Esercizio

Legge cinema: il CdM approva il ddl che istituisce un unico fondo per cinema e audiovisivo

Un fondo sul modello francese, sostenuto dal prelievo di filiera, più contributi automatici, estensione di tutte le forme di tax credit e un minimo di stanziamenti annui di 400 milioni di euro. Questi alcuni dei punti salienti del nuovo quadro normativo relativo al settore cinema e tv tracciato dal Disegno di legge approvato ieri dal Consiglio dei Ministri. Una misura che per la prima volta riunisce sotto un unico cappello il sostegno statale alle opere audiovisive di ogni tipo, mettendo ordine in una materia finora regolata in modo frammentario, nonostante il tentativo di riordino avvenuto  nel 2004 con la cosiddetta legge Urbani, poi modificata da molteplici interventi per lo più discontinui e dovuti alla necessità di garantire periodicamente il rinnovo dei contributi pubblici al comparto.

movie_theatre

Leggi tutto

Fice: solidarietà per la chiusura del cinema Alcazar a Roma

Un’altra sala storica sta per chiudere i battenti: è il monosala Alcazar, nel cuore di Trastevere  a pochi passi da quel cinema Aemerica ormai non più occupato, che aveva fatto sperare per qualche tempo in un nuovo modo possibile per far sopravvivere i cosiddetti schermi di quartiere o di prossimità. Dopo il rammaricato annuncio diramato lunedì dall’esercente Georgette Ranucci, ora arriva anche la solidarietà della Fice, la Federazione italiana cinema d’essai.

cinema_alcazar

Leggi tutto

Netflix: in lavorazione altri 5 film da aggiungere al listino Originals

Presentando i risultati dell’ultima trimestrale Netflix, il leader mondiale dello SVOD (subscription video on demand), ha confermato di voler investire in 8 lungometraggi originali da distribuire in tutto il mondo e in esclusiva sulla propria piattaforma di streaming. Come al solito la compagnia guidata da Reed Hastings non ha perso tempo e ha già ordinato la produzione di 5 titoli, affidata per lo più ad autori indie ed emergenti.

the-fundamentals-of-caring

Leggi tutto

Cinetel: un 2015 positivo per i cinema ma non per i film italiani [INFOGRAPHIC]

Come ampiamente previsto per il numero di uscite di rilievo nel panorama dei blockbuster statunitensi, quello appena concluso si è confermato un anno di netta ripresa per il botteghino italiano. Stando a quanto comunicato ieri ufficialmente da ANICA e Cinetel (che monitora il 93% del mercato), le presenze registrate dalle sale italiane nel 2015 sono state 99.362.667, cioè +8,56% rispetto all’anno precedente, mentre gli incassi sono stati 637.265.704 euro, pari a un incremento del 10,78%.

#BoxOfficeIta 2015 (2)

Leggi tutto

Zalone batte Zalone: con oltre 52M “Quo Vado?” è il maggior incasso italiano

La sfida in casa tricolore, per quanto autoreferenziale, è stata vinta con successo dal comico di punta del grande schermo: con oltre 52 milioni di euro guadagnati l’ultimo film di Checco Zalone Quo vado? ha superato al box office anche il suo precedente Sole a Catinelle, diventano il maggior incasso italiano di sempre.

box office quoa vado film italiano maggior incasso di sempre

Leggi tutto

Contenuti alternativi per le sale – Ottimi risultati per lo Sherlock di Nexo [UPDATE]

Ieri vi abbiamo parlato di un evento cinematografico speciale, dedicato agli appassionati di serie tv e soprattutto dell’iconico detective nato dalla penna di Sir Conan Doyle. Approdato ieri nelle sale, e in programmazione per soli due giorni, Sherlock – L’abominevole sposa si è guadagnato il secondo posto al box office italiano con un incasso di 337.835 euro e 32 mila biglietti staccati, scavalcato dunque solo dal campione di incassi  Checco Zalone e dal suo Quo Vado?, presente però su oltre 900 schermi rispetto ai 186 del film evento (cui spetta dunque la miglior media per copia, pari a 1.816 euro).

