Home > Tecnologia > Realtà virtuale in diretta su YouTube, mentre si attrezzano per la VR anche GoPro e HBO

Realtà virtuale in diretta su YouTube, mentre si attrezzano per la VR anche GoPro e HBO

Live streaming a 360° per il portale video, con tanto di nuovo audio spaziale. Una nuova videocamera VR per GoPro e filmati orografici per la pay-tv: ecco le ultime novità dal mondo dei contenuti immersivi.

La corsa verso i 360° sembra non escludere proprio nessuno. Trattandosi di contenuti video, alla sfida lanciata da Facebook non poteva non rispondere Google: il suo portale YouTube ha infatti annunciato che oltre a supportare i filmati immersivi, cosa che fa già dallo scorso marzo, d’ora in poi darà ai suoi utenti la possibilità di trasmettere anche in diretta a 360°, con tanto di “audio spaziale”. Parliamo di un effetto sonoro volto a ricreare il modo in cui voci, musica e rumori si diffondono in un ambiente reale, portando perciò all’estremo la sensazione già ricreata visivamente dalla VR. L’occasione per il lancio del nuovo servizio sarà il live streaming delle esibizioni degli artisti che saliranno questo weekend sul celebre palco del Coachella Festival.

gopro

Il gigante del web non è però il solo a spingere sull’acceleratore della realtà virtuale: il noto marchio di mini-videocamere GoPro ha annunciato diverse novità nel campo. Oltre a un’app per iOS e Android in grado di supportare la visione a 360° su cellulari e CardBoard, ci sarà un intero sito dedicato alla realtà virtuale e ovviamente un nuovo dispositivo, denominato Omni camera kit, composto fondamentalmente da 6 videocamere GoPro Hero4 montate in modo da girare in VR. Per la modica cifra di 5.000 dollari.

Sul fronte dei produttori di contenuti scendono in campo invece HBO e Discovery, che hanno acquistato una partecipazione nello studio grafico OTOY, specializzato nell’ottimizzazione del rendering per VR e AR. In realtà, presentando l’intesa, la compagnia ha parlato solo di produzione di contenuti orografici e immersivi: sembrerebbe strano tuttavia se l’emittente via cavo non volesse aumentare la sua presenza nel campo dei video a 360° considerando, ad esempio, l’incredibile successo ottenuto dalla nuova versione della sigla di Game of Thrones. I classici titoli di apertura della serie, grande cavallo di battaglia di HBO, sono stati rifatti a 360° per il lancio della sesta stagione, ed è stato subito record. Hanno realizzato 5,3 milioni di views in 24 ore, più di qualsiasi altro contenuto di questo tipo caricato su Facebook. Non stupirebbe perciò se anche la pay-tv stesse cercando la sua fetta di torta nel mondo della VR.

Top