Home > Video > Quanto dura la vita di un film?

Quanto dura la vita di un film?

In quanto tempo i film ottengono la maggior parte dei loro incassi? Sempre meno rispetto a un tempo, quasi sempre bastano due settimane...

media TOP

Non c’è da discuterne troppo: molti titoli chiudono sostanzialmente la loro esistenza dopo tre settimane, alcuni dopo due. In effetti, la maggior parte dei loro incassi (spesso più del 90%) viene raccolto nelle prime tre settimane di sfruttamento. E’ vero che questo porta molti a sostenere che le finestre si debbano ridurre, ma non è il punto della mia ricerca. Più che altro, questo spiega come molti titoli rimangano in sala poco e ci sia un ricambio continuo, che a questo punto è quasi preventivabile fin da subito. Vediamo allora come hanno incassato i 20 maggiori film del 2016 e a che punto erano dopo una/due/tre settimane (qui la versione interattiva dell’infografica):

Tutto questo ha dato vita a queste medie della top 20 del 2016, confrontate con quelle del 2015 e 2014 (cliccate qui per l’infografica interattiva):

Dal che ne deduciamo che, per quanto riguarda il 2016:

– Cambia la percentuale di incasso della prima settimana rispetto al totale, passata dal 43,5% del 2014 al 46,4% del 2016. E’ presto per considerarlo una tendenza inarrestabile, ma il dato è interessante e andrà monitorato…

– Calano le percentuali alla seconda e terza settimana, ma a mio avviso questo è legato all’alto numero di film per le famiglie presenti nella top 20 e che – come tipico di questo genere – reggono meglio sulla lunga durata. Nel 2015 erano cinque i titoli family, nel 2016 sono stati 8.

– Non c’è dubbio che i film supereroistici (Marvel o DC che sia) ottengano molto rapidamente i loro incassi. Unica, parziale eccezione, Suicide Squad, che però è uscito a metà agosto e di sabato (ed è quindi un dato un po’ anomalo e non facile da confrontare)…

– Interessanti i casi delle commedie italiane. Quo vado? e L’abbiamo fatta grossa hanno ottenuto i loro incassi in ‘fretta’ (Verdone ha il record in 3 settimane, più del 96% del suo totale). Agli antipodi invece il caso di Perfetti sconosciuti, essendo il titolo con la miglior tenuta della top 20, visto che dopo tre settimane aveva raccolto meno del 70% degli incassi. E’la dimostrazione che, di fronte a un ottimo passaparola, la tenuta di un film può essere decisamente lunga, anche nel 2016. Lo dimostra (anche maggiormente) il caso de Lo chiamavano Jeeg Robot, che, anche se non figura nei primi 20, ha continuato per tanto tempo a ottenere incassi importanti. In effetti, il film dopo tre settimane aveva conquistato 2,4 milioni, mentre alla fine ha chiuso intorno a 5,1 milioni. Insomma, Lo chiamavano Jeeg Robot ha ottenuto la maggior parte dell’incasso dopo la terza settimana, che è qualcosa di inaudito nel box office moderno.

Insomma, si conferma che i film rimangono meno in sala e/o incassano molto rapidamente (e questi sono i dati dei migliori 20, figuriamoci i risultati di chi magari smonta al secondo weekend perché sono partiti male). Di sicuro, il tempo tra la fine della loro esistenza nei cinema e quando sono disponibili su altri sfruttamenti, diventa ormai molto lungo. Che la questione sia correggibile restringendo le window o meno (e senza mettere in crisi le sale), è un altro discorso…

Top