Home > Box Office > Twitter Cinema Tags & #BoxOfficeItalia: Zalone batte il record di spettatori, ma scende sui social

Twitter Cinema Tags & #BoxOfficeItalia: Zalone batte il record di spettatori, ma scende sui social

Quo Vado? arriva a 8,3 milioni di biglietti e supera anche il record di spettatori del precedente film del comico pugliese, ma scende al sesto posto tra i film più discussi su Twitter. In pole position il prossimo film di animazione Disney e Revenant, forte del Golden Globe e di 12 nomination all'Oscar.

Con 59 milioni di euro e 8.3 milioni di biglietti, l’irrefrenabile Checco Zalone con il suo Quo Vado? è riuscito a superare se stesso una seconda volta, battendo il precedente record di Sole a Catinelle sia come maggior incasso per un film italiano, sia come titolo più visto in assoluto nei cinema nostrani. Ormai rimane un solo traguardo da scavalcare, quello degli incassi di Avatar, che con i suoi 65,6 milioni di euro domina il botteghino tricolore dal lontano 2010 ma sembra ormai vicino allo spodestamento. Ciononostante, il campione della commedia italiana sembra aver perso il proprio appeal sul pubblico social, cedendo già il titolo di film più discusso a vantaggio del prossimo lungometraggio di animazione Disney,  Zootropolis, e del pluricandidato all’Oscar  Revenant – Redivivo. A mostrarcelo è ancora una volta la nostra infografica interattiva  Twitter Cinema Tags, che permette di scoprire i titoli cinematografici più forti sul social network e metterli a confronto con le rispettive performance al botteghino.

twittercinematags 16_01_18

L’atteso titolo dalla major di Topolino è stato il film più citato dal pubblico italiano nella scorsa settimana, con ben il 19% delle mention. A seguire a stretto giro l’ultima fatica di Leonardo DiCaprio, forse finalmente in odore di Academy Award come Miglior Attore, che con 2,9 milioni di euro raccolti nel suo weekend di esordio vanta la seconda posizione anche al box office italiano del weekend. Scende di un grado ma non molla la presa su Twitter la saga fantascientifica per eccellenza, Star Wars: Il risveglio della Forzache invece dopo un mese di programmazione scivola al 9° posto per incassi, portando il totale italiano a 25 milioni di euro.

Bene anche Tornatore con il suo nuovo thriller dal sapore internazionale, La corrispondenza: uscito giovedì sui nostri schermi, si è classificato quarto al botteghino con 1,2 milioni di euro e quarto sulla piattaforma di micro-blogging con il 9% delle citazioni, anche di fronte allo Stallone di  Creed – Nato per combatterefresco fresco di Golden Globe e di nomination all’Oscar. Per il film del regista italiano, che vanta nel cast Jeremy Irons, dal punto di vista del risultato in sala siamo vicini a quello del precedente La Migliore Offerta, che nel 2013 chiuse i primi 4 giorni in sala con 1,4 milioni di euro, accelerando però decisamente nei gironi successivi grazie alle festività dell’Epifania.

Quo Vado? a questo punto si deve accontentare dell’ultimo posto riguardo al buzz sulla piattaforma di micro-blogging, in netta controtendenza con la preferenza espressa dal pubblico in sala. Probabilmente un effetto del graduale spostamento verso quel target di spettatori sporadici, meno avvezzi al grande schermo e al commento della propria esperienza di visione sul social network, che tuttavia costituiscono proprio quella parte di biglietti che solo pochi campioni di incassi come Zalone riescono a smuovere, diventando così quel tipo di eventi in grado di scalare classifiche pluriennali. Da notare come stia progressivamente calando anche il prezzo medio del biglietto per fruire dello spettacolo cinematografico del comico, arrivato a un più normale 7 euro invece che i 7,2 euro dei primi giorni di programmazione.

Vi ricordiamo che nell’apposita sezione Twitter Cinema Tags di ScreenWEEK potete trovare l’infografica completa degli hashtag più utilizzati e di una media gallery sui film più twittati. Vi rimandiamo al prossimo lunedì per la sfida tra Twitter e box office.

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top