Anica

ANICA Agorà, incontri con i professionisti. Il 10 ottobre “La Cina… si avvicina?”

L’ANICA dà il via a una serie di convegni sotto il titolo di ANICA Agorà: incontri tra i professionisti dell’industria dell’audiovisivo che trovino la loro piazza naturale nell’Associazione e che possano arricchire il loro sapere portando la loro esperienza si singoli o di gruppi di professionisti del cinema. Un luogo che vuole essere di confronto e di crescita per il settore attraverso la condivisione di esperienze.

ANICA

Leggi tutto

I sette film italiani in corsa per l’Oscar

Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek, Anime nere di Francesco Munzi, Il capitale umano di Paolo Virzì, In grazia di dio di Edoardo Winspeare, Le meraviglie di Alice Rohrwacher, Song ‘e Napule dei Manetti Bros. e Sotto una buona stella di Carlo Verdone. Sono questi, tra i film italiani distribuiti sul territorio nazionale tra il 1° ottobre 2013 e il 30 settembre 2014, i sette titoli che si sono iscritti alla corsa per la candidatura del rappresentante italiano all’Oscar per il migliore film in lingua non inglese.

hero460_oscars Leggi tutto

Venezia 71 – ANICA mette Italia e Cina a confronto sul cinema

Un mercato che prima ancora di “aggredire” c’è bisogno di conoscere in maniera approfondita, attraverso relazioni non occasionali e durature. Quasi una diplomazia del cinema che si sta muovendo in maniera sempre più sistematica, forte del sostegno istituzionale e di un nuovo, preciso, quadro normativo a fissare le regole del gioco. Questa l’immagine dei rapporti tra il mercato cinematografico italiano e quello cinese dipinta oggi dal convegno ANICAIncontra la CINA, organizzato dall’associazione nell’ambito della 71. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

cinema cinese

Leggi tutto

Venezia 71 – Tozzi: modulare il sostegno pubblico per combattere la stagionalità

Il cinema italiano soffre di una malattia cronica, denunciata puntualmente da tutte le associazioni di settore ma mai risolta: la scarsità dell’offerta cinematografica nella stagione estiva, in cui latitano soprattutto i titoli prodotti in Italia. L’unico modo per smuovere davvero le acque non sono però le dichiarazioni di intenti, come ha sottolineato oggi il presidente ANICA, Riccardo Tozzi, in occasione della presentazione della ricerca “Sala e Salotto” alla 71. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

movie_theatre

Leggi tutto

IN BREVE 31/08/14 – A Venezia l’Italia incontra il Brasile

Le ultime news su cinema, business, innovazione e tecnologia. In evidenza oggi: Il convegno ANICA a Venezia sulla coproduzione tra Italia e Brasile, il nuovo direttore dell’Apulia Film Commission, Good Films distribuisce Short Skin

ANICA

Leggi tutto

Ciné: cala il pubblico nel 2° trimestre, associazioni auspicano coesione

Se il bilancio delle presenze al cinema nei primi 6 mesi del 2014 a prima vista non sembra preoccupante, avendo segnato appena un -0,5% rispetto al 2013, il risultato è frutto di una battuta d’arresto piuttosto netta avvenuta tra aprile e giugno, che lascia intravedere ombre più pericolose rispetto alla semplice presenza, di certo non coadiuvante, dei mondiali. A metterlo in luce sono state le stesse associazioni di categoria della settima arte, riunite in occasione di Ciné, quarta edizione delle Giornate Estive di Cinema in corso fino a domani a Riccione.

cine Leggi tutto

IN BREVE: Nicola Maccanico, nuovo AD di ANICA Servizi

anica serviziUn nuovo AD è stato nominato al vertice di ANICA Servizi, società presieduta da Riccardo Tozzi e controllata interamente dall’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali. Si tratta di Nicola Maccanico, anche DG Warner Bros. Italia, che succederà in carica a Francesco Adriano De Micheli. Quest’ultimo manterrà il suo ruolo di Consigliere e affiancherà il nuovo amministratore delegato con specifica delega alla gestione di alcune aree dell’attività di ANICA Servizi. A renderlo noto, oggi, un comunicato ufficiale dell’associazione che unisce le industrie nostrane della settima arte.

 

La Grande Bellezza fa 9 milioni di ascolti su Canale 5: i complimenti dell’Anica

Vi avevamo parlato della reazione critica dell’esercizio cinematografico riguardo l’inaspettata scelta di Mediaset di trasmettere in prima tv il film di Paolo Sorrentino a soli due giorni di distanza dall’Oscar. Una messa in onda che ha abbattuto radicalmente la finestra per il passaggio dei lungometraggi sulle emittenti generaliste, previsto di solito a 24 mesi e non a meno di un anno dall’uscita in sala. Visto l’enorme clamore suscitato dalla vittoria come Miglior Film Straniero, la strategia ha però ovviamente pagato e La Grande Bellezza ha avuto quasi 9 milioni di spettatori televisivi e uno share del 36,11%. Numeri che, per capirci, superano la prima puntata del Grande Fratello. Invece di alimentare la polemica, questo successo oggi ha incontrato il plauso dell’industria cinematografica.

la-grande-bellezza-efa

Leggi tutto

Cinema, 2013: confermato l’aumento di presenze (97,38 milioni) e incassi (618,35 milioni)

Dopo due anni consecutivi di contrazione, nel 2013 il box office italiano ha conosciuto una lieve ripresa che gli ha consentito, se non di invertire la tendenza, di mantenere una certa stabilità. Secondo i dati Cinetel diffusi ufficialmente oggi, a Roma, le presenze sono state 97.380.572, in aumento del 6,56% rispetto al 2012, mentre gli incassi sono aumentati in misura decisamente minore, dell’1,45%, passando da 609 a 618,353 milioni di euro. Per quanto riguarda il numero di biglietti staccati, va ricordato che Cinetel monitora il 90% del mercato: si prevede dunque che le rivelazioni Siae arrivino a contare oltre 100 milioni di titoli di ingresso venduti, per l’esattezza 109 milioni. Numeri che, in ogni caso, senza i 52 milioni incassati dal film di Checco Zalone e senza i suoi circa 8 milioni di biglietti staccati, avrebbero visto una crescita molto meno significativa, se non inesistente. Lo scarto tra box office e presenze, inoltre, mette in luce la popolarità in discesa del 3D, che nell’ultimo hanno ha avuto 7 milioni di spettatori contro i 12 milioni del 2012, e 62 milioni di euro di incassi contro i 112 del periodo precedente. Da ricordare anche l’incidenza della Festa del Cinema, che a maggio ha consentito al pubblico di recarsi in sala a prezzo notevolmente scontato.

Mercato italiano del cinema 2013

Leggi tutto

Sorrento 2013: è giugno il termine per il completamento della digitalizzazione

Era fissato per la fine del 2013, ma con poco più della metà delle sale attrezzate, il termine previsto per switch off del cinema verso il digitale costituiva un varco preoccupante per l’esercizio italiano, ancora indietro nel processo di conversione rispetto ad altri mercati europei e occidentali. La 36ma edizione delle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento è stata perciò l’occasione per ridefinire questa scadenza, che non sarà perentoria ma vedrà per qualche mese la convivenza di pellicola e della nuova tecnologia.

giornate professionali sorrento occhipinti bernaschi cerri

 

Leggi tutto