Home > Marketing > A Sky una nuova unità dedicata alla VR, il primo video è sulla Formula 1

A Sky una nuova unità dedicata alla VR, il primo video è sulla Formula 1

Si comincia con la Formula 1, ma presto sempre più news e coperture di grandi eventi targate Sky avranno una versione a 360°. Per ora una ventina di video l'anno, in attesa che il fenomeno diventi mainstream.

Parliamo ancora di Sky, stavolta della capofila britannica: il colosso della pay-tv ha inaugurato una nuova unità dedicata esclusivamente alla realtà virtuale, confermando così la propria forte scommessa sulla nuova tecnologia. È infatti dal 2013 che la compagnia investe nel campo, a cominciare dall’acquisto dell’allora pionieristica casa di produzione per film in VR  Jaunt. Da questo momento la realizzazione di video a 360° passa invece sotto la gestione diretta da parte di Sky VR Studio, con l’obiettivo di arrivare a 20 contenuti entro la fine dell’anno. Il primo video, al debutto oggi, riguarda lo sport (uno degli asset più importanti dell’emittente a livello internazionale) e in particolare la Formula 1.

In questa fase iniziale sono previste solo forme brevi, all’incirca di 5 minuti: nel caso della Formula 1, saranno mostrati dei test sulla pista di Barcellona e l’intenzione è quella di far sentire per la prima volta gli spettatori davvero all’interno delle scuderie e del loro funzionamento durante le corse. Nonostante la disponibilità di tecnologia (nel caso di Sky, 4 camere tutte attrezzate per le riprese in VR), la “grammatica” dei video a 360° è infatti ancora completamente da sperimentare, come ha confermato il team dell’emittente a Wired. In queste prime prove sembra che ci sarà per altro una combo tra realtà virtuale e droni, due delle nuove tendenze più rilevanti nella produzione di audiovisivo.

Le prossime produzioni riguarderanno non solo lo sport ma anche news, grandi eventi, arte e gli altri settori normalmente coperti dai programmi della pay-tv. Ricordiamo inoltre che Sky aveva già sperimentato questo tipo di ripresa a novembre, per mostrare letteralmente a 360° la crisi dei rifugiati sulle coste greche. L’emittente ha inoltre in piedi un accordo con Facebook che prevede la diffusione dei suoi video anche attraverso la piattaforma social di Mark Zuckerberg, ovviamente in prima linea nel campo VR in cui sta per lanciare (28 marzo) l’attesissimo visore Oculus Rift.

 

Fonte: Variety, Wired

Davide Dellacasa

Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.

http://dd.screenweek.it
Top