Home > Infografiche > Ci dobbiamo preoccupare anche del Natale?

Ci dobbiamo preoccupare anche del Natale?

Siamo tutti molto attenti agli incassi dell’estate in Italia. Intanto però il box office delle festività natalizie è in calo inquietante…

Molto spesso, si danno cose per scontate. Per esempio, il fatto che durante le feste natalizie il pubblico italiano vada al cinema in massa. Certo, questo rimane sempre un periodo molto importante, ma è decisamente in calo. Iniziamo dai numeri, che sono quelli che da qualche tempo abbiamo deciso di prendere in esame, ossia il periodo 7 dicembre – 10 gennaio (cinque settimane precise) e che ci offrono il polso della situazione (cliccate qui per la versione interattiva):

Ovviamente, conviene lasciar perdere i dati 2015-2016, che hanno beneficiato dei 50 milioni conquistati da Quo vado? con protagonista Checco Zalone nel periodo preso in esame. Detto questo, non ci vuole una grande attenzione per notare come negli ultimi tre anni la situazione sia diventata inquietante. In effetti, siamo sempre stati sotto i 100 milioni di incasso (98,2 milioni nel 2016-17, 96 milioni nel 2017-18, 95,7 milioni nel 2018-19), ben distanti dai 106 milioni del 2013-14 e dai 110,7 milioni del 2014-15).

Quali le cause? Come sempre per quanto riguarda gli incassi complessivi, sono i film che fanno la differenza, come dimostra questa infografica (qui la versione interattiva), che mostra quali sono i titoli che hanno ottenuto il maggior risultato per ogni periodo di cinque settimane che prendiamo in considerazione (e quindi non sono i risultati totali di quei film, precisazione importante):

Anche qui, evitiamo di considerare il discorso Quo vado? e possiamo comunque notare che negli ultimi tre anni il ‘primatista’ delle feste ha sempre ottenuto meno di 16 milioni, ossia 12,2 milioni per Oceania nel 2016-17 – questo un record negativo – e 14,8 milioni per Star Wars: Gli ultimi jedi nel 2017-18. Paradossale il vincitore delle feste di quest’anno, Bohemian Rhapsody con 15,8 milioni, considerando che non è uscito nel periodo che prendiamo in considerazione, ma il 30 novembre (altrimenti, se prendessimo in considerazione solo le uscite dopo il 7 dicembre, avrebbe ‘vinto’ Il ritorno di Mary Poppins con 11,7 milioni e sarebbe stato battuto il record negativo di Oceania).

E qui arriviamo al vero punto della questione. Può anche essere (ma ci credo poco) che in questi tre anni siamo stati un po’ sfortunati e che non ci fosse prodotto fortissimo proprio a Natale. Di sicuro però, qualche scelta di uscita non è stata felice, in particolare tra le commedie italiane, in cui si è deciso delle volte di mettere dei titoli che potessero beneficiare del Natale, più che dei film forti che potessero offrire ottimi risultati agli esercenti (il caso del cinepanettone di montaggio dell’anno scorso è sicuramente il più grave, ma non l’unico). In questo senso, importante vedere l’infografica che segue (qui la versione interattiva) e che mostra gli incassi delle commedie italiane durante le feste in questi anni:

Va detto che un anno fa erano usciti (con incassi rilevanti, soprattutto il primo) nel periodo delle feste anche Napoli velata e Il ragazzo invisibile – Seconda generazione, quindi non stiamo parlando tanto del cinema italiano in sé, quanto delle commedie. In effetti, negli ultimi due anni siamo sotto i 20 milioni nel periodo delle feste e anche tre anni fa, se parliamo solo di dicembre, eravamo sotto quella soglia. Decisamente un peccato, visto che dieci anni fa le commedie italiane erano sopra i 40 milioni.

Certo, mancano i fantastici incassi dei cinepanettoni (che potete vedere sotto, qui la versione interattiva):

Questo per dire ovviamente che non è facile ottenere i dati di quei fenomeni e trovare un modello standard che sia in grado di ripetere con costanza quei risultati. Ma anche e soprattutto che è incredibile pensare a quanto, a suo tempo, da una certa stampa non sia stata considerata l’importanza di quei prodotti per il bene di tutto il Mercato italiano. Pensiamoci…

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top