Box Office

Box Office Usa: American Sniper oltre le aspettative: 90,2 milioni di dollari di incasso

Se gli analisti stimavano inizialmente un incasso al box office americano intorno agli 80 milioni di dollari nel weekend, l’ultimo film di Clint Eastwood ha superato decisamente le aspettative: distribuito da Village Roadshow e Warner Bros. American Sniper ha incassato nel fine settimana 90.2 milioni di dollari in 3.555 cinema registrando una straordinaria media di 25.374 dollari. Si tratta della migliore apertura di sempre nel mese di gennaio (anche se tecnicamente il film aveva esordito il 25 dicembre in poche limitate sale incassando circa 4 milioni di dollari) e la seconda migliore apertura di sempre per un film classificato R-Rated (dopo Matrix Reloaded con 91,8 milioni); la pellicola è inoltre ad oggi il titolo candidato agli Oscar come miglior film che ha incassato di più al box office americano.

American Sniper Bradley Cooper Sam Jaeger foto dal film 2

Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Weekend 15-18 gennaio: #1EXODUS (2,6 milioni di euro)

Exodus Dei e Re Christian Bale Joel Edgerton foto dal film 1

1 – EXODUS: DEI E RE: 2.617.339 euro (349.136 spettatori ) 649 sale/4.033 media – Tot. 2.617.339 (4gg)*
2 – AMERICAN SNIPER: 2.260.788 (-38%) (326-677) 516/4.381 – Tot. 15.402.197
3  – LA TEORIA DEL TUTTO: 1.391.235 (204.568) 308/4.517 – Tot. 1.392.493 (4gg)*
4 - SI ACCETTANO MIRACOLI: 1.361.187 (-47%) (210.175) 3.361 – Tot. 14.292.691
5 –  THE IMITATION GAME: 1.270.909 (-8%) (189.728) 338/3.760 – Tot. 5.572.791
6ASTERIX E IL REGNO DEGLI DEI: 671.311 (101.840) 328/2.047– Tot. 671.311 (4gg)*

9 - ITALO: 363.779 (55.286) 205/1.775 – Tot. 363.779 (4gg)*

11 – HUNGRY HEARTS: 230.738 (37.191) 109/2.117 – Tot. 230.738 (4gg)*

 

Weekend 15-18 gennaio 2015: 12.849.501 euro – 1.896.009 spettatori

Weekend 8-11 gennaio 2015: 13.668.314 euro (-6%) –  2.022.400 spettatori

Weekend 16-19 Gennaio 2014: 12.447.957 euro (+3,23%) #1 THE CONSELOUR – IL PROCURATORE (1,7 milioni di euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

#BoxOfficeItalia – Sabato 17 gennaio: #1EXODUS (901mila euro)

Exodus Dei e Re Christian Bale Joel Edgerton foto dal film 2

1 – EXODUS: DEI E RE: 901.749 euro (117.786 spettatori ) 561 sale/1.607 media – Tot. 1.485.154 (3gg)*
2 – AMERICAN SNIPER: 808.413 (112.252) 5453/1.785 – Tot. 14.567.589
3  – LA TEORIA DEL TUTTO: 509.919 (72.981) 276/1.848 – Tot. 830.582 (3gg)*
4 - SI ACCETTANO MIRACOLI: 465.893 (68.158) 351/1.327 – Tot. 13.717.675
5 –  THE IMITATION GAME: 462.407 (194.756) 296/1.562 – Tot. 5.065.401
6ASTERIX E IL REGNO DEGLI DEI: 208.700 (31.327) 276.756 – Tot. 269.633 (3gg)*

9 - ITALO: 101.887 (15.223) 182/560– Tot. 154.279 (3gg)*

11 – HUNGRY HEARTS: 87.835 (13.830) 104/845 – Tot. 133.332 (3gg)*

Sabato 17 gennaio 2015: 4.521.418 euro – 640.960 spettatori

Sabato 10 gennaio 2015: 5.395.462 euro (-16%) –  769.330 spettatori

Sabato 18 gennaio 2014: 4.810.741 euro (-6,01%) #1 THE COUNSELOR-IL PROCURATORE (928.330 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Box Office Usa: per American Sniper 80 milioni di dollari nel weekend?