sherlock-l-abominevole-sposa

Leggi tutto

#CinemaDay – Grande successo con 1.8 milioni di spettatori

cinema days sito

GRANDE SUCCESSO PER CINEMADAYS

1 MILIONE 800 MILA SPETTATORI IN 4 GIORNI

225% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

Roma, 16 ottobre 2015 – Grande successo per CinemaDays: sono stati infatti 1 milione 800 mila gli spettatori che hanno acquistato il biglietto a 3 euro nei quattro giorni della promozione, dal 12 al 15 ottobre. Un risultato eclatante anche in termini percentuali: rispetto ai primi quattro giorni della scorsa settimana (5-8 ottobre) si è registrato un incremento delle presenze del 146% e rispetto all’omologo periodo dello scorso anno (13-16 ottobre 2014) del 225%. In termini di incasso nei quattro giorni c’è stato un incremento del 33% rispetto alla scorsa settimana e dell’89% rispetto all’anno scorso, raggiungendo la cifra di 5 milioni 580 mila euro.

Una manifestazione che, partita subito bene lunedì scorso con un incremento delle presenze del 104% rispetto al lunedì precedente, è andata in crescendo registrando ieri, 15 ottobre, un aumento delle presenze del 215% rispetto al giovedì della scorsa settimana (8 ottobre).

Organizzata dalle associazioni dell’industria cinematografica ANEC, ANEM, ANICA, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT e con il supporto di UniCredit, l’iniziativa  ha permesso al pubblico di acquistare un biglietto a 3 euro (a esclusione di eventi speciali e film in 3D) dal 12 al 15 ottobre.

“Il successo dell’iniziativa è frutto della collaborazione tra le Associazioni dell’industria cinematografica”, dichiara Luigi Cuciniello, presidente ANEC, associazione nazionale esercenti cinema.  “Questa è la dimostrazione che se si lavora uniti si riescono ad ottenere risultati importanti, graditi agli spettatori e utili per tutti. Il nuovo metodo di lavoro dovrà proseguire per stabilizzare i CinemaDays, con una nuova edizione nella primavera 2016, e per programmare seriamente i film in uscita nell’estate 2016: affinché il mercato cresca è fondamentale infatti poter garantire al pubblico un’offerta adeguata tutto l’anno”.

“Il risultato è straordinario: il pubblico si è più che triplicato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”,  afferma il presidente dei distributori ANICA Andrea Occhipinti. “CinemaDays si è dimostrata una formula di successo che conferma la validità di concentrare in un periodo di tempo limitato la promozione sul prezzo del biglietto. Ora è importante continuare a promuovere questa iniziativa in modo che il pubblico consideri CinemaDays come una festa del cinema, con due appuntamenti, uno in autunno e l’altro in primavera”.

Per Carlo Bernaschi, presidente ANEM, associazione nazionale esercenti multiplex,  “l’iniziativa è stata un successo straordinario, ed ha visto tornare in  sala, come nel periodo natalizio, il pubblico di tutte le età. Con un incredibile crescendo, da lunedì a giovedì,  le sale cinematografiche si  sono riempite in ogni spettacolo. Come ho sempre sostenuto – sottolinea  Bernaschi – queste iniziative devono diventare stabili e, da parte nostra, è  necessario richiamare l’attenzione del pubblico”.

Ad aderire e sostenere l’iniziativa sono stati oltre 2.500 schermi cinematografici in tutta Italia.Anche il mondo del web ha accolto con grande entusiasmo la promozione: dalla data di lancio di CinemaDays il sito www.cinemadays.it ha generato oltre 650 mila visite, 1 milione 500 mila pagine visitate e oltre 24 mila partecipanti al concorso “Vinci un anno di cinema” (che proseguirà fino al 30 ottobre). Inoltre la campagna social ha coinvolto circa 5 milioni di persone soltanto su Facebook e generato oltre 700 mila impression su Twitter.

