Apple

In autunno la tv online di Apple

Secondo quanto riporta il Wall Street Journal Apple sarebbe in trattative con alcuni broadcaster televisivi americani per sviluppare un servizio di tv online con abbonamento mensile. Il servizio, che dovrebbe essere annunciato ufficialmente a giugno per debuttare negli Stati Uniti questo autunno (probabilmente a settembre), offrirebbe un buquet di 25 canali grazie al supporto di network tcv come Abc, Cbs e Fox e sarà fruibile attraverso tutti i devide Apple dotati di sistema iOs, compresi iPhone, iPad e Apple TV. Tra le società con cui Apple è in trattativa figurerebbero Disney, CBS, 21st Century Fox ma non NBCUniversal (proprietaria del network tv NBC e di canali via cavo come USA e Bravo) a causa di una controversia sorta tra Apple e Comcast (il gruppo che a sua volta controlla NBCUniversal). Nel corso del 2014 Apple infatti era in trattative con Comcast per una possibile partnership ma il dialogo si è interrotto.

apple

Leggi tutto

Apple multata per violazione di brevetti. Dovrà pagare 533 milioni di dollari

Quasi 533 milioni di dollari (532,9 milioni) è la multa inflitta ad Apple perviolazione di brevetti da una giuria federale texana. La società di Cupertino, che ha già annunciato il ricorso contro il provvedimento, è stata giudicata colpevole di aver usato senza permesso, nel software iTunes, tre invenzioni brevettate da Smartflash società texana fondata  da Patrick Racz. Smartflashm, che ha fatto causa anche a Samsung, Amazon e Google, aveva chiesto un risarcimento di ben 852 milioni di dollari in danni, mentre Appleaveva quantificato la somma in non più di 4,5 milioni. La Corte ha però ritenuto di rigettare l’ipostesi di Apple.

apple

Leggi tutto

Trimestre record per Apple

Proprio mentre sono iniziate le riprese, a San Francisco di Steve Jobs, il film biografico targato Universal diretto da Danny Boyle e incentrato sull’ex CEO della Apple, intepretato da Michael Fassbender (trovate altre info sul progetto qui) la società di Cupertino ha reso noti i risultati fiscali relativi all’ultimo trimestre (con termine al 27 dicembre 2014), risultati che sono più che positivi, rimarcando un nuovo record: Apple ha infatti registrato 18 miliardi di dollari di ricavi con un fatturato pari a 71,6 miliardi, il miglior risultato trimestrale mai raggiunto nella sua storia. Il trimestre corrispondente dello scorso anno aveva infatti registrato 57,6 miliardi di fatturato con ricavi pari a 13,1 miliardi.

apple

Leggi tutto

Usa: i dispositivi di streaming raggiungeranno il 40% delle famiglie entro il 2017. E Apple brevetta il file sharing legale

Uno studio della società di ricerca internazionale NPD Group riporta che negli Stati Uniti i device che offrono servizi di streaming (come Roku, Apple TV, Google Chromecast e Amazon Fire TV) raggiungeranno entro il 2017 il 40% di penetrazione nelle famiglie americane. All’inizio del 2014 la percentuale di diffusione di questi dispositivi era del 16% e si ritiene che ad oggi sia intorno al 24%. Le prime cinque applicazioni attualmente utilizzate per lo streaming dei contenuti sono, nell’ordine, Netflix, YouTube, Amazon Prime Movies, Amazon Prime Instant Video, Hulu Plus e HBO Go. Sempre secondo lo studio il numero di dispositivi in grado di fornire servizi di streaming raggiungerà i 211 milioni di unità entro il primo trimestre del 2017.

apple tv

Leggi tutto

I film Disney sono davvero “Anywhere” grazie all’app che unisce iOS e Android

A febbraio, dopo lunga attesa, è stato lanciato negli USA Disney Movies Anywhereun sistema cloud per consentire agli utenti di archiviare online tutti i film della major (compresi i titoli Marvel e Pixar) acquistati in home video, cioè su supporto fisico, o in digitale tramite iTunes. Come prevedibile, data la vicinanza dello studio cinematografico con Apple, il servizio era concepito per funzionare, oltre che da desktop, sui device dell’ecosistema iOS (iPhone, iPad e iPod touch o Apple TV tramite iCloud o AirPlay), a differenza dell’altra cassaforte virtuale per library personali di film acquistati legalmente, UltraViolet, sostenuta invece dalle altre major. Oggi l’eterna conflittualità tra Mountain View e Cupertino è però venuta meno e tutto proprio grazie a Disney, che ha deciso di estendere la sua piattaforma cloud anche a Google Play e ai dispositivi con sistema operativo Android.

