20th Century Fox

Record al box office internazionale per Fox: 3,25 miliardi di dollari

Record al box office internazionale per 20th Century Fox che grazie all’ottimo risultato di Maze Runner (che ha totalizzato globalmente un totale di 306 milioni di dollari) ha raggiunto i 3,25 miliardi di dollari incassati nei mercati internazionali, superando il precedente record di Paramount stabilito nel 2011 (3,21 miliardi).

The Maze Runner Dylan Obrien Foto Dal Film 3

Leggi tutto

Cinema & Territorio: Gone Girl spinge l’economia del Missouri

Gone Girl, il thriller di David Fincher ha incassato solo negli stati uniti già 106,7 milioni di dollari (oltre 201 in totale nel mondo). Oggi scopriamo che il film, girato quasi interamente nella cittadina di Cape Girardeau, nello stato americano del Missouri ha avuto una spinta decisiva sull’economia del territorio. Secondo i dati rilasciati da 20th Century Fox il film ha contribuito per oltre 7 milioni di dollari all’economia dello Stato: la produzione ha assunto 116 lavoratori del luogo e la troupe ha “consumato” oltre 7.000 notti negli hotel del luogo.

Gone Girl Foto Dal Film 14

Leggi tutto

Christie lancia la rivoluzione 3D

Ha debuttato nei giorni scorsi all’IBC Big Screen Experience 2014 di Amsterdam (settore cinematografico dell’IBC, importante fiera di tecnologia e innovazione) un innovativo sistema di proiezione 3D lanciato da Christie: il 3D Christie 6P Laser a 14fL e Dolby Atmos. Il pubblico ha potuto assistere alla proiezione di Vita di Pi e L’alba del pianeta delle scimmie (20th Century Fox) con questo nuovo sistema laser 3D ad elevata luminosità, insieme all’audio immersivo Dolby Atmos, offerti da Christie, Dolby Labs, QSC e 20th Century Fox. 20th Century Fox ha fornito versioni speciali dei film citati ri-masterizzate per sistemi da 14 foot-Lambert (fL).

Gliocchialini3D

Leggi tutto

Murdoch all’attacco di Time Warner: offre 80 miliardi, ma la società rifiuta la scalata

Se Topolino va a braccetto con gli Avengers, i Jedi e la lampada saltellante della Pixar, perché Il Pianeta delle Scimmie non dovrebbe accompagnarsi a Lo Hobbit, o Avatar ai cinecomic DC, o magari a Games of Thrones? La tendenza alla fusione dei colossi mediatici non è certo qualcosa di nuovo nel mercato dell’audiovisivo, ma stavolta il cambiamento avrebbe potuto essere storico. Nelle scorse settimane la 21st Century Fox di Rupert Murdoch ha messo sul piatto un’offerta d’acquisto da 80 miliardi di dollari per ottenere il controllo di Time Warner, che tuttavia ha rifiutato la proposta preferendo ad attenersi al proprio piano di business, secondo la compagnia più redditizio per i propri azionisti. L’esistenza di tali trattative è stata svelata solo ieri dal New York Times e successivamente confermata dalle due compagnie. Se fossero andate in porto, sarebbe diventata la più grande operazione di accentramento in campo mediatico dai primissimi anni duemila.

Fox Warner

Leggi tutto

Oscar 2013: Fox la distribuzione con più nomination in Italia, Disney negli USA

Sono stati rivelati ieri i candidati alla 85esima edizione degli Academy Awards. A trionfare in quanto a numero di nomination è stato senza dubbio Lincoln, il biopic diretto da Steven Spielberg, con 12 candidature tra cui Miglior Film e Miglior Attore Protagonista. A seguire Vita di Pi di Ang Lee con 11 e la commedia Silver Linings Playbook con 8. Al pari dell’anno scorso, tra i nove candidati a miglior film non sono rientrati grandi campioni di incassi, ma a differenza della passata edizione ben 4 hanno comunque superato i 100 milioni di dollari al box office USA, vale a dire Lincoln, Django Unchained, Argo e Les Misérables. Anche Vita di Pi ha comunque ottenuto buoni risultati, con circa 91 milioni di dollari raccolti. Gli altri candidati come miglior film sono Silver Linings Playbook (35,4 milioni), Beasts of the Southern Wild (11,2 milioni), Zero Dark Thirty (4,9 milioni) e Amour, senza dubbio il titolo più di nicchia tra quelli che hanno ricevuto la nomination. La media degli incassi, per i 9 candidati a miglior film è stata di 68,4 milioni di dollari, in aumento rispetto all’anno scorso ma nettamente inferiore ai 119 milioni del 2010 o ai 151 del 2009.

In Italia, solo 3 dei 9 candidati sono già arrivati nelle sale, raccogliendo complessivamente poco più di 10,5 milioni di euro. Qui abbiamo preparato un elenco di tutti i film che hanno ricevuto una nomination, con indicata la distribuzione italiana e statunitense, e l’incasso ai rispettivi botteghini.

Leggi tutto

Fox: il Digital HD arriva anche in Italia, su iTunes.