Oltre all’industria, anche il mondo dello spettacolo ha deciso di mobilitarsi a supporto di CinemaDays, realizzando foto, videomessaggi, tweet e altri contributi esclusivi, lanciati dal sito ufficiale dell’iniziativa. Molti sono gli artisti che hanno sostenuto l’iniziativa tra cui Matteo Garrone, Gabriele Salvatores, Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone, Luca Argentero, Sabrina Ferilli, Gabriele Muccino, Margherita Buy, Nastassja Kinski, Jasmine Trinca, Rupert Everett, Enrico Brignano,Monica Guerritore, Federica Pellegrini, Sarah Felberbaum, Maria Sole Tognazzi, Ferzan Ozpetek, Elena Sofia Ricci, Vanessa Incontrada, Enrico Lo Verso, Edoardo Leo, Raf, Giorgia Surina, Francesco Scianna, Aurora Ruffino, Giulio Berruti, Luca Ward, Federico Zampaglione e molti altri.

Fonte: comunicato Agis/Anica

#CinemaDays – Presentata a Roma la nuova Festa del Cinema

cinema days sito

Si è svolta stamane a Roma la presentazione ufficiale di CinemaDays, la nuova Festa del Cinema che si terrà in oltre 2500 schermi italiani dal 12 al 15 ottobre. Quattro giornate che hanno l’obiettivo, attraverso una riduzione del prezzo del biglietto, l’aumento dell’afflusso di pubblico nelle sale cinematografiche per far apprezzare la bellezza e il fascino del grande schermo.

Il comunicato stampa ufficiale:

ROMA, 1 ottobre 2015 – Arriva CinemaDays: dal 12 al 15 ottobre il prezzo del biglietto nelle sale cinematografiche di tutta Italia sarà di 3 euro (ad esclusione di eventi speciali e film in 3D).

È la nuova festa del cinema che per la prima volta si svolge in autunno, in un periodo ricco di film e di nuove uscite, come, tra le altre, quelle degli italiani “Poli opposti” e “Suburra”, di “Hotel Transylvania 2”, “Black Mass”, “Life”, “The Program”, “Lo stagista inaspettato”, “The Lobster”, “Maze Runner – La fuga”, “Un momento di follia”, “Much Loved” e “Reversal”. Questi nuovi film si aggiungeranno a pellicole da poco arrivate in sala come “Sopravvissuto – The Martian”, “Io e lei”, “Padri e figlie”, “Straight Outta Compton” e “Fuck you, prof”, o come “Non essere cattivo”, il film di Claudio Caligari che ha avuto un rilancio nei cinema dopo essere stato candidato all’Oscar per l’Italia.

Ad oggi sono già 2.500 gli schermi cinematografici in tutta Italia che aderiscono e sostengono CinemaDays.

L’iniziativa è organizzata dalle associazioni dell’industria cinematografica ANEC, ANEM, ANICA, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT e con il supporto di UniCredit.

L’obiettivo è quello di favorire, attraverso una riduzione del prezzo del biglietto, l’aumento dell’afflusso di pubblico nelle sale cinematografiche per far apprezzare la bellezza e il fascino del grande schermo.

Oltre all’industria anche il mondo dello spettacolo ha deciso di mobilitarsi a supporto di CinemaDays, realizzando foto, videomessaggi, tweet e altri contributi esclusivi, lanciati dal sito ufficiale dell’iniziativa www.cinemadays.it. Molti sono gli artisti che sostengono l’iniziativa tra cui Matteo Garrone, Gabriele Salvatores, Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone, Luca Argentero, Sabrina Ferilli, Gabriele Muccino, Margherita Buy, Nastassja Kinski, Jasmine Trinca, Rupert Everett, Enrico Brignano, Monica Guerritore, Elena Sofia Ricci, Vanessa Incontrada, Enrico Lo Verso, Edoardo Leo, Raf, Giorgia Surina, Francesco Scianna, Aurora Ruffino, Giulio Berruti, Luca Ward, Federico Zampaglione e molti altri.

