Mobile

Il Consiglio di Stato sulla copia privata: “Rincari legittimi”. Le reazioni dell’industria

Il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza del TAR del Lazio sulla questione dell’equo compenso per copia privata dichiarando “pienamente legittimi” i rincari previsti per il prossimo triennio a carico dei produttori di dispositivi mobili (smartphine, tablet). Il provvedimento si riferisce al decreto, firmato nel giugno scorso dal ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini sull’equo compenso per la riproduzione privata ad uso personale delle opere dell’ingegno e che aveva modificato il Decreto Bondi del 2009, aggiornandone le tariffe.  «Con questo intervento – aveva dichiarato allora Franceschini – si garantisce il diritto degli autori e degli artisti alla giusta remunerazione delle loro attività creative, senza gravare sui consumatori. Parlare di tassa sui telefonini è capzioso e strumentale: il decreto non introduce alcuna nuova tassa ma si limita a rimodulare ed aggiornare le tariffe che i produttori di dispositivi tecnologici dovranno corrispondere (a titolo di indennizzo forfettario sui nuovi prodotti) agli autori e agli artisti per la concessione della riproduzione ad uso personale di opere musicali e audiovisive scaricate dal web. Un meccanismo esistente dal 2009 che doveva essere aggiornato per legge».

iphone4_web--400x300

Leggi tutto

Dopo Vine anche YouTube punta sull’infanzia: arriva l’app Kids

Un’applicazione dal design semplice e morbido, con quattro sezioni facilmente navigabili con pochi scroll e un timer per stabilire il tempo di visione. Stiamo parlando di YouTube Kids, un nuovo servizio mobile, staccato dal portale video generalista, che la controllata di Google dice di aver sviluppato per rispondere alle richieste provenienti dal pubblico dei genitori e alla loro esigenza di offrire ai più piccoli un intrattenimento sì online, ma più mirato e adatto al target infantile. Ecco così l’arrivo della nuova applicazione, che debutterà lunedì 23 febbraio in occasione del Kidscreen Summit e, almeno inizialmente, per i soli dispositivi Android.

YouTube_Kids

Leggi tutto

Anche Nickelodeon diventa on demand

Seguendo la scia già tracciata da HBO e  CBS, un altro importante canale a pagamento statunitense sta per lanciarsi nel mondo degli over the top con un servizio online “stand-alone”, sganciato cioè dall’abbonamento televisivo tradizionale. L’emittente stavolta è Nickelodeon e la notizia appare di primo piano, trattandosi non solo di un gigante dell’intrattenimento, ma di un operatore specializzato con quel target infantile che tanto conta nel consumo audiovisivo e in particolare in quello domestico. Ad annunciare la svolta, che prenderà avvio prestissimo, a febbraio, è stato lo stesso Philippe Dauman, CEO della del colosso delle TLC Viacom cui fa capo anche il canale satellitare.

nickelodeon logo

Leggi tutto

SnapperHero: dal web serial all’app-serial per Snapchat

Se ormai le web series sono un fenomeno ben consolidato sia a livello di audience che di meccanismi produttivi, questa forma di intrattenimento sembra già pronta per procedere verso il suo prossimo step evolutivo, vale a dire un contenuto seriale pensato per la distribuzione via app mobile. Un esempio? La nuova serie SnapperHero, finanziata nientemeno che dal colosso telefonico AT&T per debuttare su Snapchat, il servizio di messaggistica online dove le comunicazioni scambiate via chat scompaiono dopo 10 secondi dalla visualizzazione e che spopola in particolare tra gli adolescenti.

snapchatlogo

Leggi tutto

Cina, intrattenimento e telefonia sempre più legati

Nello sterminato mercato cinese si sta sempre più diffondendo la passione per le nuove tecnologie e ad oggi si stima che il 60% degli abitanti abbiano accesso ai contenuti attraverso device mobili, come smartphone e tablet. Un fattore che certamente ha spinto il gruppo attivo nel settore dell’entertainment LeTV a progettare di debbuttare con una propria serie di telefoni cellulari nei prossimi tre mesi. LeTV, che è nota sopratutto come società che offre servizi di video streaming (la terza della Cina), ha una divisione dedicata alla produzione cinematografica, LeVision Pictures, che figura tra i finanziatori di I Mercenari 3 e ha prodotto Coming Home di Zhang Yimou, oltre a essere coinvolta  nella realizzazione dell’epico The Crossing di John Woo.

