Digitale

Netflix si mangia la banda larga in Nordamerica

Il servizio di video streaming Netflix è l’applicazione numero 1 nel Nord America in quanto a consumo di banda larga con il 34,9% di tutto il traffico rilevato nel periodo di punta (dalle 19.00 alle 23.00) sulle reti a banda larga del territorio nordamericano: Netflix infatti rappresenta, secondo uno studio di Sandvine, oltre il doppio del consumo di banda da parte di You Tube (14%).

netflix

Leggi tutto

Tv connesse e banda larga: l’Italia ancora in ritardo rispetto alla UE

La scarsa penetrazione della banda larga, come ormai sappiamo, è una delle principali motivazioni che continua a tenere lontani dal nostro Paese grandi operatori internazionale del video on demand come Netflix. La misura esatta di questa criticità strutturale è offerta dal Rapporto I-Com 2013 su Reti e Servizi di Nuova Generazione, presentato ieri a Roma e incentrato sia sui temi della connettività, sia sullo stato di un settore centrale nel processo della convergenza mediatica quali le tv connesse in rete.

Schermata 2014-11-20 alle 12.03.41 Leggi tutto

I film più scaricati da iTunes: la Top 10 dell’11 novembre

1testata (3)

In prima posizione per due settimane consecutive, poi soppiantato sette giorni fa da Sabotage con Arnold Schwarzenegger, oggi Maleficent (Disney) torna in vetta della classifica dei film più scaricati dall’Apple store italiano. In fondo alla Top 10 troviamo invece la la rom-com Insieme per forza (Warner Bros.) con Adam Sandler e Drew Barrymore; le posizioni intermedie vedono, tra gli altri, lo sci-fi diretto da Doug Liman e ispirato alla light novel di Hiroshi Sakurazaka (All you need is kill) con protagonista assoluto Tom Cruise Edge of Tomorrow – Senza domani, il fantascientifico Transcendence (01 distribution) con Johnny Depp, Transformers 4, il il thriller di produzione indipendente The Calling con protagonista Susan Sarandon uscito in direct to video, la new-entry 22 Jump Street. Di seguito i 10 titoli più acquistati in digital download sulla piattaforma dell’iTunes store in Italia di oggi 11 novembre. Leggi tutto

Il British Film Institute rafforza il proprio servizio VOD

Il British Film Institute ha deciso di rafforzare a ampliare il proprio servizio di video on demand (BFI Player), lanciato un anno fa. A seguito di una consultazione approfondita con 1.000 utenti di BFI Player, l’aspetto, il layout e la quantità di nuovi contenuti sono stati oggetto di miglioramenti che verranno lanciati nelle prossime settimane.

Schermata 2014-11-06 alle 12.39.36

Leggi tutto

Digital Film Cloud Network, il mercato si fa online

Una piattaforma online indirizzata ai professionisti dell’industria per semplificare gli scambi dei diritti cinematografici e rimpiazzare le transazioni tradizionali. S tratta di Digital Film Cloud Network Film Rights Marketplace, uno spazio di mercato digitale lanciato commercialmente da DFCN, società della Silicon Valley, all’American Film Market che si è aperto ieri a Santa Monica.

Schermata 2014-11-06 alle 11.23.04
Leggi tutto

I film Disney sono davvero “Anywhere” grazie all’app che unisce iOS e Android

A febbraio, dopo lunga attesa, è stato lanciato negli USA Disney Movies Anywhereun sistema cloud per consentire agli utenti di archiviare online tutti i film della major (compresi i titoli Marvel e Pixar) acquistati in home video, cioè su supporto fisico, o in digitale tramite iTunes. Come prevedibile, data la vicinanza dello studio cinematografico con Apple, il servizio era concepito per funzionare, oltre che da desktop, sui device dell’ecosistema iOS (iPhone, iPad e iPod touch o Apple TV tramite iCloud o AirPlay), a differenza dell’altra cassaforte virtuale per library personali di film acquistati legalmente, UltraViolet, sostenuta invece dalle altre major. Oggi l’eterna conflittualità tra Mountain View e Cupertino è però venuta meno e tutto proprio grazie a Disney, che ha deciso di estendere la sua piattaforma cloud anche a Google Play e ai dispositivi con sistema operativo Android.

3751078c-233b-4b16-a5c1-25eec3a0539c.HR

Leggi tutto

Essere o non essere… in VOD? Anche Shakespeare arriverà on demand

Se i grandi eventi teatrali hanno trovato un nuovo e fruttuoso sbocco nella multiprogrammazione cinematografica, sfruttando anche meglio dei film la flessibilità consentita dal digitale, ora il placoscenico è pronto a farsi strada anche nel campo dei servizi OTT. Non stiamo parlando di una produzione qualsiasi ma di quelle del Globe Theatre di Londra, che diventerà il primo a lanciare una piattaforma di video on demand per la distribuzione digitale dei propri contenuti.

globe theatre vod

Leggi tutto

Google alla conquista del salotto con Roku

Continua la campagna dei colossi del web alla conquista del salotto di casa. Google ha già dimostrato il proprio interesse a guadagnarsi una fetta del nuovo mercato delle tv connesse con il rilascio di diversi dispositivi per collegare il piccolo schermo in rete, dalla chiavetta Chromcast fino al nuovo set-top box Nexus Player, prodotto da Asus, primo esemplare di quella Android TV che presto sarà integrata direttamente negli apparecchi di grandi marchi dell’elettronica di consumo come Sony, Sharp e TP Vision. L’azienda di Mountain View ha però assestato un altro colpo anche nel campo del video on demand, in cui opera tramite lo store online Google Play. La sua applicazione per il noleggio e l’acquisto di film online, presente ovviamente su tutti i dispositivi a marchio Big G, farà infatti il proprio debutto anche su quelli di Roku, tra i leader USA del settore dei set-top box che rendono”smart” le vecchie tv.

google play roku

Leggi tutto

Wild Bunch si lancia nel mercato della distribuzione digitale (in Europa)

La società francese di distribuzione Wild Bunch ha annunciato la volontà di aprirsi al mercato della distribuzione digitale, creando una propria divisione dedicata che offrirà film direttamente a differenti servizi VOD (e laddove possibile perché permesso dalla legislazione locale, in contemporanea con i cinema)  e inizialmente opererà nei mercati europei nei quali Wild Bunch ha società partner : Germania (Wild Bunch Germany e Senator), Francia (Wild Side e Wild Bunch Distribution), Spagna (Vertigo) e Italia (Bim), oltre a Gran Bretagna (Altitude). La decisione è avvenuta dopo il successo di Welcome to New York di Abel Ferrara (lanciato in VOD a maggio), che ha convinto Wild Bunch delle potenzialità di questo mercato, registrando circa 200mila download in sei settimane.

The Green Inferno Foto Dal Film 04

Leggi tutto

La Cina investe sull’on demand di iQIYI

Leader cinese del video on demand online, iQIYI è un nome che ormai si sente sempre più spesso in relazione al mercato cinematografico della Repubblica Popolare. Secondo i suoi dirigenti arriverà in 5 anni a raggiungere i ghiotti volumi del box office, che superano i 3,5 miliardi di dollari. Per ora di sicuro l’operatore ha ottenuto l’attenzione della sua controllante, il colosso delle ricerche online Baidu, che nel presentare i risultati in crescita del 52% della sua trimestrale ha confermato di voler aumentare gli investimenti nel servizio video online.

iQiyi

Leggi tutto