Tecnologia

Apple mette in stand-by la tv per concentrarsi sul video on demand

Steve Jobs ne aveva parlato nella sua biografia postuma e sono anni che il mondo dell’high tech aspetta di veder comparire in salotto uno schermo marchiato dall’inconfondibile mela. Eppure i piani per un apparecchio televisivo targato Apple sono stati accantonati da più di un anno, a causa della forza sul mercato di competitor come Samsung e dei bassi margini offerti da una tecnologia dispendiosa, “ingorda” di aggiornamenti e pronta a inglobare tutte le innovazioni lanciate nell’elettronica di consumo. A rivelare la svolta è stato il Wall Strret Journal che, citando fonti a conoscenza dei fatti, ha smentito sul nascere le previsioni fatte dal magnate dell’alta finanza Carl Icahn, secondo cui la tv di Cupertino avrebbe dovuto debuttare entro settembre 2016. Il colosso guidato da Tim Cook avrebbe infatti un altro obiettivo nel breve-medio termine: mettere insieme un’offerta audiovisiva in streaming e ad abbonamento, non tanto sul modello di Netflix quanto dei nuovi OTT come Sling TV o Playstation Vue, che stanno pian piano trasferendo online un business prima  appannaggio della pay tv satelliteare o via cavo.

apple-tv

Leggi tutto

Oculus Rift: la realtà virtuale in vendita dal 2016

L’annuncio ufficiale è arrivato sullo stesso blog della compagnia Oculus VR, controllata di Facebook: il visore per la realtà virtuale Oculus Rift sarà in commercio a partire dal 2016 e in pre-ordine già dalla fine dell’anno in corso. Il dispositivo, che viene definito “per tutti”, sarà un aggiornamento del prototipo Crescent Bay con miglioramenti nel design, nell’indossabilità e nel sistema di tracking.

rift1

Leggi tutto

Netflix vs Amazon vs iTunes: chi vince la sfida dell’on demand?

Dopo la chiusura di piattaforme come Redbox Instant e Target Tickets, il mercato statunitense del video on demand sembra avviato verso una concentrazione dominata dai leader del settore. Ma chi, effettivamente, tra i big del noleggio e dell’acquisto online vince la sfida per la fedeltà degli utenti? Secondo un’indagine appena pubblicata da Consumer Intelligence Research Partners (CIRP), a godere della maggior frequenza di consumo, con riferimento al pubblico USA, è sicuramente Netflix, con quasi la metà degli utenti che dice di connettersi oltre le 5 volte a settimana e un altro 40% che sostiene di farlo comunque tra le 2 e le 5 volte nello stesso arco di tempo. Anche la formula mista di Amazon, che mescola l’abbonamento (SVOD) di Prime con l’ acquisto o noleggio di singoli titoli (TVOD) di Instant Video, avrebbe però più di un punto di forza.

2015-02-11-chart1-1

Leggi tutto

Google e Mattel resuscitano View-Master

Non sono passate due settimane da quando la direzione di Google ha dovuto ammettere il bisogno di una pausa riguardo allo sviluppo del gadget wearable per eccellenza, i Glass, che il colosso del web è già pronto a lanciare un altro tipo di occhiali, molto particolari. Si tratta del visore stereoscopico View-Master,  o meglio della sua versione digitale, sviluppata insieme al marchio di giocattoli Mattel. Nato nei lontani anni ’30, questo particolarissimo accessorio, simile a una maschera da sub, ha sempre permesso di godere di una forma ante litteram di realtà virtuale, funzionante grazie a diapositive montate su un dischetto rotante.

view-master

Leggi tutto

Smart TV, dati, privacy e advertising: le criticità della futura casa connessa

La diffusione capillare di smartphone e tablet ha già sollevato la questione della riservatezza in un’era di connessione perenne e della messa in rete di una quantità enorme di dati capaci di rivelare, se non proprio informazioni sensibili, quanto meno le abitudini e le preferenze di consumo. Il problema sembra però destinato a ingrandirsi ulteriormente, di pari passo con l’aumento dei dispositivi e delle funzionalità smart, in particolare quelle fruibili nel nucleo domestico. A scatenare il caso, però, non sono state automobili o elettrodomestici in rete, bensì una perenne protagonista del dibattito mediatico come la televisione, nello specifico le apparecchiature Samsung.

