Home > Marketing > La strategia anti-pirateria di HBO? Lasciar guardare gratis la première di Game of Thrones

La strategia anti-pirateria di HBO? Lasciar guardare gratis la première di Game of Thrones

Non solo l'uscita in contemporanea sulla piattaforma on demand HBO Now: stavolta l'emittente via cavo ce la mette proprio tutta e offre una prova gratuita del suo abbonamento nei giorni del debutto della sesta stagione. Che GoT riesca finalmente a scrollarsi di dosso il titolo di serie più piratata?

Ogni anno verso aprile si rinnova la fatidica domanda: quanti guarderanno illegalmente in streaming la prima puntata della nuova stagione di Game of Thrones? Il popolare serial dell’emittente via cavo HBO ha infatti un non troppo felice primato in fatto di pirateria, che si conferma a ogni nuova stagione: nel 2015 si è guadagnato il titolo di programma più visto in modo illecito per il quarto anno consecutivo, e di solito la première rappresenta il momento clou di tale fenomeno. Stavolta però la pay-tv statunitense sembra aver deciso di andare incontro alle esigenze del suo pubblico in modo davvero radicale, cercando di capitalizzare la fama corsara del suo prodotto.

Come l’anno scorso, prima di tutto, la prima puntata della sesta stagione sarà disponibile non solo per chi ha sottoscritto il costoso abbonamento alle trasmissioni via cavo del network, ma anche per chi ha optato per il più economico HBO Now, il servizio on demand cosiddetto standalone dedicato ai soli utenti del web. Lanciata l’anno scorso proprio in concomitanza con l’allora quinta stagione di GoT, la piattaforma online spera forse quest’anno di rubare più utenti alla pirateria, forte di una base di 800 mila clienti già raccolti nella sua fase di lancio e forse in crescita proprio grazie all’appeal della serie che tornerà in onda la sera del 24 aprile.

Per lo zoccolo duro di chi non vuole pagare proprio nulla per vedere Game of Thrones, HBO stavolta ha voluto esagerare e negli Stati Uniti darà la possibilità di usufruire di una prova gratuita del servizio via cavo proprio nei giorni del debutto della serie, da venerdì a lunedì. Gli spettatori interessati avranno così a disposizione non solo Game of Thrones ma anche altri titoli come la commedia Silicon Valley e l’anteprima nella finestra pay del film campione di incassi Jurassic World. Senza scordare che per i neofiti la prova gratuita di un mese di HBO Now è sempre disponibile online.

Considerando come l’emittente stia preparando un’espansione del suo servizio di video on demand in Spagna, e che la nuova puntata del serial sarà trasmessa in contemporanea su tutti mezzi controllati dalla tv nel mondo, l’emittente di Time Warner forse stavolta è davvero sulla buona strada per riconquistare parte di quel pubblico perso negli anni in cui ha rifiutato di guardare al web come una risorsa e non come un mera minaccia.

 

Fonte: The Wrap

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top