Sul sito dell’iniziativa, oltre ai contributi degli artisti coinvolti, sono contenute tutte le informazioni sul progetto e sulle iniziative a esso collegate, come i concorsi “Vinci un anno di cinema” e “Corti ma buoni” dedicati a tutti gli appassionati di cinema, che potranno vincere l’ingresso gratuito al cinema per un anno intero e la partecipazione alle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento (regolamenti completi sul sito).

Gli spot di CinemaDays sono stati realizzati grazie al contributo di Luca Ward che ha dato la voce al messaggio promozionale dell’iniziativa.

hotel_transylvania_2-hd_opt

Ecco le pellicole che saranno in sala nel periodo 12-15 ottobre (alcune solo giovedì 15 ottobre, primo giorno di programmazione):

Hotel Transylvania 2” di Genndy Tartakovsky

Black Mass – L’ultimo gangster” di Scott Cooper

Life” di Anton Corbijn

Janis” di Amy Berg

The Program” di Stephen Frears

“La vita è facile ad occhi chiusi” di David Trueba

“Much Loved” di Nabil Ayouch

Poli Opposti” di Max Croci

Reversal – La fuga è solo l’inizio” di José Manuel Cravioto

Milano 2015” di Silvio Soldini, Walter Veltroni, Giorgio Diritti, Cristiana Capotondi, Roberto Bolle

e Stefano Belisari

Suburra” di Stefano Sollima

Maze Runner – La fuga” di Wes Ball

Lo stagista inaspettato” di Nancy Meyers

Woman in Gold” di Simon Curtis

The Lobster” di Giorgos Lanthimos

Fuck You, Prof!” di Bora Dagtekin

Il bambino che scoprì il mondo” di Ale Abreu

Rosso Mille Miglia” di Claudio Uberti

Leone nel basilico” di Leone Pompucci

La fabbrica del rock – The Wrecking Crew” di Denny Tedesco

Fonte: CinemaDays

A #Venezia72 il convegno sul Mercato Unico Digitale

 

sala

A Venezia 72 il convegno sul Mercato Unico Digitale

Alla 72ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia si è tenuto un convegno dedicato al Mercato Unico Digitale e al sistema dell’industria audiovisiva europea, organizzato da ANICA, European Producers Club (EPC) e Direzione Generale Cinema del MiBACT. Il convegno nasce dall’esigenza di ragionare sia sulla Strategia per un Mercato Unico Digitale presentata dalla Commissione Europea, sia sulla possibile proposta di revisione della direttiva sul diritto d’autore che potrebbe concretizzarsi nel prossimo futuro. Le parti coinvolte hanno quindi analizzato il potenziale impatto della suddetta Strategia sul settore audiovisivo, e il Presidente dell’ANICA, Riccardo Tozzi, ha ricordato che:

il mondo dell’audiovisivo è da sempre costretto a relazionarsi alle trasformazioni tecnologiche. Per un produttore, le potenzialità dei nuovi mezzi di distribuzione costituiscono l’opportunità di raggiungere un pubblico diverso e sempre più grande”.

La proposta prevede l’allargamento dell’accesso ai contenuti da parte del consumatore finale, ma i produttori ritengono che sia poco attenta ai contenuti stessi e alla loro produzione. Continua Riccardo Tozzi:

“Il calcolo del rischio produttivo si basa sull’integrazione dei valori dei singoli anelli della catena distributiva. Andrebbe piuttosto vietata la tendenza degli operatori a fare incetta di diritti anche senza usarli, per evitare che altri li usino. In ogni caso, i nodi non si risolvono sognando tagli netti, ma sciogliendoli con pazienza e cognizione di causa. L’Europa ha un grande potenziale di raccontare la propria realtà. Dobbiamo stare attenti a non sgambettarci da soli con un finto modernismo”.

