Generale

Comissione UE vs Sky, major e geo-blocking per la tutela dei consumatori dell’audiovisivo

La notizia è di per sé riassumibile in poche righe: la Commissione Europea, che tra le sue missioni primarie ha quella di tutelare la concorrenzialità nei mercati degli Stati Membri, ha inviato una “lettera di obiezioni” al ramo inglese dell’emittente satellitare Sky e a sei major hollywoodiane per notificare come alcune clausole contrattuali incluse nei loro accordi siano attualmente oggetto di un’indagine avviata a gennaio 2014. L’ipotesi di violazione riguarda in particolare il geo-blocking, cioè quella pratica con cui non solo Sky UK ma diversi operatori di pay-tv e video on demand impediscono l’accesso ai propri servizi a tutti quei consumatori residenti in Paesi diversi da quelli di operatività, non tanto per limiti tecnici bensì a causa di precise disposizioni imposte o concordate con i detentori dei diritti su film e serie tv. La televisione a pagamento quanto Disney, NBCUniversal, Paramount Pictures, Sony, Twentieth Century FoxWarner Bros sono dunque sospettate di aver violato in tal modo la normativa comunitaria in materia di Antitrust e di libera circolazione transfrontaliera di prodotti e servizi, imponendo confini nazionali a un mercato che di per sé non presenta simili barriere strutturali. Nel mirino della Commissione, per altro, non rientrano solo i grandi studi cinematografici americani: la stessa procedura investe Sky Italia e Deutschland, la francese Canal Plus e la spagnola DTS.

Mercato Unico Digitale

Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Weekend 16-19 luglio #1 SPY (515mila euro)

Spy-2015-Melissa-McCarthy-action-Movie-Wallpaper-HD-wallpaper

1 – SPY: 515.716 euro (76.895 spettatori) 284 euro/1.816 media – Tot. 597.481* (5GG)
2 – BABADOOK: 478.613 euro (68.113 spettatori) 231 sale/2.072 media – Tot. 612.506* (5GG)
3 – TERMINATOR GENISYS: 456.448 (-57%)(63.590) 518/881 media – Tot. 1.924.752
4 – JURASSIC WORLD: 204.320 (-32%)(29.601) 245/834 – Tot. 13.928.567
5 – TED 2: 178.339 (26.196) 260/686 – Tot. 3.608.616
6 – GIOVANI SI DIVENTA 109.442 (-17%)(18.269) 157/697 – Tot. 299.755

8 – THE REACH: 67.941 (10.441) 168/404 – Tot. 76.554* (5GG)

Weekend 16-19 Luglio 2015: 2.555.088 euro – 393.677 spettatori

Weekend 9-12 Luglio 2015: 2.791.913 euro (-8%) – 425.292 spettatori

Weekend 17-20 Luglio 2014: 3.984.717 euro (-35%) #1 TRANSFORMERS 4: L’ERA DELL’ESTINZIONE (2.9 milioni euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

IN BREVE 17/07/15 – Netflix batte anche MTV nei cuori dei teen; Universal su TIMVision

Le ultime news su cinema, business, innovazione e tecnologia. In evidenza oggi:

television-viewing-netflix

Leggi tutto

Comcast: non solo VOD ma anche Stream, una vera tv online

Ormai tutti i colossi mediatici si stanno volgendo verso l’on demand online, sia trasferendo in rete una parte significativa della propria offerta audiovisiva, sia mettendo a segno partnership di rilievo con i creatori di contenuti in modo da arricchire con essi la propria offerta di TLC. A volte però non basta nemmeno un tipo di servizio non lineare: il gigante americano Comcast, attivo nella telefonia, nel cavo, nella tv e nel cinema tramite NBCUniversal, ha deciso di superare il suo stesso portale VOD Xfinity per dar vita a una vera televisione in streaming, fruibile online da tutti i suoi clienti internet.

comcast

Leggi tutto

Captain America: Speciale Boxoffice – da Winter Soldier a Civil War, quanto incasserà?