cina

Leggi tutto

Apple rivela i nuovi iPhone, il VOD di Amazon sbarca su Android

Giornata movimentata quella di ieri per il mondo dell’high-tech di largo consumo. Prima di tutto non ha deluso l’atteso evento Apple, in cui come previsto è stato svelato il nuovo telefono di Cupertino. Anzi, i nuovi telefoni: l’ iPhone 6 e l’iPhone 6 Plus, rispettivamente da 4,7 e 5,5 pollici. Entrambi sono dotati di fotocamere da 8 megapixel più avanzate nel riconoscimento dei volti e nella messa a fuoco, oltre a permettere le riprese in slow motion.

iphone6_

Leggi tutto

Ourscreen: il cinema on demand sul grande schermo anche in UK

Grazie a Internet e ancor di più al mobile, vedere film è ormai diventato facilissimo: li si può trovare on demand in definizione alta o bassa, in noleggio o in vendita, sullo schermo fisso di un pc o di una smart tv così come su quello di tablet e smartphone. In alcuni casi, però, il web riesce a spingersi anche oltre e a rendere on demand anche il grande schermo, quello della sala, la cui programmazione si sta improntando a una sempre maggior flessibilità. Con la conversione dei cinema alla tecnologia digitale, per gli esercenti è possibile infatti non solo costruire “palinsesti” ritagliati sul pubblico di riferimento, ma in teoria anche sui desideri e le preferenze espresse dalla comunità locale tramite l’online. Vi avevamo parlato già due anni fa di un portale, Ilikecinema.com, che svolgeva un servizio simile per alcune sale parigine: ora l’esperienza si sta replicando con le stesse identiche modalità a Londra e centri limitrofi, grazie al sito Ourscreen.com, che si propone quale strumento del cinema fatto dalle persone, #PeoplePoweredCinema.

Schermata 2014-08-05 alle 11.23.26

Leggi tutto

Lionsgate insieme a Samsung per il trailer di Hunger Games: Il Canto della Rivolta

Dopo la Notte degli Oscar il celebre marchio Samsung è pronto ad una nuova incursione nel mondo del cinema, e questa volta lo fa in associazione con Lionsgate. Lo studio ha infatti scelto il brand come partner ufficiale per lanciare il primo teaser trailer di Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1 durante il al Comic-Con 2014, che si svolgerà a San Diego dal 24 al 27 luglio.

hunger-games_opt
Leggi tutto

Google: arriva l’Android Tv… e molto di più

Se i dispositivi mobili come smartphone e tablet ci hanno traghettato verso un’esistenza sempre più connessa, Google è pronta a completare la rivoluzione trasferendo online praticamente ogni parte del nostro ambiente di vita. Non è uno scenario fantascientifico ma quanto prospettato con entusiasmo ieri, in occasione della conferenza annuale dedicata ai programmatori. L’esito è semplice: Android arriverà presto sui vostri schermi, o meglio, su qualsiasi schermo possiate pensare di avere nelle vicinanze, da quello dell’orologio da polso (Android Wear, supportato da G Watch di LG e Gear Live di Samsung) a quello della macchina (Android Auto, in arrivo nel corso dell’anno). Ma soprattutto, Android arriverà sul piccolo schermo, con una mossa a lungo tentata dal colosso del web,  ma che stavolta sarà concretizzata grazie a nuove partnership con “aziende di elettronica di consumo” la cui identità, tuttavia, sarà rivelata solo più avanti. L’unica cosa che si sa per certo, è che Android TV offrirà un’esperienza in tutto e per tutto simile a quella mobile, e sarà utilizzabile nel salotto di casa tramite set-top box o integrata direttamente nell’apparecchio televisivo.

android-tv

Leggi tutto

Amazon a fuoco: arriva anche il Fire Phone

Non bastavano ebook, video on demand, tablet e set-top box. Amazon, il colosso dell’eCommerce, sembra deciso a conquistarsi una fetta di ogni mercato legato alla fruizione di contenuti digitali. Ecco così che a un paio di mesi dal lancio della Fire TV, il dispositivo per connettere in Rete il piccolo schermo domestico, arriva anche l’Amazon Fire Phone, pronto a fare concorrenza a nomi come Apple e Samsung. Le caratteristiche tecniche sono presto dette: uno schermo da 4,7 pollici (a portata di mano dunque), processore quad-core 2.2, Adreno 330, fotocamera da 13 megapixel e 2 GB di ram. Il sistema operativo sarà un’apposita versione di Android, come già per i tablet dello stesso marchio, mentre per dare uno slancio in più al prodotto, Amazon ha deciso di lanciare insieme allo smartphone anche Firefly, un’applicazione in grado di effettuare il riconoscimento automatico di video, immagini e opere d’arte, come Shazam per la musica insomma.

Amazon Fire Phone

Leggi tutto