Il CNC (Centre Nstional du Cinema) ha reso noti i dati riguardanti la frequentazione delle sale nell’anno che si è appena concluso. E il risultato impressiona (positivamente). In un anno cinematograficamente non facile per molti territori (Italia compresa che a livello di presenze ha registrato un -6%) le presenze sono aumentate in Francia del 7,7% attestandosi complessivamente a 208,43 milioni; dato che riporta la Francia al di sopra della quota dei 200 milioni di presenze dopo il 2013 negativo che aveva registrato 192 milioni di spettatori (in calo del 5,3% rispetto ai 204,26 milioni del 2012). Non solo, ma si tratta del secondo risultato migliore in 47 anni di storia del mercato cinematografico francese (dai 211,5 milioni di presenze totalizzate nel 1967 e dai 217,2 milioni del 2011). Gli oltre 2018 milioni di spettatori superano di molto la media degli ultimi dieci anni (196,47 milioni  di presenze). E questo nonostante gli ultimi mesi dell’anno (novembre e dicembre) abbiano registrato un lieve calo rispetto allo stesso periodo del 2013. Ad aver spinto il risultato sopratutto i mesi di gennaio e febbraio (+21,4 e +21,8%) e, soprattuttoil mese di agosto (+31,5%).

Schermata 2015-01-02 alle 15.55.24

Leggi tutto

Weekend debole al box office americano, vince Hunger Games (e fa 560 milioni di dollari nel mondo)

Il weekend che si è appena concluso è stato uno dei più deboli dell’anno per quanto riguarda i risultati al box office Nordamericano. Il fine settimana subito dopo quello della Festa del Ringraziamento si è chiuso infatti  con un totale di 70 ,4 milioni di dollari incassati dai primi 12 film della classifica. Non ci sono grandi novità di rilievo: mantiene salda la prima posizione il nuovo capitolo della saga di Hunger Games, Il canto della rivolta – Parte 1 (Lionsgate) che al suo terzo fine settimana incassa 21,6 milioni di dollari, con un calo del 62%; in totale il film ha incassato fino ad ora 257,7 milioni di dollari negli Stati Uniti e si stima che possa arrivare a 330 milioni di dollari (La ragazza di fuoco aveva chiuso intorno ai 424 milioni). A livello internazionale il film sta andando ancora molto bene e questo weekend ha incassato altri 31 milioni di dollari arrivando a un totale overseas di quasi 303 milioni (e mancano ancora all’appello territori importanti come Cina e Giappone); complessivamente, a livello globale, Il canto della rivolta – Parte 1 ha superato i 560 milioni di dollari di incasso.

hunger games il canto della rivolt

Leggi tutto

Hunger Games e Interstellar dominano il box office mondiale

Il box offfice Nordamericano del weekend non ha molto da raccontare se non l’affermazione di Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1; il terzo episodio della franchise Lionsgate incassa 123 milioni di dollari in 4.151 cinema (media di 29.631 dollari)e si guardagna ampiamente la prima posizione (secondo è Big Hero 6 con 20 milioni di dollari per un totale di oltre 135 milioni). Il risultato di Hunger Games è un po’ inferiore alle previsionei (si era parlato di un incasso tra i 130 e 150 milioni) ed è inferiore all’esordio dei primi due capitoli (che incassarono rispettivamente 152 e 158 milioni il primo weekend), ma comunque regala al film il primato di maggiore apertura dell’anno.

Hunger Games Il Canto della Rivolta Parte 1 - Foto del film 14

Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Giovedì 20 Novembre: #1Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1 (671mila euro)

hunger games il canto della rivolt

1 – HUNGER GAMES: IL CANTO DELLA RIVOLTA-PARTE 1: 671.473 euro (99.649 spettatori) 472 schermi/1.423 media– Tot. 671.473 (1gg)*

2-  INTERSTELLAR: 145.208 (-44%) (23.675) 365/398  – Tot. 7.134.275
3 - LA SCUOLA PIU’ BELLA DEL MONDO: 107.239 (-38%) (19.953) 378/284  – Tot. 3.155.739
4 - SCUSATE SE ESISTO: 100.220 (16.502) 358/280 – Tot. 100.220 (1gg)*
5 –  ANDIAMO A QUEL PAESE: 96.402 (-48%) (17.469) 288/335  – Tot. 5.810.881
6 – CLOWN: 38.057 (6.080) 147/259  – Tot. 904.014

9 - DUE GIORNI, UNA NOTTE : 23.071 (+291%) (4.175) 93/248  – Tot. 113.724

Giovedì 20 Novembre 2014: 1.400.235 euro – 233.045 spettatori

Giovedì 13 Novembre 2014: 1.146.852 euro (+22%) – 198.770 spettatori

Giovedì 21 Novembre 2013: 1.182.729 euro (18,39%) #1 THOR: THE DARK WORLD (382.872 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Box office Usa: 1,4 milioni di dollari in 249 cinema per Interstellar nel primo giorno

Interstellar, il nuovo film di Christopher Nolan è uscito negli Stati Uniti mercoledì, totalizzando, nel primo giorno di programmazione quasi 1,4 milioni di dollari: il film (distribuito in Usa da Paramount, mentre internazionalmente è distribuito da Warner) era presente in 249 cinema, tutti equipaggiati con proiettori tradizionali in pellicola, secondo il volere del regista.

Interstellar Matthew McConaughey foto dal film 2

Leggi tutto

Box Office Usa, nel debole weekend di Halloween testa a testa tra Lo sciacallo e Ouija

Weekend debole per gli incassi americani quello di Halloween: i primi 12 film della classifica hanno incassato in totale 81,9 milioni di dollari, uno dei risultati più bessi dell’anno. A vincere, comunque, è stato il genere thriller horror con un testa a testa tra Lo sciacallo (Oper Roads Film) e Ouija (Universal).

K72A3451d.tif

Leggi tutto