Home > Box Office > THE POST SOPRA I 2 MILIONI NEL WEEKEND 1-4 FEBBRAIO 2018

THE POST SOPRA I 2 MILIONI NEL WEEKEND 1-4 FEBBRAIO 2018

Ottimo risultato per The Post, sul podio anche Maze Runner - La rivelazione e Sono tornato. Tenuta notevole per L'uomo sul treno e Chiamami col tuo nome...

E’ stato un bel weekend, a conferma che, quando arrivano film importanti e che il pubblico vuole vedere (anche perché la filiera del cinema ha lavorato bene per suscitare questo interesse) le cose vanno bene. E’ una banalità? Sicuramente, ma ogni tanto ce lo scordiamo. E con due titoli come 50 sfumature di rosso e Ore 15:17 – Attacco al treno in arrivo giovedì, possiamo essere fiduciosi in un febbraio importante. L’incasso generale è stato di 11.283.611 euro, quindi con un aumento del 6,1% rispetto ai 10.634.145 euro del weekend 2-5 febbraio 2017, quando primo era La La Land con 1.689.784 euro. In questo fine settimana in testa si è piazzato ovviamente The Post, che ha costantemente migliorato i suoi dati (e il suo vantaggio sulla concorrenza) di giorno in giorno, ottenendo un totale di 2.313.899 euro e la prima media copia, 4.732 euro. Lincoln, un altro film di Spielberg che si rivolgeva a un pubblico adulto e che era uscito praticamente nello stesso periodo (fine gennaio), aveva conquistato nel suo primo weekend 2.065.954 euro, a dimostrazione che il risultato di The Post è veramente ottimo.

Buon secondo si piazza Maze Runner – La rivelazione, che ottiene 1.176.293 euro e 3.895 euro di media, la seconda in classifica. Maze Runner – La fuga nel primo weekend aveva incassato 1.340.712 euro, quindi facendo meglio di questo ultimo capitolo. Terzo il primo film italiano in classifica, Sono tornato, che ha ottenuto 1.083.235 euro e la quarta media. Preoccupa in particolare il moltiplicatore che ha avuto tra il dato di giovedì e quello del weekend, che è di solo 9,85 (per fare un confronto, Beata ignoranza, uscito a febbraio dell’anno scorso, viaggiava sul 12,4, ma anche il recentissimo Benedetta follia era a 14,2). L’impressione è che – considerando l’argomento delicato che affronta – forse non riesca a prendere completamente il pubblico generalista della commedia italiana e che quindi (sul versante di film per un pubblico più ‘adulto’) soffra la concorrenza di The Post.

Stupisce la tenuta di un thriller come L’uomo sul treno – The Commuter, che ha perso solo il 20% rispetto allo scorso fine settimana, grazie a 870.761 euro e un’ottima media (per un secondo weekend) di 2.952 euro, che lo portano a un totale di 2.246.533 euro. Quinto posto per il primatista del weekend precedente, ossia Made in Italy, in calo del 44% nei confronti del precedente weekend, grazie ad altri 797.490 euro, che lo portano a un totale di 2.598.472 euro. Da zero a dieci, nel secondo weekend di sfruttamento, aveva ottenuto 818.681 euro ed era arrivato a un totale di 1.929.289 euro, quindi è evidente il miglioramento ottenuto da questo nuovo film di Ligabue. Sesto (e con la migliore tenuta in circolazione, solo il 15% di calo, a conferma evidentemente di un buon passaparola) Chiamami col tuo nome, che ottiene altri 672.518 euro e una media di 3.467 euro, per un totale di 1.734.861 euro.

Da notare i risultati di due film family. Bigfoot Junior perde soltanto il 17%, piazzandosi all’ottavo posto con 418.916 euro e un totale di 985.941 euro. Il vegetale ha un calo decisamente importante (-55%), ma considerando il target di fan di Rovazzi a cui si rivolgeva ha comunque mantenuto dati interessanti. Nel weekend ha incassato 405.438 euro (nono posto) ed è arrivato a un totale di 3.143.139 euro, sicuramente uno dei dati italiani più positivi di questo periodo.

Importanti i risultati raggiunti da L’ora più buia (settimo nel weekend con 561.671 euro), che arriva a un totale di 3.396.930 euro, e Benedetta follia (decimo nel fine settimana con 389.880 euro) e un totale di 8.218.439 euro.

Rimangono fuori dalla top ten le nuove uscite C’est la vie – prendila come viene, dodicesimo con 332.455 euro e una media di 1.933 euro (ma positivo almeno il moltiplicatore di 16, che fa sperare in un discreto passaparola), e Slumber – Il demone del sonno, tredicesimo con 308.703 euro e una media di 1.882 euro.

Per il resto, da sottolineare il forte calo (-59%) di Ella & John, undicesimo con 340.846 euro e un totale finora di 2.918.406 euro. Il capitale umano era arrivato, dopo la terza domenica, a 4.590.566 euro, con un milione ancora da ottenere. Insomma, per Ella & John si profila un dato che rischia di non andare oltre 3,5 milioni (risultato da non sottovalutare assolutamente, ma decisamente inferiore agli ultimi film di Virzì). Calo del 43% per Finalmente sposi, che questo fine settimana conquista 299.759 euro e arriva a un totale di 984.749 euro. Siamo poco sotto il dato di Vita, cuore, battito, che alla fine del secondo weekend era a 1.040.028 euro. Da notare invece come Jumanji: Benvenuti nella giungla abbia superato ieri i 10 milioni totali, precisamente 10.021.639 euro.

1 – THE POST: 2.313.899 euro (347.061 spettatori) 489/4.732 – Tot. 2.313.899* (4GG)

2 – MAZE RUNNER – LA RIVELAZIONE: 1.176.293 euro (164.484 spettatori) 302/3.895 – Tot. 1.176.293* (4GG)

3 – SONO TORNATO: 1.083.235 euro (153.667 spettatori) 363/2.984 – Tot. 1.083.235* (4GG)

4 – L’UOMO SUL TRENO: 870.761 euro (129.035 spettatori) 295/2.952 – Tot. 2.246.533

5 – MADE IN ITALY: 797.490 euro (115.503 spettatori) 424/1.881 – Tot. 2.598.472

6 – CHIAMAMI COL TUO NOME: 672.518 euro (98.180 spettatori) 194/3.467 – Tot. 1.734.861

7 – L’ORA PIU’ BUIA: 561.671 euro (82.062 spettatori) 320/1.755 – Tot. 3.396.930

8 – BIGFOOT JUNIOR: 418.916 euro (66.593 spettatori) 320/1.309 – Tot. 985.941

9 – IL VEGETALE: 405.438 euro (61.964 spettatori) 275/1.474 – Tot. 3.143.139

10 – BENEDETTA FOLLIA: 389.880 euro (57.188 spettatori) 225/1.733 – Tot. 8.218.439

12 – C’EST LA VIE – PRENDILA COME VIENE: 332.455 euro (51.089 spettatori) 172/1.933 – Tot. 332.871* (4GG)

13 – SLUMBER – IL DEMONE DEL SONNO: 308.703 euro (41.342 spettatori) 164/1.882 – Tot. 308.703* (4GG)

Weekend 1-4 febbraio: 11.283.611 euro (1.683.045 spettatori)

Weekend 25-28 gennaio: 11.374.898 (-1%) (1.729.886 spettatori)

Weekend 2-5 febbraio 2017: 10.634.145 euro (+6,1%) (#1 La La Land: 1.689.784 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top