Digitale

Richard Gelfond (IMAX): il futuro è la proiezione laser

Si è conclusa ieri CinemaCon di Las Vegas, l’annuale convention organizzata dalla NATO, l’associazione dell’esercizio americano. Tra gli interventi anche quello di Richard Gelfond CEO di IMAX, il circuito di schermi a grande formato che si è soffermato soprattutto sulle potenzialità offerte dal nuovo distema di proiezione digitale laser che, a detta di Gelfond, è destnato a rimpiazzare completamente la pellicola in 15/70 mm.

imax

Leggi tutto

Nasce TIM Sky la nuova TV in fibra ottica

Ufficializzata la partnership strategica tra Telecom Italia e Sky per la nascita di una nuova TV in fibra ottica. «Con questa intesa – recita il comunicato congiunto – le due società compiono un decisivo passo avanti verso la cosiddetta “convergenza” tra media e tlc. Dall’accordo nasce infatti la prima offerta ‘quadruple play’ in Italia, che integra i servizi di telefonia fissa e mobile, di connettività a banda larga e ultralarga e i contenuti televisivi premium fruibili “any time and any where” su tutti i dispositivi connessi alla rete». L’offerta congiunta “TIM Sky” sarà disponibile per i clienti consumer di TIM che hanno una connessione in fibra ottica a partire da 30 fino a 100 Megabit al secondo e ADSL a 20 Megabit al secondo. Un’offerta di oltre 150 canali, fruibile con tutta la qualità dell’alta definizione (circa 60 canali in HD e uno in 3D) e con tutte le funzionalità di  Sky On Demand, la videoteca con oltre 2.500 titoli da vedere in ogni momento, e Restart, il servizio che consente di far ripartire dall’inizio un programma già cominciato. Entro l’estate, saranno attive anche tutte le altre funzionalità del My Sky HD per registrare i propri programmi preferiti, mettere in pausa un programma in diretta o rivedere qualsiasi scena con il replay. Per quanto riguarda i costi l’offerta “TIM Sky” sarà proposta a partire da 14 Euro al mese per chi ha già un collegamento in fibra o ADSL e da 39 Euro al mese per un pacchetto quadruple play (connessione Internet fissa e mobile, voce e contenuti TV), in promozione per il primo anno.

Schermata 2015-04-17 alle 10.01.43

Leggi tutto

Il 2015 di Netflix parte bene: +4,9 milioni di nuovi utenti nel primo trimestre

Il 2015 non poteva iniziare meglio per Netflix, almeno dal punto di vista della crescita degli abbonati. Il servizio di video on demand ha infatti totalizzato nel primo trimestre dell’anno 4,9 milioni di abbonati nel mondo, un risultato record. Di questi 2,28 milioni nuovi utenti derivano dagli Stati Uniti mentre a livello internazionale si sono registrati 2,6 milioni di nuovi abbonati. Alla dine del trimestre la società può contare quindi complessivamente su quasi 62,3 milioni di utenti. Un risultato al di sopra delle stesse aspettative della piattaforma che a gennaio aveva stimato 4 milioni di nuovi clienti per i lperiodo considerato (1,8 milioni negli StatiUniti e 2,25 milioni nel resto del mondo).

netflix-watch-now

Leggi tutto

100 milioni di utenti SVOD entro il 2015?

Una ricerca pubblicata da ABI Research/Ovum prevede che i servizi di subscription video on demand raggiungeranno i 100 milioni di utenti nel mondo entro il 2015. Secondo lo studio i principali servizi video vedranno una crescita dei ricavi del 26% nel 2015. Ma questa crescita potrebbe trasformarsi in un’opportunità anche per le Pay-Tv e per i netwok tradizionali, almeno quelli che si sono attrezzati per fornire ai loro clienti sevizi online separati, a più basso costo, con l’intento di attrarre nuovi clienti.

Schermata 2015-04-15 alle 10.01.19

Leggi tutto

Crescono le pay tv nel mondo

Multiscreen Index, società che monitora l’andamento del marcato della tv a pagamento e sei servizi video nel mondo, ha pubblicato il proprio report sugli ultimi tre mesi del 2014: complessivamente le 100 società leader nel mercato delle pay-tv hanno incrementato di 5,11 milioni di unità i propri utenti, con una crescita dell’1,42%. I 10 servizi che il più alto numero di nuovi sottoscrittori durante l’intero 2014 hanno aumentato i propri utenti di 5,53 milioni di unità (1,65 milioni nell’ultimo trimestre dell’anno) arrivando a un totale di quasi 130 milioni di clienti.

