Condividi su

03 giugno 2016 • 13:41 • Scritto da
Laura Croce

Warner Bros apre una divisione dedicata a digital e OTT

Sarà supervisionata da Craig Hunegs, già presidente di Warner Bros. Television, e racchiuderà tutte gli investimenti della major in produzione e distribuzione di contenuti digitali, coordinandosi con HBO e Turner. Ecco la risposta della major alla sfida posta da Netflix e Amazon.

warner
0

I grandi player dello streaming e del video on demand come Netflix e Amazon hanno fatto sentire la loro influenza anche sulle major, come attesta l’ultima mossa di Warner Bros. Lo studio hollywoodiano ha infatti inaugurato un nuovo ramo aziendale, Warner Bros. Digital Networks, volto a riunire sotto un unico capello tutte le attività del marchio relative alla distribuzione e alla produzione di contenuti online. Vi rientreranno dunque la piattaforma ad abbonamento Warner Archive Instant, che consente di noleggiare in streaming i grandi classici della major, ma anche le nuove acquisizioni come DramaFever, servizio di SVOD (subscription video on demand) specializzato in serie tv coreane, rilevato quest’anno dalla giapponese Softbank. Sul fronte dei canali digitali la nuova divisione supervisionerà poi il network di YouTube Machinima, su cui l’anno scorso sono stati investiti 24 milioni di dollari, la partnership con la star sportiva LeBron James e l’investimento nella Ellen Digital Ventures, la società della nota conduttrice tv  americana che il mese scorso ha lanciato il proprio “digital network” con contenuti originali pensati appositamente per la diffusione sul web.

Da non dimenticare inoltre le altre piattaforme OTT (over the top, che bypassano cioè le forme tradizionali di pay-tv) gravitanti nel gruppo Time Warner, come HBO Now, ramo on demand dell’omonima rete via cavo. Quest’ultima, così come l’intero brand Turner, collaboreranno a stretto contatto con la nuova divisione in modo da  definire la più ampia strategia della media company nell’ambito dei servizi di streaming e di video on demand.

A capo di Warner Bros. Digital Networks siederà Craig Hunegs, già presidente di Warner Bros. Television, alle dirette dipendenze del CEO della major, Kevin Tsujihara.

Secondo fonti vicine allo studio, sempre nel nuovo ramo potrebbe rientrare un’iniziativa definita “Project Mix”, volta a produrre contenuti per le piattaforme online e  forse destinata a entrare anche nell’ambito della distribuzione degli stessi, parallelamente allo studio digitale Blue Ribbon Content già creato da Warner Bros nel  2014.

Fonte: Variety

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia questi due campi così come sono:

Protetto da Invisible Defender. E' stato mostrato un 403 ai 1.519.202 spammer.