Il 18 settembre la Fox ha inaugurato negli Stati Uniti la sua offerta denominata Digital HD, vale a dire le nuove uscite della major rese disponibili in video on demand online ben tre settimane prima del loro arrivo in DVD e Blu-ray (il nostro articolo QUI). Un’iniziativa con cui lo studio hollywoodiano spera di sostenere il sofferente mercato dell’home entertainment, battendo sul tempo altre piattaforme concorrenti come Netflix. In occasione del lancio del servizio e di una nuova partnership con Google Play, la major aveva però annunciato anche l’imminente ampliamento del servizio a 50 Paesi. Ora arriva la conferma che tra i mercati inclusi rientra quello italiano, dove le new release in HD della Fox saranno commercializzate su iTunes, andando ad aggiungersi a un catalogo già cospicuo di circa 200 film in formato standard.

Leggi tutto

Fox: in arrivo su Google Play e YouTube la library e le nuove uscite in VOD, prima ancora che in DVD.

Pochi giorni fa le dichiarazioni al New York Times di Jim Gianopulos, chairman della Fox Filmed Entertainment e presto unica guida a capo della Twentieth Century Fox Film, avevano anticipato l’intenzione della major di accorciare la finestra per l’uscita dei propri titoli in home video, ma solo per quanto riguarda le copie digitali (il nostro articolo QUI). L’obiettivo, in particolare, sembrava quello di aggredire il campo del video on demand online, in modo da sfruttare in maniera quasi preventiva un canale sempre più centrale nella fruizione dei prodotti cinematografici. Ieri, in occasione dell’uscita del primo titolo offerto in questa nuova modalità denominata Digital HD, vale a dire Prometheus di Ridley Scott, la major ha rivelato un accordo con un nuovo fondamentale partner distributivo sul web. Si tratta di Google, che va così ad aggiungersi a una lista di retailer di 20th Century Fox in cui compaiono già molti dei suoi concorrenti, come iTunes, Amazon, CinemaNow (Best Buy), PlayStation, VUDU e Xbox Live.

Leggi tutto

Tom Rothman lascia la Fox.

Un cambiamento decisivo si prospetta ai vertici della Twentieth Century Fox: a partire dal primo gennaio del 2013, il CEO e copresidente della major, Tom Rothman, lascerà la guida della compagnia, consegnando le redini esclusivamente nelle mani di Jim Gianopulos. Il mutamento di rotta coinciderà inoltre con il distaccamento dell’unità televisiva dello studio, che verrà affidata alla responsabilità esclusiva di Gary Newman e Dana Walden. La divisione Fox Filmed Entertainment sarà perciò separata in due: la Twentieth Century Fox Film (di cui faranno parte 20th Century Fox, Fox Searchlight Pictures, Fox 2000, Fox Animation/Blue Sky Studios, Fox International Products e Fox Home Entertainment), sotto la responsabilità di Gianopulos, e la parte televisiva (da cui pervengono successi come Modern family, Glee e American Horror Story) sotto la diretta supervisione della controllante News Corp.

Leggi tutto

Dreamworks lascia Paramount, sarà 20th Century Fox a distribuire le pellicole

 

Dopo mesi di trattative e rumor, ecco arrivare la decisione definitiva. La Paramount Pictures non distribuirà più i titoli DreamWorks Animation a partire dal 2013, come ormai si ipotizzava da diverso tempo.

La comunicazione ufficiale, avvenuta tramite una nota dello studio, annuncia anche quale sarà il nuovo partner di distribuzione. Si tratta di 20th Century Fox, lo studio che distribuisce già i cartoon dei Blue Sky come L’Era Glaciale e Rio. Il contratto firmato è della validità di cinque anni, dal 2013 al 2017, con possibilità di rinnovo alla fine. Fox si occuperà non solo della distribuzione sul territorio del Nord America, ma anche a livello internazionale, compreso anche il mercato italiano, dove era invece la Universal Pictures Italia ad occuparsene (come per tutte le pellicole Paramount).

L’accordo sorprende non poco, considerando che oltre al colosso Disney-Pixar, era proprio Fox a detenere già un’ingente fetta del mercato dei film d’animazione. L’Era Glaciale 4, ancora inedito in Italia, ha già incassato in tutto il mondo quasi 800 milioni di dollari ed è il cartoon più visto del 2012.

Jeffrey Katzenberg ha commentato:

Il nostro nuovo accordo con Fox presenta termini economici più favorevoli” 

DreamWorks pare infatti che verserà a Fox una commissione simile a quella che versa a Paramount (8% per la cinematografica, 6% per la digitale), beneficiando allo stesso tempo di costi di distribuzione digitali più bassi. A Fox spetteranno inoltre alcuni diritti sul digitale, in particolare per quanto riguarda la distribuzione televisiva internazionale, video-on-demand e noleggi.

A questo punto l’ultima pellicola ad essere distribuita da Paramount (Universal in Italia), sarà Le 5 Leggende, in sala dalla fine di novembre.

Fonte: deadline

I film direttamente… dal bus al consumatore. Parte in GB la nuova strategia Fox per le vendite home video.

Il prossimo Natale, i DVD e Blu-ray da regalare ad amici e parenti si compreranno alla fermata dell’autobus. Questa è l’ultima iniziativa di marketing della 20th Century Fox, che ha lanciato questo negozio virtuale accessibile dalle pensiline del trasporto pubblico (ma solo inglese) in partnership con la catena di negozi HMV, specializzata nel settore dell’entertainment, e la sua speciale app per la telefonia mobile.

Leggi tutto