Home > Box Office > ALIEN: COVENANT ANCORA PRIMO – INCASSI BOX OFFICE DEL 16 MAGGIO 2017

ALIEN: COVENANT ANCORA PRIMO – INCASSI BOX OFFICE DEL 16 MAGGIO 2017

Al botteghino italiano, sempre in testa Alien: Covenant, King Arthur: il potere della spada e Guardiani della galassia: Vol. 2. E sempre incassi bassi...

Sono giorni non entusiasmanti al botteghino italiano, anche per chi scrive una rubrica giornaliera sugli incassi, sperando che arrivi presto il weekend e (magari) delle nuove uscite forti, che permettano di raccontare cose interessanti. D’altronde, -38.9% rispetto all’analogo martedì di un anno fa, a dimostrazione che le cose non stanno andando bene. Per ora, non ha quindi problemi Alien: Covenant a rimanere in testa con 103.762 euro e un totale di 1.358.235 euro. Considerando che Prometheus aveva fatto 209.120 euro al suo primo martedì e che quel film aveva chiuso con 5 milioni, al momento il dato totale più probabile per Alien: Covenant sembra intorno ai 2,4-2,7 milioni.

Se dovessi invece fare un pronostico sul dato finale di King Arthur: il potere della spada, il risultato più probabile potrebbe essere intorno a 1,6-1,8 milioni di euro. Ieri il film ha ottenuto altri 70.981 euro, superando il milione totale (1.011.643 euro per la precisione).

Decisamente dietro Guardiani della galassia: Vol. 2 con 30.410 euro, un dato sostanzialmente identico ai 30.210 euro ottenuti dal film originale nel secondo martedì di sfruttamento. Il totale al momento è di 6.746.171 euro. Poco dietro, con 25.734 euro, Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse, che arriva invece a 6.137.018 euro.

Prime cinque posizioni invariate, considerando che al quinto posto c’è ancora Tutto quello che vuoi con 21.755 euro e 294.510 totali. C’è invece una novità in sesta piazza, ossia l’evento Mobile Suit Gundam Thunderbolt – December Sky, che conquista 18.091 euro in 148 sale, per una media non straordinaria (anche considerando il biglietto più caro) di 121 euro. Infine, con i dati di ieri (11.190 euro), La tenerezza raggiunge i 2 milioni di euro (2.007.936 euro per la precisione), un traguardo che The Circle oltrepasserà oggi.

1 – ALIEN: COVENANT: 103.762 euro (16.799 spettatori) 395 sale/263 media – Tot. 1.358.235

2 – KING ARTHUR: IL POTERE DELLA SPADA: 70.981 euro (12.175 spettatori) 414/171 – Tot. 1.011.643

3 – GUARDIANI DELLA GALASSIA: VOL. 2: 30.410 euro (5.344 spettatori) 237 sale/128 media – Tot. 6.746.171

4 – FAMIGLIA ALL’IMPROVVISO: 25.734 euro (5.194 spettatori) 235/110 – Tot. 6.137.018

5 – TUTTO QUELLO CHE VUOI: 21.755 euro (4.221 spettatori) 164/133 – Tot. 294.510

6 – MOBILE SUIT GUNDAM THUNDERBOLT: 18.091 euro (1.858 spettatori) 149/121 – Tot. 18.091

7 – SONG TO SONG: 17.811 euro (3.439 spettatori) 227/78 – Tot. 209.615

8 – GOLD – LA GRANDE TRUFFA: 14.304 euro (2.680 spettatori) 196/73 – Tot. 843.258

9 – FAST & FURIOUS 8: 14.199 euro (3.434 spettatori) 105/135 – Tot. 14.606.557

10 – LA TENEREZZA: 11.190 euro (2.232 spettatori) 117/96 – Tot. 2.007.936

Martedì 16 maggio: 458.928 euro (87.788 spettatori)

Martedì 9 maggio: 417.098 euro (+10%) (80.714 spettatori)

Martedì 17 maggio 2016: 751.927 euro (-38.9%) (#1 Captain America: Civil War: 139.545 euro)

Per maggiori approfondimenti visitate la sezione Box Office di ScreenWEEK.it

Fonte dei dati: Cinetel

Volete rimanere sempre aggiornati con le migliori notizie sul business di cinema, intrattenimento e tecnologia? Scaricate la nuovissima app di Cineguru.biz, rinnovata nella user experience e nel design, disponibile gratuitamente sia per dispositivi iOS e Android

One thought on “ALIEN: COVENANT ANCORA PRIMO – INCASSI BOX OFFICE DEL 16 MAGGIO 2017

  1. Perché gli incassi sono bassi? Questo denunciate giustamente, però senza ipotizzarne le cause, che ci sono e possono coinvolgere e riguardare un sistema Paese che va in crisi sui consumi del tempo libero!!?? Il fenomeno, evidentemente negativo, riguarda soltanto il nostro paese, raffronta dolo con altri paesi Europei. Può essere che il tutto ci riporti ad un comportamento prevalentemente limati o ma, in questa ipotesi, dovremmo concludere che ll’auspicato è invocato allungamento della stagione, non possa coinvolgere il ‘ caso’ Italia.

Comments are closed.

Top