Home > Box Office > STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI VICINO AI DUE MILIONI – INCASSI BOX OFFICE DEL 14 DICEMBRE 2017

STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI VICINO AI DUE MILIONI – INCASSI BOX OFFICE DEL 14 DICEMBRE 2017

Sempre in testa Star Wars - Gli ultimi Jedi e Assassinio sull'Orient Express, terzo Poveri ma ricchissimi. Non brillano le altre due commedie italiane...

Giornata di verdetti ieri e alcuni non sono positivi. Iniziamo dalle basi: l’incasso generale è stato di 1.104.829 euro, contro i 1.132.635 euro (-2,4%) di giovedì 15 dicembre 2016, quando primo era, nella giornata di esordio, Rogue One: A Star Wars Story con 626.412 euro. Anche per quanto riguarda le prime due settimane di dicembre, il confronto è leggermente negativo: 24.103.908 euro quest’anno, contro i 24.596.126 euro (-2%) dell’anno scorso. Inutile dire che ieri era ancora primo Star Wars – Gli ultimi Jedi, grazie a 628.664 euro (quindi, più della metà dell’incasso totale) e una media di 840 euro, ovviamente di gran lunga la migliore in classifica. Il totale del film finora è di 1.875.535 euro. Star Wars – Il risveglio della forza al suo secondo giorno (di giovedì) aveva ottenuto 945.354 euro, mentre Rogue One: Star Wars Story, sempre al secondo giorno (ma era venerdì), aveva conquistato 529.460 euro.

Rimane secondo Assassinio sull’Orient Express, grazie a 110.743 euro e una media di 310, per un totale di 8.362.826 euro. Insomma, durante il weekend supererà i 9 milioni.

E veniamo al capitolo ‘commedie italiane’. Che farà molto discutere, con probabile conclusione dei quotidiani che i cinepanettoni sono morti e che il pubblico non ama più la comicità locale. In realtà, si è confermata la debolezza di almeno due commedie su tre, che chiaramente non andavano fatte uscire in questo periodo (una perché avrebbe potuto ottenere quello che sarà il suo risultato complessivo anche a novembre, l’altra perché è chiaramente un’operazione che non ha convinto). Diamo un dato: l’anno scorso, le tre commedie italiane (Poveri ma ricchi, Natale a Londra – Dio salvi la regina, Fuga da Reuma Park) uscite il 15 dicembre 2016 avevano ottenuto complessivamente 179.903 euro e si trattava già di un dato molto basso. Questa volta, le tre commedie uscite ieri hanno ottenuto 153.273 euro, quindi con un calo del 14,8%.

Ovviamente, ci sono delle forti distinzioni da fare. In effetti, come era facilmente preventivabile, il risultato migliore tra le commedie italiane lo ha ottenuto Poveri ma ricchissimi, terzo con 85.986 euro e una media di 223. Va ricordato che il primo film, Poveri ma ricchi, aveva ottenuto 76.040 euro al suo esordio, giovedì 15 dicembre 2016. In questo caso, vedremo nei prossimi giorni se questa crescita è legata solo al giorno di esordio (come capita magari con i sequel) o se invece è più stabile. Di sicuro, il film (dopo tutte le polemiche sul caso Brizzi) può tirare un sospiro di sollievo e guardare con ottimismo ai giorni di festa più ricchi, anche grazie alla concorrenza ‘locale’, che per ora non ha brillato.

E’ in effetti quinto Natale da chef, grazie a 40.785 euro e una media di 153. In questo caso, il paragone conviene farlo con l’ultimo film con Massimo Boldi uscito nel periodo caldo di Natale, Ma tu di che segno 6?, che aveva conquistato 83.442 nel primo giorno, giovedì 11 dicembre 2014 (anche se, a dire il vero, contro solo una commedia uscita quel giorno e non due).

Chi proprio non ha convinto è stato Super vacanze di Natale, sesto con 26.502 euro e una sconfortante media di 85 euro. Per questo film, prendiamo come riferimento l’ultimo cinepanettone targato De Laurentiis, Natale a Londra, che aveva esordito con 49.845 euro giovedì 15 dicembre 2016. Insomma, aveva fatto quasi il doppio di questo e aveva chiuso a 4,3 milioni. Evidentemente, quasi tutto il pubblico ha capito che non si trattava di un film ‘nuovo’ e ha deciso di non voler sostenere l’operazione nostalgia (peraltro, dopo una serie di cinepanettoni che forse non erano neanche più tali, visto quanto erano diversi dal modello che si celebra con Super vacanze di Natale). Sarà importante, per questi due titoli, vedere come riusciranno a tenere il 25 e 26 dicembre, giornate ricchissime e in cui c’è il rischio che diminuisca il numero di spettacoli per chi non sta funzionando.

Il quarto posto è occupato da un’altra uscita, La ruota delle meraviglie, che ottiene 48.176 euro e una media di 202 euro. L’ultima film di Woody Allen che aveva aperto nel periodo di Natale era stato Irrational Man e aveva esordito con 68.590 euro, mercoledì 16 dicembre 2015, per poi chiudere a 3,3 milioni.

Per il resto, da notare, ancora una volta, medie molto deboli per Suburbicon (nono con 15.236 euro e una media di 79) e Il premio, decimo con 11.115 e una media di 67. Avrebbe quindi meritato maggiore spazio Seven Sisters, dodicesimo in sole 56 sale, con una media di 168 euro.

1 – STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI: 628.664 euro (85.130 spettatori) 748/840 – Tot. 1.875.535* (2GG)

2 – ASSASSINIO SULL’ORIENT EXPRESS: 110.743 euro (18.352 spettatori) 357/310 – Tot. 8.362.826

3 – POVERI MA RICCHISSIMI: 85.986 euro (13.518 spettatori) 385/223 – Tot. 85.986* (1GG)

4 – LA RUOTA DELLE MERAVIGLIE: 48.176 euro (8.067 spettatori) 239/202 – Tot. 48.176* (1GG)

5 – NATALE DA CHEF: 40.785 euro (6.376 spettatori) 266/153 – Tot. 40.785* (1GG)

6 – SUPER VACANZE DI NATALE: 26.502 euro (3.982 spettatori) 311/85 – Tot. 26.502* (1GG)

7 – GLI EROI DEL NATALE: 16.904 euro (3.510 spettatori) 169/100 – Tot. 1.482.642

8 – SMETTO QUANDO VOGLIO – AD HONOREM: 15.710 euro (2.660 spettatori) 121/130 – Tot. 2.161.769

9 – SUBURBICON: 15.236 euro (2.677 spettatori) 192/79 – Tot. 625.082

10 – IL PREMIO: 11.115 euro (1.992 spettatori) 165/67 – Tot. 830.688

Giovedì 14 dicembre: 1.104.829 euro (168.977 spettatori)

Giovedì 7 dicembre: 1.210.826 euro (-9%) (185.224 spettatori)

Giovedì 15 dicembre 2016: 1.132.635 euro (-2,4%) (#1 Rogue One: A Star Wars Story: 626.412 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

Robert Bernocchi
Robert Bernocchi
Story editor & Data Analyst at Pepito Produzioni e Data and Business Analyst at Cineguru.biz & BoxOffice.Ninja. In passato, responsabile marketing e acquisizioni presso Microcinema Distribuzione, marketing e acquisizioni presso MyMovies.
Top