Smart house Leggi tutto

Smart tv: arriva il bollino “Raccomandata da Netflix”

I produttori di elettronica di consumo sono ormai da tempo tra i migliori alleati dei servizi OTT che incentivano la fruizione dei prodotti audiovisivi sui dispositivi connessi di ultima generazione: da quelli mobili fino alle tv con collegamento integrato al web. Come annunciato al CES 2015, il popolare Consumer Electronics Show in corso a Las Vegas, a rendere ancora più evidente questa alleanza sta per arrivare addirittura un “bollino” afferente a uno dei principali player internazionali del video on demand come Netflix. Da quest’anno il leader dello streaming ad abbonamento lancerà infatti un suo programma, volto a premiare col marchio “Netflix Recommended TV” gli apparecchi che offrono la migliore esperienza di visione connessa.

Schermata 2015-01-07 alle 17.52.04

Leggi tutto

Realtà virtuale e droni: novità per Hollywood dal CES 2015

Partirà domani la nuova edizione del CES, il Consumer Electronics Show che ogni anno porta a Las Vegas i principali marchi dell’high-tech e le loro ultime proposte per il grande pubblico. Oltre ai dispositivi per il consumo audiovisivo, che influenzano in modo diretto le abitudini domestiche di fruizione di film e video, per questo 2015 la fiera sembra riservare qualche altra novità alle major hollywoodiane sempre alla ricerca di nuovi modi per  attirare e coinvolgere gli spettatori nell’esperienza cinematografica. E cosa c’è di meglio per garantirsi l’attenzione di un avventore della sala se non permettergli di sedere a fianco della sua star preferita?

wild

Leggi tutto

La nuova Mediaset Premium, eletto il cda

Ufficializzata la nascita di Mediaset Premium come società automona dal Gruppo Mediaset: ieri l’assemblea dei soci ha aumentato il capitale sociale a 30 milioni di euro mediante il conferimento da parte di Rti spa del ramo d’azienda costituito dal complesso delle attività “tv a pagamento” con effetto dal prossimo 1 dicembre 2014. Eletto anche il nuovo consiglio d’amministrazione formato da Marco Giordani (presidente), Franco Ricci (amministratore delegato) e dai consiglieri Yves Confalonieri, Enrico Gerardo, Marco Rosini, Simone Sol.

Mediaset-Premium

Leggi tutto

Tv connesse: arriva anche la smartkey di Microsoft

Dopo Google con la sua Chromecast, un altro importante marchio dell’informatica sta per lanciare una chiavetta in grado di collegare la “vecchia” tv a Internet e farne una destinazione da cui visualizzare i contenuti navigati sul web. Si tratta del Microsoft Wireless Display Adapter, piccolo dispositivo da inserire nelle porte HDMI e USB dello schermo televisivo, o  in alternativa di un monitor o di un proiettore, per trasmettere in wireless i contenuti visualizzati da PC o mobile.

Microsoft Wireless Display Adapter

Leggi tutto

Over the top, ricavi per 42 miliardi entro il 2020

Il recente debutto di Netflix in sei nuovi mercati europei, tra cui Francia e Germania, ha messo definitivamente in evidenza il ruolo nell’audiovisivo mondiale degli operatori over the top, quelli cioè che sfruttano il web per offrire contenuti e servizi prima appannaggio di altri canali distributivi, fisici e non. Forte di 50 milioni di iscritti a livello mondiale, il leader americano dello SVOD (subscription video on demand) ha deciso di procedere con l’espansione anche in territori fortemente presidiati dai broadcaster e dai player tradizionali di tv e cinema,  aprendo la strada a quello che molti prevedono sarà un decisivo sviluppo del comparto. In Germania, secondo l’istituto di ricerca Futuresource, il nuovo competitor farà crescere i ricavi dell’on demand digitale del 50% entro l’anno. L’incremento complessivo atteso del settore video è del 2%, per un totale di 6,9 miliardi di euro, e nonostante il maggior contributo al comparto continuerà a venire dalle pay-tv, l’impulso alla transizione dei consumatori verso la visione online di film e serie tv è considerato inequivocabile.

vod

Leggi tutto