Schermata 2015-04-15 alle 09.01.11

Leggi tutto

Lionsgate e Comic-Con di San Diego in partnership per un servizio SVOD

Lo studio americano Lionsgate ha annunciato una partnership con il  Comic-Con International di San Diego per lanciare entro quest’anno in servizio di subscription video-on-demand. Il nuovo servizio includerà contenuti creati esclusivamente per gli utenti sottoscrittori, oltre a film e serie tv di Lionsgate e di altri studios che possano interessare la fan base del Comic-Con, oltre a materiale esclusivo d’archivio che riguarda i 45 anni della storia dell’evento. Inoltre Lionsgate e Comic-Con lavoreranno a stretto contatto per rendere il Comic-Con International Independent Film Festival (CCI-IFF) un evento online attivo 365 giorni all’anno.

comic-con-2014-programma

Leggi tutto

Copyright, appello dei cineasti europei all’UE

Preoccupazione da parti di alcuni affermati cineasti europei nei confronti delle modifiche alle leggi sul diritto d’autore che la Commissione Europea sta apportando nell’ambito del progetto del mercato unico digitale che si propone di rimuovere le numerose barriere connesse all’utilizzo dei servizi digitali in Europa. Tra i settori su cui interverrà l’UE anche la “modernizzazione delle norme in materia di diritto d’autore per garantire il giusto equilibrio tra interessi degli autori e interessi degli utenti o dei consumatori”. Ma una ventina di filmmaker europei, capitanati da Michel Hazanavicius (nella foto, e tra cui figura anche il nostro Paolo Sorrentino, ha espresso nel corso della manifestazione Rendez-Vous – Appuntamento con il nuovo cinema francese in corso a Roma la propria contrarietà a stravolgere la regolamentazione riguardante il copyright e invita la UE a moltiplicare i propri sforzi perché sia migliorata la circolazione dei film europei senza mortificare il diritto d’autore.

The Search Michel Hazanavicius foto dal set 1 Leggi tutto

Il mercato del SVOD in UK sorpasserà il miliardo di sterline nel 2019

Dati molto promettenti quelli che riguardano il mercato del Subscription Video On Demand in Gran Bretagna, secondo una ricerca svolta dalla società Mintel. Lo studio evidenza infatti che il mercato del VOD ad abbonamento supererà il miliardo di sterline entro il 2019. Una crescita esponenziale se si considera che, sempre secondo la ricerca, nel 2009 il valore del settore era pari a soli 28 milioni di sterline, passato a 437 milioni nel 2014 (+56% rispetto ai 281milioni del 2013). Entro il 2019 si stima che le entrate dai servizi di SVOD raggiungeranno 1,1 miliardi (pari a 1,6 miliardi di euro) e il mercato SVOD conterà per il 38% sull’intero mercato dell’home video.

smart-tv1

Leggi tutto

Fast & Furious 7 fa boom anche nel download illegale

Sta macinando incassi al box office mondiale, dove finora ha incassato complessivamente oltre 406 milioni di dollari, stabilendo una serie cospicua di record, ma il successo di  Fast And Furious 7 è forte anche tra chi scarica illegalmente. Il film infatti, fin dal suo esordio nelle sale, è stato scaricato illegalmentenel mondo (nei network bit torrent) 2,59 milioni di volte, secondo i dati forniti da Ecxcipio società che monitora la pirateria online. Un dato impressionante se si pensa che comunque le copie illegali messe in circolazione sono di scarsa qualità audio-video e derivano da registrazioni effettuate illegalmente in sala.

Fast and Furious 7 Vin Diesel Michelle Rodriguez foto dal film 2

Leggi tutto

YouTube Kids, la protesta dei consumatori Usa

Problemi negli Stati Uniti per YouTube Kids, l’applicazione che la controllata di Google ha sviluppato per rispondere alle richieste provenienti dal pubblico dei genitori e alla loro esigenza di offrire ai più piccoli un intrattenimento online, mirato e adatto al target infantile (ne avevamo parlato QUI). Alcune associazioni dei consumatori americane hanno infatti scritto alla Federal Trade Commission con l’intento di far aprire un’inchiesta perché sospettano sul canale la presenza di “pubblicità sleale e ingannevole” rivolta ai più piccoli.

YouTube_Kids

Leggi tutto