Home > Distribuzione > Digitale > F8, tutte le novità di Facebook, dai bot alla videocamera per VR

F8, tutte le novità di Facebook, dai bot alla videocamera per VR

Una videocamera a forma di UFO con 17 obiettivi, una Bot Engine per costruire assistenti digitali sempre più intelligenti, il pulsante "salva", live video e instant article per tutti: ecco il piano di Zuckerberg per conquistare il web.

Se pensavate che le più grandi novità dell’anno a bollire nella pentola di Mark Zuckerberg fossero Oculus e il live streaming, potreste rimanere sorpresi da tutte le feature svelate dall’F8 Developer Conference, cioè l’incontro annuale di Facebook con gli sviluppatori che si è tenuto in questi giorni a San Francisco. Molta dell’attenzione dell’evento è stata infatti concentrata su Messenger, che nelle intenzioni del social network dovrà trasformarsi da un semplice sistema di messaggistica a una vera e propria piattaforma dove i brand potranno non solo intensificare l’ascolto dei loro clienti ma anche fornire servizi e vendere i propri prodotti. Ma andiamo con ordine:

CHAT e CHAT BOT

Come già anticipato prima della conferenza, grandi protagonisti dell’incontro sono stati i bot, cioè i sistemi automatici di risposta che si apprestano a diventare la nuova frontiera del customer care. Grazie alle nuovi API le aziende presenti sul social network potranno trasformare il loro Messenger in un assistente sempre pronto a rispondere alle domande degli utenti, annullando così i tempi di attesa. Questa però è solo una delle possibili applicazioni della tecnologia: la CNN, ad esempio, ha già rivelato il suo nuovo bot che spedirà via chat gli aggiornamenti sulle principali notizie del giorno, a mo’ di newsletter. Fandango, leader USA nella prevendita online dei biglietti del cinema, ha invece annunciato che da maggio userà il bot come una sorta di concierge personalizzato, volto ad aiutare lo spettatore nella scoperta dei film in programmazione e dei cinema a lui più vicini. Per la prima volta, inoltre, la pagina Facebook del servizio verrà completamente integrata con tutte le info presenti sul portale, compresi orari degli spettacoli e prezzo dei biglietti, che di sicuro saranno presto acquistabili direttamente da Messenger. E questi sono solo due esempi di quello che sarà possibile offrire sulla nuova chat/piattaforma, soprattutto considerando che siamo ancora all’alba del “Bot Engine”, cioè di uno strumento che punta alla creazione di sistemi sofisticati di intelligenza artificiale, ritagliati sulle esigenze di ciascun brand (certo, ci sarebbe da fare una riflessione più ampia sulle conseguenze di questa estrema automazione e disumanizzazione dei rapporti con i clienti, ma in questa sede ci atterremo solo al piano tecnologico). Da segnalare anche i messaggi sponsorizzati, che le pagine potranno inviare agli utenti che hanno conversazioni attive coi loro bot.

cnn-facebook-messenger-bot

Il pulsante SAVE

Questa è un’innovazione di cui dovrebbero ben preoccuparsi i browser: presto arriverà un save button con cui sarà possibile contrassegnare ogni tipo di post trovato sul social network, foto, articoli,video ecc, accompagnato ovviamente da un’apposita cartella “Saved”accessibile da ogni dispositivo. Cosa ci ricorda? Ah già, “aggiungi ai preferiti”… Se avessimo avuto qualche dubbio sull’intenzione di Facebook di imporsi gradualmente quale nuovo punto di accesso per l’intera vita digitale, questo aiuta a fare chiarezza sulla visione a lungo termine di Zuckerberg.

facebook-360-surround

Surround 360, la videocamera reale per la realtà virtuale

L’aspetto è abbastanza futuristico: una specie di navicella spaziale, o di trottola, con 17 obiettivi collocati in modo circolare. Con Oculus Rift appena arrivato sul mercato non poteva mancare un gadget per la VR e così ecco arrivare Surround 360, videocamera che non si limita a ruotare il suo obiettivo, come quella di Samsung, ma ne ha appunto una pluralità disposti in cerchio ed è dunque in grado di riprendere a 360° anche da ferma. Per altro, in piena tradizione Facebook, è open source e chiunque potrà non solo costruirla ma eventualmente migliorarla. Filma anche in 8k.

LIVE STREAMING e INSTANT ARTCLE per tutti

Come già accennato, la possibilità di effettuare video live segnalati in diretta a tutti i fan di una pagina, è una delle novità che più sta infiammando il social network negli ultimi tempi. Soprattutto per l’aperta competizione con l’app di Twitter per il social broadcasting, Periscope. La concorrenza si farà ancora più spietata con l’apertura dei live agli sviluppatori e quindi alle app dei partner, primo fra tutti Livestream. Con le API sarà possibile anche collegare a Facebook Live altri siti e ogni tipo di software, quindi anche in questo caso piegare lo strumento alle esigenze di ciascuno sviluppatore. Si apre inoltre a tutti gli editori online Instant Article, che si propone di rendere più facile il caricamento e la lettura di contenuti editoriali sul social network, sempre per il discorso di assorbire il più possibile il mondo online all’interno della piattaforma.

Queste sono solo alcune delle novità presentate in questi due giorni all’F8, abbastanza per illustrare come dal social di Zuckerberg ci sia da aspettarsi un approccio sempre più olistico (e fagocitante) all’esperienza online, destinato a influire non poco sulle abitudini digitali del pubblico mondiale.

Top