3751078c-233b-4b16-a5c1-25eec3a0539c.HR

Leggi tutto

Apple rivela i nuovi iPhone, il VOD di Amazon sbarca su Android

Giornata movimentata quella di ieri per il mondo dell’high-tech di largo consumo. Prima di tutto non ha deluso l’atteso evento Apple, in cui come previsto è stato svelato il nuovo telefono di Cupertino. Anzi, i nuovi telefoni: l’ iPhone 6 e l’iPhone 6 Plus, rispettivamente da 4,7 e 5,5 pollici. Entrambi sono dotati di fotocamere da 8 megapixel più avanzate nel riconoscimento dei volti e nella messa a fuoco, oltre a permettere le riprese in slow motion.

iphone6_

Leggi tutto

Tv connesse in Rete: Apple punta su Matcha per facilitare la ricerca di contenuti

Se il consumo televisivo è destinato a diventare sempre più smart, dovranno diventarlo anche i sistemi per la ricerca dei contenuti audiovisivi offerti da tutti i diversi servizi accessibili attraverso le apparecchiature collegate al web.  Non basta la proliferazione dei set-top box per connettere i televisori, al cui novero si è aggiunto tra l’altro il nuovo device targato Google, Chromecast. Tra Netflix, Hulu e tutti gli altri operatori che mettono a disposizione le app per fruire di video on demand a fianco dell’offerta televisiva tradizionale, anche quello che una volta era lo zapping non può che trasformarsi in un’esperienza più ricca e potenzialmente più complessa. Deve pensarlo anche Apple, che ha da poco completato l’acquisto di Matcha.tv: un’applicazione specializzata nel suggerire agli spettatori i programmi potenzialmente di loro gradimento e forniti da diversi operatori.

matchaapp

Leggi tutto

Tablet: un 2012 tra Apple, Google, Samsung, Amazon e Microsoft

In attesa che l’8 gennaio si apra l’edizione 2013 del CES – il Consumer Electronics Show, uno degli appuntamenti più importanti per il mondo dell’hi-tech – con tutte le novità che già si preannunciano in termini di smartphone, smart tv (in particolare la nuova linea di Google Tv che sarà presentata da LG) e trovate originali come gli schermi flessibili, si può cominciare a tracciare un bilancio dell’anno appena trascorso. Un 2012 segnato in modo particolare dall’ascesa dei tablet: mercato in cui si sono lanciati sempre più produttori e sempre più centrale nell’alta tecnologia di largo consumo, in cui finora i principali attori in gioco sembrano essersi confermati Apple e l’ecosistema iOS, l’ecosistema Android, cui sono legate in particolare Google, Samsung e Amazon, nonché Windows 8 di Microsoft.

Leggi tutto

Il sorpasso: Netflix supera iTunes nel business dei film online.

Il 2012 si era già aperto con i migliori auspici per il video on demand. Come hanno rivelato non molto tempo fa i dati del DEG The Digital Entertainment Group, il noleggio di film e contenuti audiovisivi via streaming, o perlomeno quello disponibile sotto abbonamento, nel primo trimestre è infatti cresciuto negli USA del 545,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un giro di affari pari a 548 milioni e mezzo di dollari. L’espansione del VOD,  in particolare quello a sottoscrizione o SVOD, sembra tuttavia destinata ad aumentare ancora, a tutto vantaggio di uno dei maggiori precursori di questa linea evolutiva del mercato, vale a dire Netflix. Nonostante gli alti e bassi in Borsa, la compagnia guidata da Reed Hastings, secondo i ricercatori di IHS - Screen Digest, ha ottenuto un traguardo fondamentale, superando addirittura la quotatissima Apple nel business del noleggio ad abbonamento di film online. Un settore in piena ascesa, che è esploso nel 2011 e non sembra destinato ad arrestare la propria crescita.

Leggi tutto

Apple: svelato il nuovo iPad e anche una nuova tv.

Dopo la scomparsa di Steve Jobs Apple non si è fermata, e ieri è tornata a dimostrarlo annunciano il prossimo arrivo dell’era “post PC”. L’occasione è stata il lancio del nuovo iPad, il cui look non subisce una vera e propria rivoluzione, ma presenta alcuni miglioramenti che hanno al CEO, Tim Cook, la possibilità di presentarlo come l’embrione di un futuro in cui i computer tradizionali saranno completamente sostituiti da dispositivi portatili.

 

Leggi tutto