Home > Cinema 2.0 > Mediaset-Vivendi, Goldman Sachs scommette sulla convergenza

Mediaset-Vivendi, Goldman Sachs scommette sulla convergenza

Per quanto una robusta alleanza con il colosso europeo delle TLC Vivendi sia stata finora descritta come “fantascienza” o comunque come una prospettiva molto lontana, il mercato continua a credere nella convergenza tra Mediaset e il nuovo azionista numero 1 di Telecom Italia. Gli ultimi a puntarci sono stati gli analisti finanziari di Goldman Sachs, che venerdì hanno alzato...

Per quanto una robusta alleanza con il colosso europeo delle TLC Vivendi sia stata finora descritta come “fantascienza” o comunque come una prospettiva molto lontana, il mercato continua a credere nella convergenza tra Mediaset e il nuovo azionista numero 1 di Telecom Italia. Gli ultimi a puntarci sono stati gli analisti finanziari di Goldman Sachs, che venerdì hanno alzato il target price per le azioni del Biscione da 4,8 a 5,5 euro e hanno confermato il giudizio “buy” proprio in vista di una possibile intesa tra l’emittente e la compagnia francese guidata da Vincent Bolloré.

mediaset-640

A spingere in tal senso è soprattutto l’interesse dichiarato di Vivendi nel settore televisivo, su cui vorrebbe espandersi per “sbloccare valore negli inefficienti mercati media e telecom”, come specifica la banca americana. Dopo aver innalzato del 20% la sua partecipazione in Telecom del 20%, il gigante francese potrebbe dunque mirare al mercato italiano per rafforzarsi sul fronte dell’offerta dei contenuti e della commistione tra offerta di internet e telefonia e quella di prodotti audiovisivi. Stando a quanto dichiarato da Goldman Sachs, la possibilità di acquisizioni o fusioni con Mediaset è concreta e andrebbe a tutto beneficio del titolo della società guidata da Pier Silvio Berlusconi. Ma non solo: nel lungo periodo il consolidamento del mercato italiano della pay tv potrebbe giovare a tutti gli operatori, compreso il competitor satellitare Sky, su cui il giudizio rimane però di tipo “neutral”.

Ricordiamo che Sky, più di Mediaset, ha già spinto fortemente l’acceleratore sulla convergenza tra telecomunicazioni e media, accordandosi proprio con Telecom Italia per far passare dal modem, anziché dal satellite, l’abbonamento alla sua offerta premium di contenuti televisivi.

 

Fonte: Reuters 

Top