Forte delle sei nomination ricevute agli Academy Awards, tra cui quella per il miglior film e per il miglior attore (Bradley Cooper), American Sniper ha allargato questo weekend la sua distribuzione nelle sale americane (compresi gli schermi IMAX) dopo un’uscita limitata nelle precedenti settimane (in cui ha ottalizzato 4 milioni di euro). Durante la giornata di venerdì il film ha incassato 30,5 milioni di dollari (il miglior incasso giornaliero a gennaio di sempre) e secondo gli analisti dovrebbe arrivare a raggiungere tra i 75 e gli 80 milioni complessivi nel lungo weekend (4 giorni) dedicato alla festività nazionale statunitense in onore dell’attivista e Premio Nobel per la pace Martin Luther King (festeggiata lunedì 19 gennaio).

American Sniper - Foto del Film 03

Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Venerdì 16 gennaio: #1AMERICAN SNIPER (378mila euro)

American Sniper Bradley Cooper foto dal film 4

1 – AMERICAN SNIPER: 378.600 euro (58.188 spettatori) 453 schermi/836 media– Tot. 13.731.761
2 – EXODUS: DEI E RE: 354.513 (49.636) 557/636 – Tot. 573.891 (2gg)*
3  – LA TEORIA DEL TUTTO: 210.227 (32.595) 291/722 – Tot. 318.209 (2gg)*
4 - THE IMITATION GAME: 192.651 (31.170) 301/640 – Tot. 4.600.889
5 –  SI ACCETTANO MIRACOLI: 177.266 (30.046) 343/517 – Tot. 13.239.652

8ASTERIX E IL REGNO DEGLI DEI: 40.071 (6.853) 221/181 – Tot. 59.925 (2gg)*

12 – HUNGRY HEARTS: 30.798 (5.345) 106/291 – Tot. 45.153 (2gg)*
13 - ITALO: 29.534 (4.854) 168/176– Tot. 52.271 (2gg)*

 

Venerdì 16 gennaio 2015: 1.783.661 euro – 281.445 spettatori

Venerdì 8 gennaio 2015: 2.130.701 euro (-16%) – 333.831 spettatori

Venerdì 17 gennaio 2014: 1.489.895 euro (19,72%) #1 THE COUNSELOR – IL PROCURATORE (254.328 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Dati Cinetel, gli interventi di Bernaschi, Cima e Lonigro

Alla presentazione dei dati Cinetel 2014, avvenuta ieri a Roma, è intervenuto anche Carlo Bernaschi, presidente ANEM. Bernaschi ha ricordato le difficoltà del 2014 dal punto di vista del mercato: «Abbiamo avuto, dal lato delle entrate, un prodotto internazionale al di sotto delle aspettative, una produzione nazionale carente di grandissimi risultati commerciali, una estate cinematografica latitante. Dal lato delle uscite abbiamo dovuto completare la digitalizzazione di tutte le sale, abbiamo assistito ad un incremento costante delle tassazioni comunali e generali, abbiamo scontato gli effetti di una crisi economica e sociale di proporzioni mai registrata. Nonostante tutto però abbiamo resistito e dimostrato che il cinema è, ancora una volta, la forma d’intrattenimento fuori casa più apprezzata e usata dal pubblico. Su tutti i dati mi sento di evidenziare il ruolo di quell’esercizio minore e di provincia che resiste e che resta quasi un beneffattore del pubblico e della società. Per quel che mi concerne, osservo che i Multiplex e le Multisale hanno raccolto nel 2014 quasi il 75% degli spettatori e degli incassi e osservo con piacere che anche in tantissime di queste strutture si possa vedere del bel cinema di qualità, eventi culturali, film nazionali non sempre facili e tanti contenuti complementari».

sala-cinematografica

Leggi tutto

#BoxOfficeItalia – Giovedì 15 gennaio: #1AMERICAN SNIPER (228mila euro)

American Sniper - Foto del Film 07

1 – AMERICAN SNIPER: 228.067 euro (37.302 spettatori) 428 schermi/533 media– Tot. 13.347.143
2 – EXODUS: DEI E RE: 218.128 (30.912) 545/400 – Tot. 218.128 (1gg)*
3  – SI ACCETTANO MIRACOLI: 129.183 (23.722) 329/393 – Tot. 13.052.367
4 - LA TEORIA DEL TUTTO: 106.073 (17.393) 292/363 – Tot. 107.330 (1gg)*
5 –  THE IMITATION GAME: 105.635 (18.478) 284.372 – Tot. 4.406.237