L’onorevole Silvia Costa, Presidente della commissione Cultura e Istruzione del Parlamento di Strasburgo, aggiunge:

“È molto importante che si sia aperto un dialogo tra la Commissione Cultura del Parlamento Europeo e il commissario europeo per l’economia digitale Oettinger, e tra la Commissione e gli operatori. Lo scopo è superare quell’impostazione iniziale della strategia europea per il Digital Single Market che io stessa avevo giudicato sbilanciata sul lato del consumo e della circolazione di beni e servizi, e molto meno interessata alla produzione di contenuti e prodotti  culturali e creativi anche dei produttori indipendenti e dei broadcaster pubblici Europei. Grazie a questa interlocuzione, prendiamo atto con soddisfazione che è passato un atteggiamento più consapevole su quale sia il compito della strategia europea sul digitale, e cioè creare il framework normativo, industriale e tecnologico che renda equo, trasparente, legale e competitivo il sistema audiovisivo europeo nel confronto globale e tuteli il diritto d’autore (che non coincide totalmente con la nozione di copyright, in quanto implica anche diritti morali e l’integrità dell’opera) e bilanci questi aspetti con l’ampliamento dell’accesso alla cultura della cittadinanza digitale”.

Durante il convegno si è svolta anche una tavola rotonda finalizzata a studiare i singoli aspetti della proposta strategica dell’UE, compresi il geoblocking, la portabilità transnazionale e la vendita passiva dei diritti delle opere audiovisive. Anna Herold, membro del gabinetto del commissario Oettinger, ha rassicurato i presenti affermando che esiste già un dialogo in corso con le istituzioni europee, e che sarebbe utile spostare il discorso su come il Mercato Unico Digitale possa creare nuove opportunità per l’intero settore audiovisivo e combattere a fondo la pirateria, colpendo non l’accesso del consumatore, ma chi ci guadagna. Antonello Giacomelli, Sottosegretario alle Comunicazioni, ha poi concluso l’incontro con queste parole:

“Se parliamo di armonizzazione europea e di mercato unico digitale, allora dobbiamo affrontare subito anche il tema dell’interoperabilità delle piattaforme. Servono una revisione profonda della direttiva media e la valorizzazione territoriale dei diritti, ma l’Italia dell’audiovisivo non è certo al massimo delle sue possibilità di espansione internazionale. La nuova Rai che abbiamo in mente deve essere perno del sistema dell’audiovisivo e della creatività italiana”.

#CinemaDays – Ad ottobre la nuova Festa del Cinema

cinema days sito

Ci era stato anticipato durante le Giornate Professionali di Cinema di Riccione, ed ecco ora arrivare la conferma ufficiale. La Festa del Cinema tornerà tra poche settimane, nel mese di ottobre, e si trasforma in #CinemaDays.

Il breve comunicato stampa ufficiale:

Film in sala a soli 3 euro dal 12 al 15 ottobre: arriva CinemaDays la nuova festa del cinema

Per quattro giorni, dal 12 al 15 ottobre il prezzo del biglietto nelle sale cinematografiche di tutta Italia sarà di 3 euro. E’ CinemaDays, la nuova festa del cinema, che per la prima volta si svolge in autunno, in un periodo ricco di film e di anteprime. Strutturata sull’esempio di altre esperienze europee, CinemaDays è organizzata dalle associazioni dell’industria cinematografica ANEC, ANEM, ANICA, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT.

È online il sito ufficiale www.cinemadays.it, attraverso il quale, oltre a trovare tutte le informazioni sul progetto e sulle iniziative a esso collegate, gli appassionati di cinema avranno la possibilità di partecipare al concorso “Vinci un anno di cinema”.

LE DIFFERENZE RISPETTO ALLA PASSATE EDIZIONE:

– La durata passa da otto giorni a quattro giorni (salta il weekend, ma si sfrutta il giovedì con le nuove proposte)

– Il prezzo rimane di 3 euro, ma sono esclusi i film in 3D e gli eventi

QUI l’elenco delle sale aderenti

I FILM GIA’ IN CARTELLONE dall’8 ottobre:

– Black Mass

– Hotel Transylvania 2

– Life

– The Visit

– The Program

I FILM IN USCITA IL 15 OTTOBRE, ULTIMO GIORNO:

– Suburra

– Maze Runner: La Fuga

– Lo Stagista Inaspettato

– Sotto il cielo delle Hawaii

– I partner commerciali:

Schermata 2015-09-03 alle 16.31.38