Mobile

Internet batte tv: nel 2013 i ricavi dell’advertising sul web superano per la prima volta quelli dei broadcaster

L’atteso sorpasso alla fine è diventato realtà. Come appena rivelato dall’Interactive Advertising Bureau (IAB), l’anno scorso gli investimenti per la pubblicità su Internet hanno raggiunto negli USA i 42,8 miliardi di dollari, segnando non solo un aumento del 17% rispetto al record di oltre 36 miliardi stabilito nel 2012, ma anche una storica vittoria rispetto ai media tradizionali. Sempre nel 2013, infatti, la spesa degli inserzionisti sulla tv via etere si è fermata a poco più di 40 miliardi, cedendo  per la prima volta il passo all’advertising online.

crescita mobile

Leggi tutto

Arriva anche in Italia Chromecast, la chiavetta di Google per connettere la tv a Internet

Il mercato italiano delle tv connesse in Rete ha da oggi un nuovo operatore, che si chiama Google e che potrebbe dunque giocare un ruolo importante nello sviluppo di un segmento tecnologico ancora  poco sfruttato dall’industria dell’intrattenimento. È stata infatti appena lanciata anche da noi Chromecast, la chiavetta di Big G che permette di trasmettere sul proprio televisore tutti i contenuti che normalmente si navigano da computer o da dispositivi mobili.

chromecast italia

Leggi tutto

Facebook compra WhatsApp: ancora più forte la sua impronta nel mobile

Se avete uno smartphone o un iPhone, in Italia, c’è l’81% delle possibilità che questa notizia vi riguardi. Non solo perché si parla di Facebook, social network più popolare nel nostro Paese con oltre 22 milioni di utenti mensili, ma soprattutto perché si parla di WhatsApp, la popolarissima applicazione per la messaggistica istantanea attraverso connessione mobile. La popolarità dello strumento è tale che non ha bisogno di grandi presentazioni: il servizio sta per raggiungere il miliardo di utenti a livello globale, mentre è usato da 450 milioni di persone ogni mese, e dal 70% di loro a livello giornaliero. I numeri non solo si avvicinano a quelli degli sms, ma anche a quelli del social network di Zuckerberg, che ha perciò deciso di acquistare l’app per una somma pari a 19 miliardi di dollari.  Per l’esattezza, 4 miliardi cash, 12 in azioni Facebook e altri 3 in pacchetti di titoli riservati a manager e dipendenti della società, nata nel 2009 e guidata dal co-fondatore e CEO Jan Koum.

whatsapp facebook Leggi tutto

Google, Samsung: il legame si rafforza con un accordo decennale sui brevetti

Un’intesa di dieci anni, volta a comprendere non solo smartphone e tablet ma tutte le possibili tecnologie sviluppate nel periodo coperto dall’accordo. Questo è quanto hanno stabilito il colosso coreano dell’high-tech Samsung e Google, proprietaria di Android, con la conclusione di una nuova partnership sui brevetti, che sembra voler contrastare non da ultimo eventuali attacchi da parte dei competitor, in particolare Apple. È infatti lungi dall’essere risolto il contenzioso che vede Samsung opposta a Cupertino e che a febbraio potrebbe entrare in una fase ancora più calda se le due aziende non dovessero trovare un accordo extragiudiziale e ripassare la palla al tribunale della California.

samsung-android

Leggi tutto

Mobile: iTunes è il primo operatore di streaming per gradimento degli utenti, sopra Netflix e HBO [INFOGRAFICA]

Il mobile è un comparto sempre più centrale nel consumo online di contenuti d’informazione e d’intrattenimento. Ma quali sono i fattori chiave nel generare la soddisfazione e dunque la fidelizzazione degli utenti? Questo è quanto indagato in uno studio del centro di ricerca ForeSee, specializzato nell’analisi della user experience: un’indagine che mette in luce non solo la crescente importanza, per gli operatori del mercato audiovisivo, di app e siti ottimizzati per dispositivi mobili, ma che stila anche una classifica dei migliori portali di streaming  in rapporto alla capacità di rispondere alle necessità dei propri consumatori. A vincere, come prevedibile data la leadership nel comparto della distribuzione digitale di film e serie tv, è un colosso degli store online quale iTunes.

