Generale

Star Wars 7 spinge gli studi inglesi di Pinewood

Mentre il Ministro italiano per i Beni Culturali Dario Franceschini plaude al ritorno a Cinecittà di molte produzioni straniere e internazionali gli studi inglesi di Pinewood Shepperton riportano i risultati del primo semestre fiscale dell’anno (con termine al 30 di settembre): ricavi pari a 6 milioni di dollari (3,8 milioni di sterline) +11,8% rispetto allo stesso periodo del 2013 e fatturato a 60,4 milioni di dollari (38,5 milioni di sterline ) +6,4% rispetto al 2013. Un traguardo raggiunto grazie a importanti film che hanno deciso di girare negli enormi studi britannici, dotati di 34 teatri e che negli ultimi 75 anni hanno ospitato oltre 2.000 film. Tra questi soprattutto Star Wars: The Force Awakens il settimo episodio della saga di Guerre Stellari, le cui riprese sono da poco terminate.

gallery-pinewoodentranceday_small

Leggi tutto

A Sorrento 2014 occhi puntati sulla multiprogrammazione

Ormai mancano pochi giorni all’apertura delle 37ma edizione delle Giornate Professionali di Cinema, che si svolgeranno a Sorrento dall’1 al 4 dicembre. L’appuntamento riservato agli operatori del settore cinematografico, organizzato da ANEC, ANEM e ANICA, avrà al centro il tema della multiprogrammazione. Proprio la multiprogrammazione delle sale, infatti, sarà il tema del seminario di quest’anno. Si tratta, spiega Luigi Cuciniello, neo presidente dell’ANEC di un «sistema fondamentale  per rendere più flessibile l’offerta cinematografica della propria struttura, in particolare monosala e bisala, e più appetibile per il pubblico, attraverso una scelta articolata di film non solo nei diversi orari della giornata, ma anche con proposte diversificate per ogni giorno della settimana».

sala2

Leggi tutto

Amazon, nel 2015 un nuovo servizio VOD gratuito?

La notizia, dopo alcune indiscrezioni nei mesi scorsi, giunge dal New York Post: Amazon starebbe per lanciare nelgi Stati Uniti, nel 2015, un nuovo servizio VOD, separato dal servizio Prime Instant Video (che attualmente costa 99 dollari all’anno). La nuova offerta dovrebbe essere gratuita o comunque proposta a un prezzo molto ridotto e, soprattutto, dovebbe basarsi sull’inclusione di annunci pubblicitari. Una mossa che permetterebbe a Amazon, secondo alcuni analisti di sferrare una seria sfida a Netflix e Hulu.

Amazon Prime Instant video on demand Leggi tutto

I film più scaricati da iTunes: la Top 10 del 25 novembre

1testata (3)

In prima posizione della classifica dei film più scaricati dall’Apple store italiano troviamo oggi Transformers 4: L’era dell’estinzione, ovvero il più grande successo del 2014 dato che ad oggi è l’unico film ad aver abbattuto il muro del miliardo di incassi nel mondo in quest’anno solare. In fondo alla Top 10 troviamo invece lo sci-fi diretto da Doug Liman e ispirato alla light novel di Hiroshi Sakurazaka (All you need is kill) con protagonista assoluto Tom Cruise Edge of Tomorrow – Senza domani; nel mezzo, la fiaba live-action targata Disney Maleficent e molte new-entry come la commedia Chef: la ricetta perfetta, l’action Parker, il biopic Grace di Monaco, il musical diretto da Clint Eastwood Jersey Boys. Di seguito i 10 titoli più acquistati in digital download sulla piattaforma dell’iTunes store in Italia di oggi 25 novembre. Leggi tutto

I consumatori citano Netflix in Francia

Ancora tensione in Francia per Netflix, l’operatore di SVOD (subscription video on demand), sbarcato a settembre Oltralpe. Qualche settimana fa c’erano state polemiche riguardo al rispetto delle finestre theatrical per alcuni film.Oggi la principale associazione dei consumatori francesi, la CLCV, ha citato in giudizio presso la Corte di Parigi la società per clausole dannose e illegali. La CLCV precisa di aver accolto molto positivamente l’ingresso in Francia dell’operatore in quanto Netflix ha contribuito ad aumentare la concorrenza e a introdurre un modello innovativo nell’offerta televisiva. Tuttavia l’associazione ha evidenziato alcune derive nel contratto proposto da Netflix riguardo al rispetto dei diritti dei consumatori e in contrasto con la legge francese.