In occasione delle Sky Hero Nights, organizzate da Sky Cinema e che vedono la messa in onda di un cinecomic diverso e amatissimo dai fan ogni sabato sera (in arrivo l’ultimo X-Men e The Amazing Spider-Man 2), ScreenWeek e Cineguru vi hanno preparato delle guide complete pre e post-visione, per conoscere meglio i film tramessi in ogni loro sfumatura, ed ingannare insieme l’attesa verso i nuovi episodi delle saghe Marvel, Fox e DC, come appunto CIVIL WAR.

civilwar-marvel-copertina

Leggi tutto

Ciné 2015 – Festa del Cinema: il futuro in Italia, il confronto con l’Europa


Logo-Cine-015

Al via Ciné 2015, le giornate estive di cinema che si tengono ogni anno a Riccione e che mettono a confronto esercizio, distribuzione e industria.

Primo convegno ad inaugurare le giornate è stato “È qui la festa? Italia, Francia, Spagna e Inghilterra a confronto”, realizzato in collaborazione con Box Office, e che ha visto la prestigiosa partecipazione dello spagnolo Jaime Tarrazòn, responsabile rapporti internazionali Fece.

Leggi tutto

Netflix: più spettatori dei grandi canali TV

Senza dubbio il fatto di basarsi solo sugli abbonamenti, e dunque di non avere inserzionisti cui rendicontare l’audience, rende Netflix un operatore ben diverso dalle emittenti televisive tradizionali che si contendono gli sponsor a suon di rating, cioè il corrispettivo del nostro Auditel. Ma se proprio si volesse confrontare il pubblico dei grandi canali televisivi americani con quello del servizio di streaming ad abbonamento, cose ne verrebbe fuori? Secondo gli analisti finanziari di FBR Capital Markets, la risposta farebbe impallidire reti del calibro di ABC, CBS, Fox e NBC.

Netflix-Button

Leggi tutto

Vivendi primo azionista Telecom, saluta un mercato con “una fortissima richiesta di contenuti di qualità”

Oggi il colosso francese delle TLC Vivendi è diventato ufficialmente il primo azionista di Telecom Italia con il 14,9% del capitale sociale dell’ex monopolista di Stato. L’interesse per il nostro mercato mediatico era già stato espresso a chiare lettere dal gruppo presieduto dal finanziere bretone Vincent Bolloré, ed è stato reso ancora più esplicito nella nota stampa diffusa a margine della compravendita di titoli che ha determinato la già preannunciata posizione di maggioranza. L’Italia viene considerato  “un Paese che condivide la stessa cultura latina e identiche radici” e si presta dunque alla recente strategia del gigante francese, volta a espandersi nelle aree europee più “vicine” e non solo dal punto di vista commerciale. Il nostro mercato, in particolare, presenterebbe “significative prospettive di crescita e una fortissima richiesta di contenuti di qualità”: una precisazione che appare già come un manifesto strategico considerando come da mesi si discuta del possibile interesse di Vivendi per le big del nostro audiovisivo, Mediaset e Sky.

telecom

Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Weekend 11-14 Giugno: #1 JURASSIC WORLD (5.5 milioni euro)

Jurassic-World-poster

1 – JURASSIC WORLD: 5.581.065 euro (738.38 spettatori) 839 sale/6.652 media – Tot. 5.581.065* (4GG)
2 – FURY: 901.705 (-8%)(133.117) 450/2.004 – Tot. 2.983.234
3 – LA RISPOSTA È NELLE STELLE 299.523 (-1%)(44.794) 274/1.093 – Tot. 788.207
4 – YOUTH: 271.497 (-23%)(39.996) 249/1.090 – Tot. 5.447.612
5 – INSIDIOUS 3: 254.807 (-20%)(36.257) 223/1.143 – Tot. 816.628
6 – SAN ANDREAS: 221.283 (-41%)(31.995) 211/1.049 – Tot. 2.341.960

Weekend 11-14 giugno 2015: 8.482.809 euro – 1.178.837 spettatori

Weekend 4-7 maggio 2015: 3.407.012 euro (+149%) – 522.533 spettatori

Weekend 12-15 giugno 2014: 3.729.043 euro (+127%) #1 MALEFICENT (1.3 milioni euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel