Online

La Cina investe sull’on demand di iQIYI

Leader cinese del video on demand online, iQIYI è un nome che ormai si sente sempre più spesso in relazione al mercato cinematografico della Repubblica Popolare. Secondo i suoi dirigenti arriverà in 5 anni a raggiungere i ghiotti volumi del box office, che superano i 3,5 miliardi di dollari. Per ora di sicuro l’operatore ha ottenuto l’attenzione della sua controllante, il colosso delle ricerche online Baidu, che nel presentare i risultati in crescita del 52% della sua trimestrale ha confermato di voler aumentare gli investimenti nel servizio video online.

iQiyi

Leggi tutto

30 film Notorious su Chili

Notorious Pictures ha siglato un accordo per la distribuzione di 30 film con Chili, società focalizzata sul mercato del video on demand online. La distribuzione avverrà attraverso i canali EST/ER (Electronic sell- through/Electronic rental) e VOD (video on demand). In forza di tale accordo, Notorious percepirà una percentuale dei ricavi generati dallo sfruttamento dei film in oggetto.

marchetti

Leggi tutto

YouTube: un abbonamento per liberasi della pubblicità

Stanchi di dover aspettare quel mezzo minuto di spot prima di vedere il video che stavate cercando su YouTube? O di trovarvi qualche annuncio invadente mentre vi state godendo una playlist? Se siete disposti a pagare per un tale comfort visivo e uditivo, questo potrebbe essere esattamente il primo passo del portale nel campo delle offerte ad abbonamento. A confermarlo è stata Susan Wojcicki, CEO della piattaforma controllata da Google, secondo cui la compagnia starebbe lavorando a una formula a pagamento priva di pubblicità, in modo da dare più scelta all’utente/consumatore.

youtube

 

Leggi tutto

Tv connesse: Amazon rilancia con una chiavetta che fa concorrenza a Chromecast

Ormai, nel campo della tv connessa in rete, le loro mosse sembrano complementari e a ogni passo avanti di una, corrisponde una contromisura dell’altra. Stiamo parlando di Google e Amazon, due colossi del web da tempo impegnati in una corsa per accaparrarsi una fetta di questo mercato già in grande espansione (secondo le stime di TDG, gli apparecchi televisivi collegati godono di una penetrazione del 63% negli Stati Uniti) e che potrebbe ricevere ulteriore impulso dalla decisione di emittenti quali HBO e CBS di far partire un’offerta “stand alone”, vale a dire sganciata da quella televisiva tradizionale e dedicata solo agli utenti web. Se nemmeno due settimane fa l’azienda di Mountain View ha rilasciato il primo set-top box con Android TV, il Nexus Player di Asus, recuperando così il distacco con Amazon Fire TV, ieri il portale di eCommerce ha recuperato terreno con il lancio di una chiavetta low cost con funzionalità simili a quella di Google, in commercio dal 2013. Si chiama Fire TV Stick, costa 39 dollari e permetterà di vedere in streaming sullo schermo televisivo una vasta gamma di contenuti tramite le applicazioni native di partner quali  Netflix, Hulu e ovviamente il servizio di video on demand della stessa AmazonPrime Instant Video. Già presenti anche importanti operatori del settore musicale come Spotify e Vevo.

amazon-fire-tv-stick

Leggi tutto

Regolamento AGCOM sul copyright, diffida delle associazioni dei consumatori

Altroconsumo, Assoprovider e Movimento Difesa del Cittadino (MDC) hanno inviato una diffida all’Autorità Garante delle Comunicazioni per intimare la sospensione del Regolamento in materia di tutela del diritto d’autore. Il Tar del Lazio aveva già rinviato, a fine settembre, alla Corte Costituzionale il regolamento Agcom sulla tutela del diritto d’autore in rete, perché si pronuciasse sulla sua legittimità costituzionale. «Il Tar Lazio ha riconosciuto il diritto alle organizzazioni di tutelare cittadini e consumatori dalle violazioni alla libertà di espressione, al diritto all’informazione e all’accesso alla rete, quando siano lesi da provvedimenti illegittimi, come potrebbero essere quelli presi sulla base di questo Regolamento; avendo il Tar rinviato alla Corte Costituzionale per valutarne la legittimità, è opportuno e lecito che l’AGCOM attenda la sentenza della Corte» si legge in un comunicato congiunto delle associazioni che invitano quindi l’AGCOM a sospendere l’appicazione del regolamento.

Agcom

Leggi tutto

MPAA: Pirateria, Russia ancora sorvegliata speciale

Parliamo di pirateria. La Motion Pictures Assiciation of America ha redatto una nuova lista, sottoposta all’Office of the U.S. Trade Representative (che ogni anno pubblica un report sullo stato delle violazioni di copyright nel mondo) contenente le segnalazioni di alcuni dei più importanti “pirati” nei mercati fisici e online. La lista comprende diversi siti di download diretto e di streaming, siti che contengono link network peer-to-peer e portali Bit-Torrents; tutti offrono accesso illegale a contenuti video.

pirateria download

Leggi tutto

Bobby Levy (Malco Theatres) su Netflix/Sandler: “Le star incoraggino il primato della sala”

Le ultime mosse di Netflix hanno messo in subbuglio il settore dell’esercizio. Dall‘annuncio della distribuzione in contemporanea con gli schermi IMAX de La Tigre e il Dragone 2, all’accordo con Adam Sandler per 4 film in esclusiva fino alle recenti problematiche in Francia con l’uscita online di St. Vincent, e The Disappearance of Eleanor Rigby, tutte azioni che hanno scontentato in varia misura gli esercenti.

malco1

Leggi tutto

Record online per il trailer di Avengers: Age of Ultron: 34,3 milioni di visualizzazioni nel mondo in 1 giorno

Se il successo di un film si misura dall’interesse creato dalle prime anticipazioni diffuse online, c’è da credere che Avengers: Age of Ultron, il nuovo capitolo Disney Marvel dedicato alle avventure dei Vendicatori, ha buone chance di diventare uno dei blockbuster della stagione. Almeno a giudicare dai dati diffusi da Disney che ha rivelato che il trailer del film, diffuso in questi giorni, ha rotto ogni record di visualizzazioni sui loro canali ufficiali: 34,3 milioni solo nelel prime 24 ore, di cui 26,2 milioni di visualizzazioni provenienti dal canale You Tube della società.

Schermata 2014-10-23 alle 11.56.32

Leggi tutto

Google, un algoritmo contro la pirateria

Google ha pubblicato il report How Google Fights Piracy, in cui affronta le modalità di contrasto alla pirateria online. Tra gli strumenti che l’azienda ha in procinto di mettere in campo, a partire proprio dal mese in corso, contro questo fenomeno un nuovo algoritmo che in pratica “declassa” nell’indicizzazione delle ricerche online quei siti che ospitano prodotti piratati e che sono stati segnalati dai detentori dei Copyright attraverso il Digital Millenium Copiright Act (DMCA), la legge statunitense sul copyright.

Schermata 2014-10-22 alle 09.20.03

Leggi tutto

Movieland, giovani filmmaker promuovono il territorio

È stato presentato questa mattina al Festival di Roma, presso la sala Rai Movie, il progetto Movieland, ideato dalla Roma e Lazio Film Commission in collaborazione con il Roma Web Fest e l’Associazione Nazionale Creativi e Filmmaker. L’idea è quella di creare un portale permanente per la promozione del territorio italiano attraverso contest che affrontino tematiche differenti (l’arte, i mestieri, food and wine, le bellezze naturali, le leggende…).

Schermata 2014-10-20 alle 13.52.28

Leggi tutto