Cinema

IN BREVE 02/07/15 – Alibaba, anche la Cina verso il triple play

Dopo la partnership con Paramount sulla promozione dell’ultimo capitolo di Mission: Impossible, il colosso cinese dell’eCommerce Alibaba è pronto a estendere la propria area di influenza anche nell’intrattenimento digitale: in vista c’è il lancio di un servizio triple play che includa in un unico abbonamento telefono, internet veloce e la fruizione online di cinema e serie tv.

la-et-g-china-box-office-20150630

Leggi tutto

Twitter Cinema Tags & #BoxOfficeItalia: se non ti muovi… spunta Terminator

Non si arresta il riscontro social di Jurassic World: sceso al secondo posto al box office del weekend, con un incasso totale comunque colossale di oltre 12 milioni di euro, il franchise nato nel 1993 è ancora in cima alla classifica dei titoli cinematografici più twittati dal pubblico italiano, con il 39% delle citazioni. A mostrarlo è la classifica settimanale interattiva  Twitter Cinema Tags, che come sempre ci consente di confrontare le performance dei film nelle sale con quelle messe a segno sulla piattaforma di micro-blogging.

Schermata 2015-06-30 alle 11.18.49

Leggi tutto

Jurassic World: la strategia di marketing dietro al successo

Dopo aver raggiunto il miliardo di dollari in meno di due settimane, Jurassic World ha confermato di essere un film macina-record. Innanzitutto, è diventando in via ufficiale quello a tagliare più rapidamente il traguardo a nove zeri nella storia del cinema, e con ogni probabilità è destinato a raddoppiare questa cifra aggiudicandosi così il terzo gradino del podio tra i maggiori incassi  di sempre dopo Avatar (2,78 miliardi) e Titanic (2,18). Il successo del nuovo capitolo del franchise di Jurassic Park, nato ben 22 anni fa, è però anche frutto di un’attenta strategia di marketing, come spiegato a Screen Daily dal vice presidente esecutivo di  Universal Pictures International, Simon Hewlett.

Jurassic-World-poster

Leggi tutto

Box office USA: Jurassic World ancora al top, ma Pixar da record

Come pronosticato non è stato possibile per il nuovo, atteso e già apprezzatissimo Inside Out battere i dinosauri di Jurassic World nel suo weekend di esordio nelle sale americane. Dopo aver stracciato tutti i record possibili per una nuova uscita, l’ultimo capitolo del franchise incentrato sulla fauna preistorica ha messo a segno un altro ottimo finesettimana sia in patria che a livello globale, avvicinandosi a un totale worldwide di quasi un miliardo di dollari (per la precisione 981,3 milioni) e candidandosi così a battere sia Avengers: Age of Ultron sia Fast and Furious 7 nella classifica annuale dei campioni mondiali del box office.

insideout

Leggi tutto

Distribuzione digitale: Italia vs. UK

Ormai non c’è alcun dubbio sulla crescente importanza dell’online nel sostenete il mercato dell’home entertainment, ma c’è un differenza notevole tra i contesti in cui lo streaming ad abbonamento e l’abitudine a questo modello di consumo è arrivata prima e quelli che si stanno aprendo solo adesso alla rete quale canale per l’offerta lecita di contenuti audiovisivi. La misura del distacco la si può avere confrontando ad esempio Regno Unito e Italia: secondo l’istituto di ricerca Futuresource, il ramo  digital inglese nel 2014 è cresciuto del 55% portando il comparto alla “maturità” e a un valore di 600 milioni di sterline, cioè 4 volte quello del 2011. Da noi, di contro, i dati recentemente rilasciati da Univideo parlano di un incremento del 38,9% per un fatturato di appena 25 milioni di euro (contro i 18 dell’anno precedente).
presentazione_rapporto_univideo_2015

Leggi tutto

Netflix, Mediaset attacca: necessaria una parità di trattamento

L’apertura nel nostro Paese è prevista per ottobre, ma come già successo dai nostri “vicini” europei, la sola ufficializzazione dell’arrivo di Netflix sta già causando reazioni nei potenziali competitor. Non solo dal punto di vista commerciale ma anche delle pressioni esercitate sulla sfera pubblica, che per ora sembra mantenersi ancora distante dalla questione video on demand. A sollevare il problema è stato perciò Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset, che ieri a margine di un evento Agcom si è espresso sul problema del regime fiscale cui verrà sottoposto il nuovo operatore, ritenuto lesivo rispetto a chi già opera nel mercato audiovisivo italiano.

vod

Leggi tutto

Universal: dopo Jurassic World si prospetta un anno record

Molto lo si vede al boom dell’amatissimo franchise dedicato ai dinosauri che lo scorso weekend, con 208,8 milioni di dollari provenienti per metà dagli schermi in 3D, ha battuto ogni traguardo mai segnato in patria diventando il miglior incasso di esordio di sempre negli Stati Uniti (non tenendo conto dell’inflazione), superando anche il primo Avengers (207,4 milioni). Lo stesso vale per il box office mondiale, dove Jurassic World ha superato in un sol colpo il mezzo miliardo di dollari ( 524 milioni di dollari per l’esattezza) stabilendo anche in questo caso un nuovo record e soprattutto proiettando Universal Pictures in cima alla classifica della major americane.

JurassicWorld

Leggi tutto

Cord-cutting: negli USA il 7% ha abbandonato la pay-tv per gli OTT

Avanza la sfida posta dai nuovi operatori online del mercato dell’intrattenimento audiovisivo. Gli over the top (OTT), i servizi cioè che permettono di fruire via web di film e programmi tv senza per forza possedere accesso alle emittenti tradizionali, nel 2014 hanno generato 9 miliardi di dollari in tutto il mondo e sono destinati a raggiungere i 19 miliardi nei prossimi 5 anni. A stimarlo è Parks Associates, secondo cui lo sviluppo di questo segmento avrebbe già accentuato notevolmente la tendenza al cord-cutting, cioè all’abbandono dei vecchi operatori di pay-tv e in particolare di quelli via cavo che finora hanno dominato il mercato nordamericano del piccolo schermo.

Case solo OTT USA e mondo PArks

 

Leggi tutto

IN BREVE 11/06/15 – Mediaset pronta al rilancio di Premium e al quad play

Le ultime news su cinema, business, innovazione e tecnologia. In evidenza oggi: secondo Pier Silvio Berlusconi, AD Mediaset, la convergenza è “inevitabile”, ma non con Telecom né con Sky. La preistoria torna a regnare sul grande schermo con Jurassic World.

Mediaset-Premium

Leggi tutto

Video on demand in esplosione: quasi 4 miliardi in Europa entro il 2018

Un mercato che in Europa raggiungerà entro l’anno un valore di 2,14 miliardi di euro, destinati ad aumentare fino a 3,85 miliardi nel 2018, con un tasso medio di crescita del 22%. Queste sono le previsioni per il video on demand contenute nel nuovo rapporto ITMedia Consulting, presentato ieri al pubblico e completamente dedicato a questo nuovo fondamentale comparto dell’audiovisivo. A spingere verso l’espansione del segmento una pluralità di fattori, legati a questioni strutturali come la disponibilità di banda ma soprattutto al progressivo affacciarsi di competitor stranieri come Netflix, pronta ad “aggredire” i territori sud europei diffondendo ulteriormente il modello SVOD (subscription video on demand), che ad esempio in Italia comincia solo ora ad entrare in una fase più matura.

europe vod

Leggi tutto