Netflix-France

Leggi tutto

Sky lancia il Super HD per i film, quasi un Blu ray

Gennaio porterà una novità in casa Sky. I più affezionati clienti di Sky Cinema HD, il canale dedicato al cinema, potranno infatti godere di un nuovo servizio, in fase di sperimentazione: il Super HD. Il servizio, offerto gratuitament e in anteprima, sarà fruibile unicamente sul decoder My Sky HD, in quanto il nuovo formato (per il gosso volume di dati che implica) non può essere applicato alle trasmissioni correnti ma solo ai contenuti On Demand, come appunto la Sky Selection On Demand del decoder My Sky HD.

The Amazing Spider Man Andrew Garfield Foto Dal Film 2

Leggi tutto

OTT, cresce la concorrenza con le pay-tv: 10 miliardi di ricavi entro il 2018

Servizi per il video on demand come Netflix, Amazon e Hulu stanno accrescendo talmente tanto la loro presenza mondiale da spingere l’intero settore degli over the top ad abbonamento, quelli cioè che sfruttano le reti di nuova generazione per distribuire contenuti prima veicolati attraverso canali tradizionali quali cavo, etere e satellite. Secondo le stime elaborate dalla società di ricerca Infonetics Research, i ricavi di questo comparto toccheranno globalmente i 5,8 miliardi di dollari nel 2014 e crescerà fino a 1o miliardi nei prossimi 4 anni, riducendo così il gap rispetto al settore, comunque in crescita, della pay-tv.

Connected TV

Leggi tutto

Cinecittà si gira, produzioni internazionali per 150 milioni di euro

Gli studi di Cinecittà sembrano aver beneficiato dellenuove norme relative al tax credit e hanno aumentato da 110 a 115 milioni di euro il fondo per le agevolazioni fiscali al cinema ma soprattutto hanno innalzato da 5 milioni di euro a film a 10 milioni a impresa il limite massimo del credito d’imposta per la produzione esecutiva e le industrie tecniche che realizzano in Italia, utilizzando mano d’opera italiana, film o parti di film stranieri. Gli investimenti delle produzioni internazionali negli studi romani, secondo una nota del Mibact, si aggirano infatti attorno ai 150 milioni di euro.

Cinecitta

Leggi tutto

Le abitudini degli spettatori secondo Google

Nel 2013 il 68% dei Nordamericani (statunitensi e canadesi) pari a 228,7 milioni di persone, sono andate almeno una volta al cinema  e l’11% di loro ci sono andati almeno una volta al mese (dati MPAA). Per scandagliare le ragioni che portano questo tipo di spettatori (e non i più assidui cinefili) a scegliere il film da vedere Google ha condotto recentemente uno studio con Millward Brown Digital (lo trovate integralmente QUI).

Schermata 2014-11-22 alle 13.44.03

Leggi tutto

Francia, cala la produzione

Secondo i dati diffusi dal CNC francese (Centre national du cinéma et de l’image animée) la produzione cinematografica in Francia ha registrato una contrazione significativa nei primi 9 mesi del 2014. In questo periodo gli investimenti nei film francesi sono diminuiti del 22,7%  passando dagli 877,26 milioni di euro dello stesso periodo del 2013 ai 678,48 milioni del 2014. Per quanto riguarda i soli film d’iniziativa francese (le coproduzioni maggioritarie) si è passati da 701,37 milioni a 536,11 milioni con un calo del 23,6%. Su questa diminuzione degli investimenti ha pesato in gran parte il calo dei ricavi pubblicitari per le tv (sui quali è calcolato l’importo che le emittenti devono investire nella produzione cinematografica).

Fonte: CNC

Fonte: CNC

Leggi tutto