9 - ITALO: 22.699 (3.894) 165/138– Tot. 22.699 (1gg)*
11 – ASTERIX E IL REGNO DEGLI DEI: 19.570 (3.400) 207/95 – Tot. 19.570 (1gg)*
13 – HUNGRY HEARTS: 14.929 (2.777) 93/161 – Tot. 14.929 (1gg)*
Giovedì 15 gennaio 2015: 1.083.500 euro – 182.669 spettatori

Giovedì 8 gennaio 2015: 41.403.604 euro (-23%) – 231.229 spettatori

Giovedì 16 gennaio 2014: 889.908 euro (21,75%) #1 THE COUNSELOR – IL PROCURATORE (139.698 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione BoxOffice di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

I dati Cinetel: il 2014 un anno difficile, -6,13% nelle presenze e -7,09% negli incassi

Sono stati presentati oggi a Roma i dati Cinetel relativi al box office cinematografico del 2014. I biglietti venduti nel 2014 sono stati 91.465.599, con una diminuzione del 6,13% rispetto al 2013, e gli incassi sono stati pari a 574.839.395 euro, con una flessione del 7,09%. Diminuisce la quota di mercato del cinema italiano che in termini di presenze: nel 2014 scende al 27,76% contro il 31,16% del 2013 (quando Sole a catinelle con Checco Zalone aveva raccolto da solo circa l’8% delle presenze). Ma non va meglio per il cinema statunitense, la cui quota di mercato è passata dal 53,37% del 2013 al 49,65% del 2014. Cresce però il numero di film distribuiti che nel 2014 sono stati 470, a fronte dei 454 del 2013 (con un leggero aumento dei film italiani passati da 162 a 171). In aumento anche i contrnuti alternativi che nell’anno appena concluso sono stati 75 (contro i 69 del 2013). Anche nel 2014 prosegue la diminuzione del prezzo medio del biglietto, pari a 6,02 euro, contro i 6,08 del 2013. Positivo l’avvio del 2015: i primi sei giorni hanno segnato il risultato migliore degli ultimi venti anni, con 4,8 milioni di presenze in sala. Il trend positivo è proseguito anche nei giorni successivi: dal primo al 13 gennaio i biglietti staccati, rispetto all’omologo periodo del 2014, sono infatti aumentati del 10,35% e gli incassi del 10,71%.

Schermata 2015-01-15 alle 15.03.49 Leggi tutto

I consumatori Usa: meno al cinema perché troppo caro

Il box office americano del 2014 ha registrato un forte calo chiudendo l’anno a quota  14,4 miliardi in diminuzione di circa il 5% rispetto ai quasi 11 miliardi registrati nel 2013. Si tratta del calo più importante dal 2005 (quando si registrò un -5,8%). Un dato su cui ha pesato l’andamento fortemente negativo dell’estate 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013 (-21%), Oggi uno studio realizzato tra ottobre e novembre 2014 dalla società di analisi PricewaterhouseCoopers e basato su un campione di 1.044 consumatori rivela che il 53% di loro ritene che la causa principale dell’aver visto meno film sia il prezzo del biglietto troppo alto.

sala2

Leggi tutto

Big Hero 6 bene in Giappone. Il 2014 anno d’oro per Disney nel Sol Levante

Big Hero 6, l’ultimo film d’animazione Disney ha incassato in Giappone, fino ad ora in totale 48,2 milioni di dollari e attualmente è in testa all classifica. Il film, presentato in anteprima mondiale proprio in Giappone lo scorso 23 ottobre al Tokyo International Film Ferstival, ha esordito nel Sol Levante il 20 divembre piazzandosi al secondo posto con 5,4 milioni di dollari guadagnati nel primo weekend dopo l’anime locale Yokai Watch the Movie: The Secret in created, Nyan!, una franchise di grande successcotratta dai videogiochi della Nintendo. Disney ha puntato molto su Big Hero 6 in Giappone dal momento che il film  ha un’ambientazione e personaggi giapponesi (la città dove si svolge la storia, San Fransokyo, è una sorta di fusione tra Tokyo e San Francisco) ed è ad alto tasso di tecnologia.

Big Hero 6 Foto Dal Film 04

Leggi tutto