mobile-sat-index-infographic-2013-foresee_part

Leggi tutto

Hasbro: non solo cinema ma anche giochi per mobile

Hasbro si espande nel mobile. Il noto brand di giocattoli ha infatti acquistato una partecipazione del 70% nei Backflip Studios, produttore di game per dispositivi mobili con base a Boulder, in Colorado, cui si devono app quali Dragonvale,  NinJump e Paper Toss. Si tratta della prima volta che la società riceve un finanziamento esterno da quando è stata fondata, nel 2009. Da allora le sue creazioni hanno ricevuto 300 milioni di download, anche grazie a successi come il gioco di simulazione Dragonvale, che consente agli utenti di “crescere” piccoli draghi e che si è mantenuto costantemente nella top 20 USA dei giochi più lucrativi per dispositivi iOS.

House_NinjumpDLX_Website_1200x480

Leggi tutto

Vine debutta su Android: si espande l’universo dei mini-video

L’attesa per tutti i refrattari all’iPhone è finita: Vine, l’applicazione di Twitter che permette di girare e montare simultaneamente mini-video da 6 secondi, è stata rilasciata infine anche per i dispositivi Android, dalla versione 4.0 in su. Forte di 13 milioni di utenti, questa nuova declinazione di Vine è stata lanciata con qualche feature in meno rispetto all’app disponibile per iPhone e iPad ormai già da 5 mesi.

vineandroid

Leggi tutto

Gli effetti speciali di Star Trek a portata di iPhone e iPad con l’app della Bad Robot

Se i visual effects rappresentanto un asset fondamentale per la maggior parte dei blockbuster hollywoodiani, perché non dovrebbero esserlo anche per i video che sempre più gli utenti girano e condividono da mobile? A trasferire alcuni divertenti VFX d’azione dal grande al piccolissimo schermo ci ha pensato già da qualche tempo la  Bad Robot, la casa di produzione del guru dei film ad alto contenuto tecnologico J.J.Abrams, che già nel 2011 ha lanciato un’applicazione per dispositivi Apple in grado di riprodurre, sui video degli utenti, alcuni effetti speciali di base come macchine che si capovolgono, missili che esplodono ecc.

STID_AMFX_1

Leggi tutto

Tutti i numeri della Rete [infographic]

Quasi 2 miliardi e mezzo di utenti a livello mondiale, in aumento del 566% rispetto al 2000 e pari al 37,3% della popolazione del globo, la connessione via mobile che raddoppia di anno in anno, il predominio di Google con l’88% di quota di mercato per quanto riguarda le ricerche online. I numeri del web crescono in continuazione e tendono a diventare sempre più clamorosi. Solo su Facebook, ogni giorno vengono caricati 300 milioni di nuove foto e scambiate informazioni per 500 terabyte. Tutti questi dati però vengono spesso diffusi in maniera distinta e sommaria, tanto che non appare sempre facile cogliere le dimensioni globali di Internet, né della sua “geopolitica”, che vede ad esempio il cinese quale seconda lingua più diffusa del web dopo l’inglese, seguita da spagnolo, giapponese e portoghese.

Offrire una carrellata quanto più esaustiva su tutta questa mole di dati e misure è lo scopo dell’infografica A Day in the Life of the Internet, elaborata dalla compagnia Hostgator.com, che spazia dall’utilizzo complessivo della Rete a un focus sui social network più popolari. Non tutti i numeri sono aggiornatissimi: YouTube, ad esempio, ha da poco annunciato il superamento del miliardo di utenti unici e un consumo mensile di contenuti pari a 6 miliardi di ore, cioè circa 200 milioni al giorno. Vi proponiamo comunque l’infografica, che ci sembra in ogni caso uno strumento utile per farsi almeno un’idea delle dinamiche che si agitano nel complesso panorama della Rete:

day_in_the_life_of_the_internet

 

 

Fonte: Hostgator.com

Italiani e Internet: Audiweb svela le caratteristiche del popolo dell’online

Come si compone l’audience online del nostro Paese? È quanto illustrano i dati di Audiweb Trends, report elaborato dall’organismo che si occupa della misurazione del traffico Internett nel nostro Paese, in collaborazione con Doxa. Dallo studio emerge come, nel 2012, siano state 14,5 milioni le famiglie italiane che hanno dichiarato di avere a disposizione un accesso a Internet nella propria abitazione, non solo attraverso computer ma anche televisore o console per videogames.

 

 

Leggi tutto